Frittata di cardi selvatici

In genere siamo abituati a chiamare cardi gli steli dei carciofi. Non sapevo però dell’esistenza dei cardi selvatici che non hanno nulla a che vedere con quelli dei carciofi. Li ha scoperti mio marito in un paesino dell’entroterra, presso un contadino che li vendeva. Incuriosito, ha chiesto cosa fossero e il contadino gli ha risposto che si tratta di un’erba spontanea non molto diffusa (e quindi poco conosciuta) ideale per preparare una gustosa frittata. Mio marito non ci ha pensato due volte e ha comprato questi cardi selvatici, piantine mediamente alte e molto spinose e con fiori simili al carciofo. Non immaginate il mio stupore quando li ho visti (e toccati!), perché non hanno un bell’aspetto. Un po’ titubante li ho lessati e sono rimasta piacevolmente sorpresa dal loro intenso sapore. Quindi, messa da parte la titubanza iniziale, ho preparato la frittata di cardi selvatici e vi posso assicurare che è gustosissima. Purtroppo è una verdura che non troverete sui banchi del mercato, però se conoscete qualche contadino nella vostra zona, provate a chiedere e sperate di essere fortunati. 😉

frittata di cardi selvatici

INGREDIENTI:

1 kg di cardi selvatici

6 uova

200 g di parmigiano grattugiato

2 cucchiai scarsi di pangrattato

1/2 cucchiaino di dado granulare

olio d’oliva

PREPARAZIONE

Pulite i cardi eliminando la parte della radice e le foglie esterne. Per fare questa operazione io vi consiglio di usare dei guanti perché sono molto pungenti.

Quindi lavateli accuratamente e cuoceteli in acqua salata in cui avrete disciolto il dado granulare (per la ricetta cliccate QUI).

Scolate i cardi e fateli raffreddare.

In una ciotola sbattete le uova insieme al formaggio grattugiato e al pangrattato. Tagliuzzate i cardi e aggiungeteli al composto di uova, amalgamandoli bene.

Ungete con l’olio il fondo di una padella antiaderente da 20-22 cm di diametro, versatevi il composto ottenuto e livellate.

Ponete la padella sul fuoco a fiamma bassa in modo che la frittata possa cuocersi gradatamente.

Quando il fondo della frittata è cotto, giratela aiutandovi con un coperchio senza bordo bagnato.

Fate cuocere dall’altro lato e trasferite poi la frittata di cardi su un piatto da portata.

Servitela calda.

<>

Trovate tutte le mie ricette anche su Facebook, Google+, Twitter e PInterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.