Crea sito

Canigliate – ricetta tipica

L’atmosfera natalizia è davvero magica con i suoi colori, le luci, profumi e sapori. Casa mia è invasa dal profumo di spezie e dolciumi, una sensazione che adoro! Ogni giorno preparo un dolce diverso e tutti rigorosamente della tradizione pugliese. Oggi è stata la volta delle canigliate, un dolce a base di mandorle e vincotto di fichi farcito con confettura fatta in casa. Il tutto ricoperto da una golosa glassa al cioccolato. Scommetto che avete l’acquolina in bocca!… e allora non vi resta che leggere la ricetta! 🙂

Canigliate

Canigliate

<>

INGREDIENTI:

600 g di farina “00”

500 g di mandorle

400 g di zucchero semolato

2 uova

10 g di ammoniaca per dolci oppure 1 bustina di lievito per dolci

2 tazzine di caffè (100 ml)

un pizzico di cannella in polvere

un pizzico di chiodi di garofano in polvere

scorza grattugiata di un limone

scorza grattugiata di un’arancia

2 cucchiai di cacao amaro

vincotto di fichi q.b.

Per la glassa

1 kg di zucchero semolato

300 ml di acqua

70 g di cioccolato fondente

Per farcire

confettura di ciliegie o uva

Prima di procedere alla preparazione del dolce tostate le mandorle. appena fuori dal forno mettetele sulla spianatoia e schiacciatele col mattarello. E’ importante che facciate questa operazione quando sono ancora calde e croccanti.

Trasferite ora le mandorle in una ciotola e aggiungete tutti gli altri ingredienti. per ultimo aggiungete il vincotto, poco per volta, fino a quando avrete ottenuto un composto sostenuto anche se appiccicoso.

Trasferite l’impasto sulla spianatoia infarinata e dividetelo a metà. da metà impasto e con l’aiuto di un mattarello ricavate una sfoglia dello spessore di circa mezzo centimetro. Con un coppa pasta del diametro di 5-6 cm ritagliate dei dischetti che andrete a sistemare su una teglia rivestita con carta forno, un po’ distanti tra loro.

Mettete al centro di ogni dischetto un cucchiaino di confettura e chiudete con un altro dischetto di pasta (che avrete realizzato con l’altra metà dell’impasto). Sigillate bene i bordi in modo che durante la cottura la confettura non fuoriesca.

Infornate a 180° per 20 minuti. se il vostro forno dispone di una funzione “pasticceria” usate quella.

Intanto che le canigliate cuociono preparate la glassa al cioccolato.

In una pentola, mettete lo zucchero, l’acqua e il cioccolato tagliuzzato; mescolate un pochino e ponete il tutto sul fuoco a fiamma moderata, senza mai mescolare. Dopo 7-8 minuti da quando si alzerà il bollore, prelevate dalla pentola un pochino di zucchero (che ormai sarà sciolto e trasparente) con il cucchiaio di legno, soffiate per stemperarlo, bagnatevi il dito indice e, continuando a soffiare, premete l’indice contro il pollice, aprendo e chiudendo velocemente le dita. Vedrete formarsi un filo di zucchero; solo quando questo filo non si romperà, la glassa sarà pronta. Una volta pronta, togliete la pentola dal fuoco e fate intiepidire.

Con un cucchiaio di legno cominciate a mescolare fino a quando la glassa diventerà setosa; a quel punto intingetevi l a superficie delle canigliate e mettetele su una gratella in modo che sgoccioli la glassa in eccesso.

Lasciatele asciugare completamente prima di riporle in un vassoio.

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete rimanere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.