Zuccotto semifreddo alle fragoline

Lo zuccotto semifreddo alle fragoline di bosco é stato un’esperimento assolutamente per un dolce ben riuscito con cui sono finalmente riuscita ad utilizzare le fragoline di bosco raccolte questa estate in montagna.  Ho letto che per questi frutti è sempre preferibile dopo il congelamento una breve cottura pertanto le ho velocemente spadellate con un cucchiaio di zucchero e il succo di limone  per qualche minuto a fuoco vivace riducendole a salsa. Per il semifreddo poi ho preferito creare una crema con il mascarpone rispetto a quella chantilly con la panna, ma nulla vi vieta di utilizzarla al posto.

Zuccotto semifreddo
Zuccotto semifreddo

Zuccotto semifreddo alle fragoline di bosco

Ingredienti:

  • 1 confezione di savoiardi
  • 1 bicchierino da liquore di liquore al limoncello
  • 2 bicchierini da liquore di acqua
  • 200 gr di mascarpone
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 60 gr di zucchero finissimo
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 250 gr di fragoline di bosco surgelate

Preparazione:

Miscelate l’acqua con il limoncello.  Foderate lo stampo per lo zuccotto con la carta velina. Intingere i savoiardi nell’acqua e limoncello e porli nello stampo creando la base e le pareti dello zuccotto. Ora lavorate i tuorli con lo zucchero e con il mascarpone. Montate a neve ferma gli albumi ed unirli al composto mescolando dal basso verso l’alto per incorporare molta aria. Passare in padella le fragoline di bosco con un  cucchiaio di zucchero e farle cuocere per alcuni minuti fino a che si inizino a disfare in parte a salsa. Unite la salsa alla crema al mascarpone . Ora mettere la crema al mascarpone con le fragoline di bosco sui savoiardi e completare con un giro di savoiardi intinti nella soluzione limoncello e acqua in modo da chiudere  il nostro zuccotto.

Se questa ricetta vi è piaciuta lascia un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

 

Dolci, Dolci al cucchiaio

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Cavolfiori gratinati ricetta semplice Successivo Torrette di patate e crescenza filante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.