Torrette di patate e crescenza filante

Le torrette di patate e crescenza sono un piatto molto interessante da tenere in debita considerazione soprattutto quando il frigo risulta un po’ vuoto. Infatti le patate sono un ortaggio completo molto saziante e soprattutto  molto economico cosa da non dimenticare in questo periodo di crisi economica. Inoltre le torrette di patate e crescenza sono molto semplici da fare e relativamente veloci da preparare infatti le patate sono tagliate molto sottili con la mandolina e cuociono pertanto molto in fretta. Adatte anche ai vegetariani sono semplici ma buonissime. OPotrete infine prepararle anche con i bambini che sicuramente si divertiranno ad assemblarle e poi a mangiarle.

Torrette di patate
Torrette di patate

Torrette di patate e crescenza

Ingredienti:

  • 2 patate medie
  • olio extravergine di oliva
  • 100 gr di crescenza
  • sale fino rosa dell’Himalaya
  • origano in polvere

Preparazione:

Lavate le patate e tagliatele con la mandolina a fette sottili. Ora in una padella larga ponete un filo di olio extravergine di oliva e poi aggiungete le patate e cuocetele per una decina di minuti a fuoco vivace. Unite una mezza tazzina di acqua e continuate fino ad assorbimento dell’acqua e fino a che le patate risultino morbide ma senza disfarsi. Salate le patate con il sale fino rosa dell’Himalaya e spolveratele con l’origano in polvere. Oliate le cocotte di ceramica o i pirottini di alluminio  e poi andate a formare le nostre torrette alternando le fette di patate e i pezzetti di crescenza. Ponete in forno fino a che la crescenza si fonderà sulle nostre torrette per circa una quindicina  di minuti a 180 gradi. Potete servire le torrette nelle cocotte di ceramica come nella mia presentazione o direttamente sformate sul piatto questo sta a voi.

Se questa ricetta vi è piaciuta, lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato.

Antipasti, Contorni, Finger food, Ricette Vegetariane, Ricette veloci

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Zuccotto semifreddo alle fragoline Successivo Flan di spinaci con salsa al parmigiano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.