Tartellette con ricotta e porro di Cervere

Le tartellette con ricotta e porro di Cervere sono un’antipasto molto sfizioso, che potrá essere usato per accompagnare un’aperitivo informale o un buffet, insomma vedrete  risulterà molto versatile. L’abbinamento tra ricotta e porri è particolarmente azzeccata oltre ad essere molto leggera e crea un,accostamento di sapori molto B interessante. I porri hanno un sapore intenso ma un tipo  di porro é particolarmente adatto a questa preparazione, quello di Cervere molto bianco e delicato.

Tartellette con ricotta
Tartellette con ricotta

Tartellette con ricotta e porro di Cervere

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 uova
  • 200 gr di ricotta
  • 1 porro di Cervere
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 2 cucchiai di latte parzialmente scremato
  • olio extravergine di oliva
  • sale rosa dell’Himalaya

Preparazione:

Create le forme delle tartellette con l’apposito strumento (io ho utilizzato quello della Tescoma forma Tartellette ed é veramente valido ha due misure, una rotonda e una a fiore è un pestello per posizionarle in modo perfetto ed inoltre ha pure un prezzo ragionevole insomma non potevo lasciarmelo scappare). Ponete le tartellette così ottenute in pirottini di alluminio o in teglie per muffin Dopo aver tagliato a rondelle sottili  il porro di Cervere, utilizzando mi raccomando solo la parte bianca,fatelo appassire in padella con un filo di olio extravergine di oliva. Aggiungete il latte e continuate la cottura per una decina di minuti a fuoco dolce e fate raffreddare. In una ciotola mischiate le uova, con la ricotta, il grana grattugiato, salate leggermente con il sale rosa dell’Himalaya ed aggiungete infine i porri. Mescolate bene e riempite le nostre tartellette con il ripieno senza esagerare, infatti in forno il ripieno gonfia. Infornate per circa 20 minuti a 180 gradi le nostre tartellette quando le toglierete dovranno essere dorate e croccanti.

Se questa ricetta vi é piaciuta, se l’hai provata, lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato.

Precedente Come fare la maionese con il frullatore ad immersione Successivo Come conservare le erbe aromatiche estive

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.