Crea sito

Tartare di vitello con la senape

La tartare di vitello con la senape è una ricetta con chiare derivazioni francesi. La carne da utilizzare oltre che di vitello dovrà essere magrissima. Pertanto è preferibile scegliere sempre la carne di qualità sceltissima e può essere sia tritata sia battuta al coltello a seconda che vi piaccia la consistenza più o meno fine. La carne  verrà poi condita con olio rigorosamente extravergine di oliva,  succo di limone e senape. La senape,  io la preferisco  dolce ma ne esistono in commercio varie tipologie più o meno rustiche. La tartare di vitello può essere proposta sia come antipasto sia come secondo o addirittura come piatto unico accompagnato da un buon contorno. La tartare di carne è una ricetta antica dal sapore molto delicato e ricercato. Può essere accompagnata benissimo sia da un’insalata di cruditè  sia da verdure grigliate come  melanzane e zucchine.

Tartare di vitello
Tartare di vitello

Tartare di vitello con la senape

Ingredienti per 4 persone

  • 500 di carne tritata e/o battuta al coltello sceltissima
  • 1 cucchiaio di senape dolce
  • olio extravergine di oliva qb
  • 1 tuorlo
  • succo di 1 limone filtrato dai semi
  • sale e pepe qb
  • 7/8 capperi dissalati di Pantelleria

Preparazione:

In una terrina capiente lavorate con le mani la carne tritata e/o battuta al coltello con l’olio extravergine di oliva, il sale il pepe e la senape dolce. In una ciotolina mischiate il tuorlo con il succo di limone filtrato e un filo di olio extravergine e versate il tutto sulla carne. Unite per finire anche i capperi tritati grossolanamente continuando a lavorarla fino a completo assorbimento del condimento. Servite la tartare di carne su piatto da portata aiutandovi con un coppapasta per porzionarla adeguatamente accompagnandola ancora a piacimento con un po’ di senape.

Se questa ricetta vi è piaciuta o se l’hai provata lascia un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook PRONTO E SFORNATO

Pubblicato da prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.