Il sugo alla Pantesca è il sugo perfetto per accompagnare le paste estive perchè è estremamente fresco, ma anche molto gustoso. Il sugo alla Pantesca è molto semplice da fare e pochi sono gli ingredienti richiesti, pomodori secchi, capperi salati, rigorosamente di Pantelleria e buon olio extravergine di oliva. Il sugo come  dice il nome prende il nome dalla omonima isola del Mediterraneo e dai suoi inconfondibili frutti i capperi. Questa ricetta l’ho imparata direttamente da un pescatore dell’isola con cui abbiamo fatto un’escursione in mare i sapori sono semplici è vero ma i gusti sono molto decisi, in Sicilia trovo che tutti isapori sono più forti, addirittura il mare è più salato. Pantelleria è l’isola siciliana più vicina all’Africa è anche detta la figlia del vento per la caratteristica presenza di questo elemento, è particolarmente conosciuta  per due suoi prodotti tipici i capperi che sono i boccioli della pianta del cappero e dal passito tipico vino marsalato particolarmente adatto ad accompagnare i dolci.

sugo alla pantesca
sugo alla pantesca

Sugo alla Pantesca

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di capperi salati di Pantelleria
  • olio extravergine di oliva
  • 30 gr di pomodori secchi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchiere di acqua

Preparazione:

Mettere in una terrina i pomodori secchi e farli rinvenire per una buona mezzora con il vino bianco e l’acqua. Quando risulteranno nuovamente morbidi asciugarli accuratamente con uno scottex . Mettere i capperi salati di Pantelleria in un colino dissalarli sotto l’acqua corrente e asciugarli bene sempre con la carte assorbente. Ora tritare finemente i capperi con i pomodori aggiungere un filo d’olio  e utilizzare come condimento sulla pasta. Se ne fate un po’ di più è possibile conservare il sugo alla Pantesca abbiate solo cura di coprirlo d’olio e consumarlo entro qualche giorno.

Se questa ricetta vi è piaciuta seguimi su Facebook PRONTO E SFORNATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.