Strudel salato radicchio speck e patate

Lo strudel salato radicchio speck e patate è un modo simpatico per proporre la solita torta salata.  Per la pasta ho optato per una pasta matta integrale più leggera e meno burrosa della pasta sfoglia o brisè ma se siete stretti di tempo potete optare per quella pronta.  Il ripieno è gustoso e vi sorprenderà con la sua semplicità.

Strudel salato
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 60 g Farina 0
  • 60 g Farina integrale
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • 2 g Sale
  • 1 cespo Radicchio
  • 20 g Pinoli
  • 150 g Brie
  • 250 g Patate
  • 50 g Speck
  • Sale
  • Pepe
  • Semi di papavero
  • Semi di sesamo
  • 60 g Acqua
  • Rosmarino (Fresco)

Preparazione

  1. Strudel salato

    Preparate la pasta miscelando le farine con l’olio, l’acqua e l’olio e lasciate riposare. Pelate le patate tagliatele a cubetti mettetele in padella con lo speck tagliato a listarelle è un po’ di acqua e continuate a cuocere finché risulteranno morbide unendo ancora acqua all’occorrenza. Aggiungete il radicchio tagliato sottile e continuate ancora a cuocere per qualche minuto. Unite il rosmarino tritato e fatelo raffreddare. Tagliate il brie e aggiungetelo al ripieno. Ora stendete la pasta ponete al centro il ripieno e chiudete a rotolo. Spennellate con il latte e spolverate con i semi di sesamo e di papavero e cuocete a 180 gradi per 40 minuti.

Note

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook pronto e sfornato 

Antipasti, Ricette con il radicchio

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Insalata cavolfiori e tonno Successivo Pavesini ripieni ricoperti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.