Raviole ris e coi (ricetta Piemontese)

Le raviole ris e coi sono una ricetta della tradizione Piemontese, la traduzione letterale é raviole di riso e cavoli. Sono delle raviole con un ripieno molto semplice e soprattutto molto leggero. Adatte anche ai vegetariani perché in esse è del tutto assente la carne. In Piemonte tutti hanno la ricetta di queste raviole e si tramanda questa é la ricetta della mia mamma e ve lo assicuro sono buonissime.

Raviole ris e coi
Raviole ris e coi

Raviole ris e coi (ricetta Piemontese)

  • 1/2 cavolo verza
  • 100 gr di riso arborio
  • 1 porro
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio d’olio
  • 1/2 bicchiere d’acqua
  • 500 gr di farina 0
  • 3 uova fresche grandi+ 1 per il ripieno
  • sale qb

Preparazione:

Preparate la pasta, impastando la farina con le tre uova, aggiungete l’acqua e l’olio, il sale fino rosa e create una palla omogenea. Coprite il tutto con un telo di cotone. Fate bollire il cavolo verza per alcuni minuti con pochissima acqua. Tritate finemente  il cavolo. In una padella capiente ponete un cucchiaio di olio unite il porro a rondelle, aggiungete il latte e fate consumare il tutto. Unite il cavolo verza tritato. Bollite il riso per circa 20 minuti, scolatelo benissimo passandolo su un canovaccio da cucina  e unitelo al ripieno sul fuoco.  Fate insaporire il tutto per alcuni minuti e togliete dal fuoco e fate raffreddare. Quando il ripieno é freddo aggiungete il parmigiano grattugiato e l’uovo e amalgamate il tutto. Tirate la sfoglia con la macchina apposita e ponete nel centro tanti piccoli mucchietti che andrete a coprire rivoltando la sfoglia stessap. Aiutandovi con le dita premete sui margini delle nostre raviole e poi con la rotella create le vostre Raviole ris e coi.

Se questa ricetta vi è piaciuta , se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

Piatti unici, Primi, Ricette Vegetariane, Scuola di cucina

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Pesche ripiene destrutturate totalmente Successivo Salsa tonnata (ricetta rustica casalinga)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.