Pesto genovese (fatto in casa)

Il pesto genovese è una salsa dal colore verde tipica della tradizione Ligure Perfetto per accompagnare la pasta è a base di foglie di basilico fresco.  Il pesto genovese in particolare utilizza una qualità di basilico chiamato appunto genovese che ha come caratteristica, le foglioline più piccole e profumate. Il pesto è una salsa fredda. Da sempre sinonimo e simbolo di Genova e dell’intera Liguria, ed è tra le salse più conosciute e diffuse nel mondo. Le prime tracce di questa salsa la  troviamo addirittura nell’800. Da allora, la ricetta si è sempre mantenuta identica, almeno nella preparazione casalinga. Per fare il vero pesto alla genovese occorrerebbe un mortaio di marmo e un pestello di legno e molta, molta pazienza, Tuttavia il tempo è avaro e per questa ragione nella ricetta che vi propongo ho preparato questa salsa con il robot da cucina.

Pesto genovese
Pesto genovese

Pesto genovese

Ingredienti:

  • 50 gr di foglie di basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • sale grosso dell’Himalaya
  • 100 gr di olio extra vergine di oliva
  • 20 gr di pinoli
  • 4 cucchiai di grana grattugiato

Preparazione:

Lavate le foglie di basilico sotto acqua fredda, asciugatele accuratamente con un telo di cotone. Aprite lo spicchio d’aglio tagliatelo a metà ed eliminate l’anima dello stesso. In un robot da cucina ponete le foglie di basilico, l’aglio, i pinoli e un cucchiaino di sale grosso dell’Himalaya, unite l’olio extravergine di oliva a filo e cominciate a frullare il tutto, fino a creare una crema omogenea, unite infine il grana grattugiato. Assaggiate e regolate ancora di sale se fosse necessario. Trasferite il tutto in una ciotolina coprite di olio e conservate in frigo. Si conserva tranquillamente per 9/10 giorni anche se è possibile surgelare il pesto in barattolini di vetro.

Se questa ricetta vi è piaciuta, se l’hai provata lascia un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook PRONTO E SFORNATO

 

Preparazioni di base, Scuola di cucina

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Tortellini al forno Successivo Galette breton (ricetta originale)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.