Panini ai cereali senza impasto

Che dire ho preso gusto a fare il pane e i panini ai cereali senza impasto sono stati una piacevole sorpresa.  Adoro il binomio croccantezza fuori e morbidezza dentro che regala questo pane. In più l’aggjunta dei semini (mix di sesamo, lino e girasole) gli dona un gusto veramente unico . Se anche a voi è piaciuto questo nuovo modo di fare il pane guarda anche Pane senza impasto (attorcigliato)da me si chiama anche torciglione o prova il  Pane sfogliato all’olio d’oliva   vi sorprenderà .

Panini ai cereali
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 10 panini circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 350 g Farina
  • 210 g Acqua
  • 1 cucchiaino Sale
  • 15 g Lievito di birra fresco
  • Mix di cereali (Lino girasole e sesamo)

Preparazione

  1. Fate sciogliere lo lievito di birra fresco in acqua. In una ciotola mettete la farina e mescolando con una forchetta aggiungete l’acqua con lo lievito e il sale . L’impasto non deve essere nè troppo liquido nè troppo solido una consistenza quasi fangosa. Spolverate con due cucchiai di farina e fate lievitare per circa 2 ore. Dopo mezz’ora se la lievitazione procede bene comparirà sulla superficie un effetto craquelet.  Finita la lievitazione trasferite l’impasto su un tagliere infarinato con l’aiuto di una spatola in silicone.

  2. Panini ai cereali

    Dividete l’impasto in tante pagnotte. Disponete il mix di semi su un piano e rotolatevi i panini a cui darete qualche giro per lato per aiutare a sostenere l’impasto. L’impasto è molto morbido quindi dovrete aiutarvi con le mani molto infarinate. Infornate a 180 gradi per circa 30 minuti mettendo in forno una ciotola di acqua calda gli donerà la giusta umidità.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook, su Pinterest o su Instagram

Pane & co.

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Polipo arrostito su crema di patate e asparagi Successivo Cestini di parmigiano (senza glutine)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.