Crea sito

Torta Camilla alle carote e mandorle

La torta Camilla alle carote e mandorle é un dolce che collego alla mia infanzia e alle mitiche merendine Camille.

Io le adoravo e sinceramente mi piacciono ancora adesso.

Per questa ragione ho deciso di proporvi questa torta Camilla, morbida e dolcissima.

Perfetta per la colazione o da proporre come merenda ha una consistenza molto morbida ed umida.

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata vedi anche le altre ricette con le carote :

Purè di carote e mandorle

Tortini glutin free alle carote

Chips di carote contorno sfizioso

Tortino di carote con fonduta di raschera

Vellutata carote, zucca e zenzero

Centrifugato di arance carote e zenzero

Carote glassate

Torta Camilla
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:25 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 200 g Carote
  • 60 g Zucchero
  • 1 vasetto Yogurt
  • 6 cucchiai Olio di semi
  • 300 g Farina
  • 1/2 bustina Lievito in polvere per dolci
  • 2 cucchiai Succo d’arancia
  • 3 Uova
  • 50 g Mandorle

Preparazione

  1. Torta Camilla

    Pelate le carote tagliatele a tocchetti e poi frullatele finemente con il succo di arancia e le mandorle fino ad ottenere una crema liscia e omogenea senza più presenza di pezzetti.

    Lavorate intanto in una ciotola le uova con lo zucchero con la frusta elettrica fino a che risulteranno chiare e spumose.

    Unite lo yogurt e l’olio al composto e poi la farina setacciata.

    Aggiungete la puré di carote e mandorle ed infine lo lievito.

    Trasferite il composto in una tortiera imburrata ed infarinata o rivestita di carta da forno e fare cuocere per circa 40 minuti a 180 gradi.

    Quando sfornate verificate la cottura con la prova stecchino.

    Lo stecchino dovrà risultare asciutto dopo l’inserimento al centro della torta Camilla .

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Purè di carote e mandorle

Il purè di carote e mandorle é un contorno davvero particolare.

Il gusto dolce delle carote ben si sposa con le mandorle e la loro  consistenza leggermente granulosa.

Per questa ricetta ho infatti preferito non ridurre a farina le mandorle ma lasciarle un poco grossolane ma questo naturalmente è il mio gusto personale.

Questo contorno è semplice e dal gusto molto delicato e conquisterà il gusto di grandi e piccini.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche:

Purè agli asparagi selvatici

Purè di carote e zenzerop rofumato

Purè di patate

Chips di ceci e rosmarino( vegano)

Ricetta tempura con verdure (fritto asciutto e leggero)

Purè di carote e mandorle
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20/25 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Carote
  • 50 g Mandorle
  • 1 cucchiaio Olio di semi
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • 1 Patate
  • 1 bicchierino Latte

Preparazione

  1. Purè di carote e mandorle

    Pelate le carote e grattugiatele  con la grattugia a fori grandi.

    Trasferite le carote in una padella con un cucchiaio di olio fate cuocere le carote per circa 20 minuti a fuoco vivace fino a che risulteranno morbide.

    Pelate la patata tagliatela a pezzetti e fatela bollire per circa 20 minuti in abbondante acqua salata.

    Trasferite le carote e la patate con in un contenitore alto aggiungete il latte, le mandorle pelate, salate e frullate il tutto finemente con il frullatore ad immersione.

    Trasferite il purè di carote e mandorle in padella e continuate la cottura ancora per 10 minuti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Crespelle verdi con rucola e menta

Le crespelle verdi sono una versione colorata e con tanto gusto delle crespelle tradizionali.

Un modo simpatico per fare mangiare legumi ai bambini senza che se ne accorgano.

Il verde così intenso omogeneo  vi chiederete come sono  riuscita ad ottenerlo un semplice trucchetto aggiungere un cucchiaio di pisellini e frullare il tutto il risultato di un nel verde brillante é assicurato.

Ho sempre fatto frittate e crespelle e per dare il classico colore verde ho sempre aggiunto rucola, menta, prezzemolo ma pur frullando tutto finemente non ho mai ottenuto la stessa omogeneità di colore che si ottiene unendo una manciata di piselli.

Il gusto delle crespelle verdi poi non ne risente per nulla e l’aspetto estetico è veramente bello.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Come fare le crepes colorate (in modo naturale senza coloranti artificiali)

Crepes senza latte all’acqua

Crepes (ricetta base)

Crespelle al forno ai porri e radicchio

Albero di rotoli di crespelle

Spiedini di rotoli di crespelle fantasia

Crespelle ripiene di ragù di quaglia

Crespelle verdi
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:25 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 2 Uova
  • 300 Latte
  • 125 Farina
  • 1 mazzetto Rucola
  • 1 rametto Menta
  • 2 cucchiai Pisellini

Preparazione

  1. Crespelle verdi

    Fate cuocere i pisellini in padella con un filo di olio per circa dieci minuti e fate raffreddare.

    In una ciotola capiente sbattete le uova con il latte e la farina.

    Tritate finemente la rucola e la menta e unitela al composto ora aggiungete ancora i pisellini e frullate il tutto con il frullatore ad immersione in modo da ottenere un risultato liscio ed omogeneo.

  2. Ora scaldate una padella ungete con del burro e ponete un mestolino di composto.

    Fate ruotare il composto e poi trascorsi qualche minuto girate la crespella.

    Guarnite le crespelle verdi con formaggi e salumi scaldate le per avere l’effetto filante e servite.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Galette salata con patate e cipolle

La galette salata con patate e cipolle é un modo alternativo di proporre la solita torta salata.

La galette salata é una versione un po’ più rustica della torta fatta con la pasta sfoglia e viene  chiusa grossolanamente verso l’interno.

Come ho anticipato per la galette salata non viene usata la pasta sfoglia ma una specie di frolla salata semplice da preparare che ho arricchito con un mix di semi per renderla più rustica.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Torta salata rustica

pomodoro cipolle e stracchino

Pollo e salsiccia in padellar icetta rustica

Torta salata ai pomodori ricetta rustica

Galette alle pesche

Galette salata
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per la galette

  • 300 g Farina
  • 150 g Burro
  • 110 g Acqua (Gelata)
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • 2 cucchiai Semi misti

Per la farcia

  • 1 Cipolle rosse di Tropea
  • 150 g Passata di pomodoro
  • 1 Patata (Grande)
  • Origano
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • Sale
  • Pepe
  • 1 Mozzarella (Fior di latte )

Preparazione

  1. Galette salata

    Preparate la pasta mescolando la farina con i semi il sale. Unire il burro a pezzetti piccoli unite l’acqua gelata fino a creare un panetto. Non deve essere omogeneo.  Trasferite l’impasto in frigo per un paio di ore.

    Pelate la patata e tagliatela a fette sottili con la mandolina

    Tagliate con il medesimo strumento anche la cipolla rossa. Salate pepate e aggiungete un goccio di olio.

    Ora stendete la pasta ottenuta di uno spessore di qualche millimetro.

    Stendete la passata di pomodoro ponete uno strato di fette di patate, poi uno strato di cipolla terminate con della mozzarella e una spolverata di origano.

    Richiudere grossolanamente i bordi della galette verso l’interno.

    Infornate per circa 40 minuti a 170 gradi.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Decorazioni con il caramello semplici ma d’effetto

Fare le decorazioni con il caramello é semplice e sopratutto economico.

Le decorazioni con il caramello saranno un valore aggiunto ai vostri dolci li renderanno più belli ed ancora più appetibili.

Con il caramello inoltre potremo ottenere anche dei contenitori che sembrano delle ciotoline cesellate da un orafo.

L’oro é il colore del caramello e queste decorazioni con il caramello oltre che belle sono tutte da mangiare.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Violette cristallizzate con lo zucchero (dolci decori di Primavera)

Corallo al profumo di basilico ecco come prepararlo

Decorazioni natalizie fai da te

per dolci

Clorofilla di basilico

Come fare i cubetti di ghiaccio con la frutta

Decorazioni con il caramello
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Costo:Basso

Ingredienti

Caramello a secco

  • 6 cucchiai Zucchero

Preparazione

  1. Decorazioni con il caramello

    Partiamo a preparare il caramello per queste decorazioni ho usato il caramello a secco.

    Per farlo ponete lo zucchero in una padella antiaderente fino a che otterrete il classico colore ambrato.

    Ora parliamo invece di come ottenere le nostre decorazioni per creare delle cialde piatte intingere un cucchiaio nel caramello e intessere una trama della forma voluta facendo cadere il caramello su un foglio di carta alluminio o su un piano di marmo.

    Se invece volete ottenere delle ciotoline rettangolari o rotonde potrete usare o un matterello o un mestolo di metallo come forma procedendo come prima tuttavia ricordatevi di staccare subito il caramello perché se attendete troppo potrebbe essere più difficile da staccare dal supporto.

    Ora disponete di ciotoline per il gelato o per la Macedonia di frutta e di decorazioni perfette su gelati o dolci al cucchiaio sbizzarrite la vostra fantasia.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Mele disidratate al profumo di limone

Le mele disidratate al profumo di limone sono una merenda perfetta per i bambini perché sono dolci ma senza aggiunta di zuccheri.

Sono perfetti come spezza fame e io me le porto sovente in ufficio per una pausa dolcissima ma con pochissime calorie.

Adoro le mele disidratate in questo particolare formato potranno essere consumate come merenda ma potranno anche essere utilizzate come guarnizione di dolci o gelati.

Insomma le mele disidratate al profumo di limone sono dei bocconcini dolci assolutamente versatili in cucina molto veloci da preparare.

Una merenda sana semplice ma golosa che conquisterà proprio tutti sia grandi che piccini.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Mele al forno ripiene di noci

amaretti e miele

Quadrotti alle mele e limone

Torta alle mele al profumo di anice stellato

Mele di sfoglia dolce light

Mele e pasta sfoglia dolce senza zucchero

Mele disidratate (merende sane e veloci tutte da gustare)

Strudel di mele dolcissimo e facile da fare

Roselline di sfoglia di mele

Mele e pasta sfoglia dolce senza zucchero

Mele disidratate al profumo di limone
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura: 25 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Mele Golden Delicious
  • 1 Limoni (Bio)

Preparazione

  1. Mele disidratate al profumo di limone

    Lavate le mele pelatele e tagliatele a cubetti.

    Trasferite i cubetti di mela in una ciotola bagnatele con del succo di limone in modo che non anneriscano.

    Ponete i cubetti di mela su una teglia rivestita di carta da forno e infornate a 180 gradi per circa 25 – 30 minuti.

    Profumate le mele disidratate con la scorza del limone grattugiato e conservatele in un contenitore con il tappo ermetico.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Ciuffi di calamaro fritti

  1. I ciuffi di calamaro fritti sono un piatto a cui proprio non so dire di no

Adoro la frittura di pesce in generale ma trovo quella di calamari ed in particolare dei ciuffi di calamaro veramente irresistible.

Pertanto quando sono al mare é uno di quei piatti che non manco mai di provare.

Ma visto che sono così buoni ogni tanto anche a casa vengono riproposti.

Ogni tanto perché come sapete non sono una fanatica del fritto ma se é fatto bene e non é la regola uno strappo ogni tanto alla regola penso si possa fare.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Baccalà mantecato su chips di ceci

Calamari grigliati

Polpette di calamari con panatura alla curcuma senza uova

Sugo ai calamari leggermente piccante

Ciuffi di calamaro alla diavola

Seppioline con piselli piatto completo

Ciuffi di calamaro fritti
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 500 g ciuffi di calamaro
  • q.b. Farina
  • 1 Limoni
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio di semi di arachide (Per la frittura)

Preparazione

  1. Ciuffi di calamaro fritti

    Sciacquate velocemente i ciuffi di calamaro sotto l’acqua corrente e metteteli a scolare.

    Passateli su carta assorbente in modo da asciugarli per bene cambiando la carta assorbente per più volte.

    Quando avrete ottenuto il risultato passate i ciuffi in un piatto piano su cui avrete posto qualche cucchiaio di farina.

    Infarinate i ciuffi di calamaro per bene e scrollateli eliminando la farina in eccesso.

    Poneteli in un piatto pulito.

    In una padella ponete abbondante olio di semi di arachidi (uno degli oli migliori per la frittura) e fate raggiungere la giusta temperatura quando buttate i ciuffi dovranno sfrigolare abbondantemente.

    Fateli cuocere su fuoco vivace e girateli dopo circa 1 max 2 minuti.

    Scolateli e poneteli su carta paglia o per fritti in modo da eliminare l’olio in eccesso e creare un fritto asciutto e croccante.

    Salate poco.

    Tagliate il limone a fettine e servite insieme con i ciuffi di calamaro fritti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Albicocche grigliate con crudo e brie

Le albicocche grigliate con crudo e brie sono un’antipasto dal gusto molto particolare e al contempo raffinato.

Adoro l’abbinamento del dolce con il salato in questo caso l’accostamento é tra il dolce acidulo delle albicocche con il salato del prosciutto crudo e del brie e si sposa proprio perfettamente.

In più per dare una nota croccante al piatto che non guasta mai ho aggiunto una mezza noce su cui ho colato un pochino di miele di acacia un tocco assolutamente da provare.

Le albicocchegrigliate con crudo e brie sono piatto semplice fresco ma sopratutto veloce da preparare che vi farà fare un figurone con i vostri ospiti.

Per questa ricetta ho utilizzato albicocche biologiche prodotte sulle colline di Busca da Bruno e Rosa che ringrazio.

Le albicocche sono da scegliere biologiche perché le albicocche sono da grigliare con la pelle quindi é preferibile un prodotto controllato e sicuro.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Torta di albicocche fresche

Sorbetto di albicocche

Marmellata di albicocche

Salsa alle albicocche

Brioches allo yogurt

sofficissime

Krapfen al forno

Albicocche grigliate
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 4 Albicocche (Biologiche)
  • 8 fette Prosciutto (Crudo dolce tipo Parma)
  • 40 g Brie
  • 8 Noci

Preparazione

  1. Albicocche grigliate

    Lavate le albicocche apritele a metà ed eliminate il nocciolo.

    Fate scaldare una padella per grigliare le albicocche ed appoggiatele per qualche minuto nella parte interna.

    Ora componiamo il piatto mettendo nell’incavo del nocciolo un quadrato di brie e poi una fetta di  prosciutto crudo dolce.

    Terminate con una mezza noce e irrorate il tutto con una piccola quantità di miele.

    Servite le albicocche grigliate con crudo tiepide.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Salatini ricotta speck e noci

I salatini ricotta speck e noci sono dei semplici appetizer che potrete utilizzare come apri cena o presentare come aperitivo o in un buffet.

Io ad esempio li ho utilizzati per stuzzicare i miei ospiti prima della cena risultato sono andati letteralmente a ruba e non ne sono avanzati.

Questi salatini sono presentate come delle mini torte salate sono semplici da preparare con un ripieno dal gusto particolare e molto ricercato.

In particolare questo ripieno coniuga la morbidezza ma sopratutto la dolcezza della ricotta con il lato croccante della noce e la nota affumicata dello speck insomma un connubio perfetto.

Per creare la griglia potrete o incrociare delle strisce di pasta sfoglia di circa mezzo centimetro o utilizzare l’apposito arnese per creare la griglia della crostata.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Pizzette margherita (salatini per aperitivo)

Salatini alla curcuma e parmigiano

Focaccine soffici

Muffin pizza (morbidi e dal cuore filante)

Pizzette alla cipolla rossa di Tropea

Focaccine salate allo yogurt

Salatini pomodoro e acciughe

Salatini ricotta speck e noci
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:6 persone p
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 rotolo Pasta Sfoglia
  • 100 g Ricotta
  • 10 Noci
  • 1 Uova

Preparazione

  1. Salatini ricotta speck e noci

    Sminuzzate le noci e unitele alla ricotta mescolando con un cucchiaio.

    Spalmate il ripieno su metà della sfoglia e poi create tanti rettangoli di sfoglia, di dimensione 5 centimetri per 10 centimetri tagliandoli con un coltello affilato.

    Dopodiché create tante strisce di circa mezzo centimetro che andrete a incrociare a modo di griglia sui salatini dopo averli farciti.

    Sbattete l’uovo e spennellate lo sui salatini.

    Infornate I salatini ricotta speck e noci a 180 gradi per circa 20 minuti.

    Sfornate i salatini e serviteli caldi.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Creme caramel casalingo

Il creme caramel casalingo é un dolce  semplice ma che amo sempre proporre ai miei amici.

Questo dolce é cotto a bagno maria al forno e per farlo occorrono solo pochi ingredienti tra cui uova, latte e zucchero.

Il gusto di questo dolce é dolce ma con una nota caramellata e pertanto leggermente amarognola che adoro.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Budino al cioccolato casalingo

Bonet in pentola a pressione

Bonet (ricetta piemontese)

Violette cristallizzate con lo zucchero (dolci decori di Primavera)

Cannoli ripieni di crema pasticciera

Creme caramel casalingo
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:6 creme caramel
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 2 Uova
  • 300 g Latte
  • 50 g Zucchero
  • 60 g Zucchero (Per caramello)
  • 1/2 bacca Vaniglia

Preparazione

  1. Creme caramel casalingo

    Fate bollire il latte con il baccello di vaniglia spegnete e lasciate in infusione.

    Eliminate il baccello effettuare un taglio longitudinale e con l’aiuto di un coltello raccogliete i semi della vaniglia e aggiungeteli al latte profumato alla vaniglia.

    Lavorate in una ciotola le uova con lo zucchero e

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest