Limoncello casalingo

Il limoncello casalingo è un liquore assolutamente naturale e molto aromatico. Quando infatti, degli amici della Liguria vi portano i limoni della Riviera non trattati non si può non fare del buon liquore ai limoni, da servire freddissimo agli amici, meno male sempre numerosi, che ci vengono a trovare.  Il limoncello è un liquore tipico della Costiera Amalfitana ma che è anche molto consumato anche al Nord ed in particolare quello della Liguria, anche detta Riviera dei Fiori, infatti, qui ci sono dei limoni veramente gustosi e soprattutto succosi,  in Liguria le limonaie trovano un micro clima perfetto assolutamente temperato, perfetto per la maturazione dei loro frutti dorati. Per fare il limoncello non si utilizza il succo ma solo le scorze e queste devono essere particolarmente sottili e non devono comprendere la parte bianca dei limoni che è amarognola e darebbe un retrogusto al nostro limoncello poco piacevole. Inoltre bisogna armarsi di un po’ di pazienza infatti il limoncello richiede un tempo di infusione e  di maturazione per la sua consumazione.

limoncello casalingo
limoncello casalingo

Limoncello casalingo

Ingredienti:

  • 1/2 litro di alcol alimentare
  • 10 limoni non trattati
  • 300 gr di zucchero
  • 1,25 litro di acqua

Preparazione:
Togliere solo la parte gialla dei limoni con uno spella patate ( la parte bianca darebbe infatti un sapore amaro al liquore) mettere in un contenitore ermetico aggiungere l’alcol e chiudere riponendo il tutto in un luogo buio per circa 20 giorni.
Passati i 20 giorni preparare lo sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero e fare raffreddare. A questo punto aggiungere l’alcol filtrato mescolare e assaggiare a gusto potete ancora aggiungere un po’ di sciroppo se lo ritenete troppo forte. A questo punto imbottigliare e buona digestione stelline.

Se questa ricetta vi è piaciuta o se l’hai fatta lasciami un commento e non dimenticare di vienirmi a trovare su Facebook PRONTO E SFORNATO

Liquori ,

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Pasticcio di melanzane light Successivo Voul au vent ai funghi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.