Crea sito

Insalatina di primavera

L’ insalatina di primavera è una variante alla solita insalata di pollo per questa preparazione ho infatti utilizzato i petti di quaglia  La carne di quaglia è anche chiamata carne nera in quanto è selvaggina. Pur essendo selvaggina ha un sapore delicato che consiglio. Ho scoperto la carne di quaglia grazie ai prodotti della ditta Quaja Veneta. La società ha la sua sede storica a Malo in prov. di Vicenza. Da oltre quarant’anni sono leader nella produzione, allevamento, macellazione e distribuzione di: quaglie fresche o surgelate (es: intere, disossate, petti), quaglie fresche allevate senza l’uso di antibiotici, tagliati di quaglia: disossate, petti c/p, petti s/p, cosce e preparati a base di quaglia. La distribuzione del prodotto confezionato è effettuata con prontezza e capillarità, dovunque il cliente richieda, mantenendo un’ininterrotta catena del freddo, sia con mezzi di proprietà che con vettori di provata affidabilità. Quaja Veneta annovera, da anni, primari clienti nelle diverse realtà dell’ alimentare, dalla distribuzione organizzata, al dettaglio, alla ristorazione.

insalatina di primavera
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 350 g petti di quaglia (Quaja Veneta)
  • 1 Cipolle
  • 1 Carote
  • 2 Sedano (gambo)
  • 50 g Fontina
  • 6 Uova di quaglia
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Aceto balsamico

Preparazione

  1. insalatina di primavera

    Pulite i petti eliminando eventuali ossicini e la pelle, e fateli bollire con la cipolla, la carota e un pezzo di sedano per circa 20 minuti in abbondante acqua calda. Fate cuocere le uova di quaglia per circa 3 minuti e quando si sono raffreddate sgusciatele e tagliatele in quattro. Scolate i petti di quaglia e procedete a sfilettarli riducendoli a filetti e trasferendoli in una ciotola capiente. Tagliate la fontina a dadini, e il sedano a rondelle sottili e unite il tutto, anche le uova all’insalatina. Emulsionate l’olio extravergine di oliva con l’aceto balsamico e il sale e aggiungete all’insalatina. L’insalatina dovrà risultare non asciutta ma neppure unta quindi procedete senza esagerare nei condimenti c’è sempre tempo ad aggiungere.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su facebook o su instagram

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.