Grissini stirati alle cipolle

Come avrete capito da brava piemontese sono un’amante dei grissini e mi piace riproporli con gusti particolari come ho fatto con i grissini stirati alle cipolle.
Come saprete i grissini stirati hanno origine a Torino poi è possibile aromatizzarli ed in questo caso ho fatto i grissini stirati alle cipolle.
Possono essere utilizzati come sostitutivi del pane ma anche come sfiziosi appetizer abbinati ad affettati o formaggi o con salsine particolari.
Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :
rubata-ai-semi /
grissini stirati
nodi-di-pane-alle-olive/
baguettes pane francese
chiappe-di-pane/

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni500 gr di grissini
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina
  • 160 gAcqua
  • 15 gLievito di birra fresco
  • 8 gSale
  • 30 gOlio di oliva
  • 1 cucchiaioOlio di oliva
  • 4 cucchiaiFarina di mais
  • MezzaCipolla dorata

Strumenti

  • Teglia
  • Pellicola per alimenti

Preparazione

  1. Preparate la pasta mescolando nell’impastatrice la farina, l’acqua in cui avrete sciolto lo lievito di birra fresco, il sale e l’olio di oliva e continuate fino a ottenere una palla liscia ed omogenea. Aggiungete la cipolla tritata.

    Create un rettangolo di pasta e avvolgetelo in pellicola trasparente lasciate riposare per circa una mezz’ora.

    Riprendete l’impasto e poi spennellate la pellicola trasparente con olio di oliva e anche il panetto e poi avvolgete il panetto nella pellicola oliata e lasciate riposare per 50 minuti.

    Riprendete l’impasto che sarà raddoppiato di volume tagliate listerelle di circa un centimetro con un coltello a lama liscia.

  2. Passate le listarelle di pasta nella farina di mais e poi aiutandovi con le mani come nella foto stirate i grissini e poneteli su una teglia rivestita da carta da forno.

  3. Fate cuocere per circa 8 minuti a 220 gradi e comunque fino alla doratura che preferite a me piacciono più pallidi e morbidi ma se li preferite dorati e croccanti continuate la cottura per qualche minuto

Note

Vuoi ricevere ogni giorno ricette facili e veloci in modo totalmente GRATUITO? Iscriviti al mio canale Messenger. Come? Semplice vai qui https://m.me/prontoesfornato e clicca su INIZIA ogni giorno tre proposte per organizzare i tuoi pasti .

Se questa ricetta ti é piaciuta non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.