I galletti sott’olio sono innanzitutto dei funghi nel mio dialetto, che è quello piemontese I galletti o gallinacci vengono chiamati anche “garitule”.

Il resto d’Italia li chiama galletti e questo per la forma frastagliata a cresta di gallo o anche finferli.

Il colore di questi funghi é meraviglioso un’arancione acceso che nel bosco ve lo assicuro é difficile ignorare.

I funghi finferli li trovate nel bosco da luglio a ottobre e se proprio non amate andarli a cercare li trovate anche in commercio.

I galletti sott’olio li potrete conservare in luogo scuro e asciutto per alcuni mesi.

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata vedi anche le altre ricette con i funghi :

Funghi finferli al verde

Sugo alle melanzane e finferli profumato

Sugo di funghi finferli

Funghi porcini fritti con panatura croccante

Funghi porcini trifolati

Voul au vent ai funghi

Galletti sott'olio
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:40 minuti
  • Cottura:10 minuti
  • Porzioni:1 barattolo
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 600 g Funghi finferli (gallinacci)
  • q.b. Olio di semi di mais
  • 2 bicchieri Acqua
  • 2 bicchieri Aceto di vino bianco
  • 1 spicchio Aglio
  • 1/2 cucchiaino Sale

Preparazione

  1. Galletti sott'olio

    Pulite i funghi galletti eliminando la terra con un coltellino, e dopodiché passateli sotto l’acqua corrente fredda eliminando tutti i residui.

    Scolate i funghi e tagliateli a pezzi.

    In una pentola fate bollire l’acqua e l’aceto bianco di vino.

    Salate e aggiungete lo spicchio d’aglio.

    Fate raggiungere a ebollizione aggiungete i funghi finferli a pezzi e fateli cuocere per 10 minuti.

    Scolate i funghi su un telo da cucina lasciate riposare e asciugare per una notte intera.

    Ponete i funghi trascorso il tempo in un barattolo, ricoprire con olio di semi di mais.

    Richiudete e riponete in un luogo asciutto e buio.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.