Crea sito

Fiocchi di neve ripieni con crema pasticciera alla ricotta

I fiocchi di neve ripieni con crema pasticciera alla ricotta sono stati la mia colazione della domenica.

I fiocchi di neve sono un dolce tipico della tradizione napoletana io come al solito li ho un po’ rivisitati secondo il mio gusto personale.

Infatti i fiocchi di neve prevederebbero nella ricetta originale un ripieno di crema di latte e di crema di ricotta unite io ho utilizzato crema pasticciera all’acqua unita a crema di ricotta ma questo logicamente  è il mio gusto personale.

Per questa ricetta ho utilizzato la ricotta fresca del Caseificio Valle Macra.

Il caseificio Valle Macra è un Caseificio che ha una solida storia e reputazione alle spalle che trova oggi continuità con un nuovo titolare: fondato venticinque anni fa dai coniugi Manicone, è passato sotto la guida di Fabio Claudio Simionato, che ha appreso i segreti del mestiere di una tradizione casearia pregna di spessore tecnico e culturale.

Nel 2018 il Piemonte Food Awards ha dato la Menzione Speciale come riconoscimento dell’attività svolta con passione da questa azienda.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Brioche alla crema pasticciera

Crema pasticciera alle pere senza latte

Pan di Spagna al cacao

Croissant sfogliati alla marmellata

Tortini glutin free alle carote

Sponsorizzato da Caseificio Valle Macra

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 22 fiocchi di neve
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per la pasta brioche

  • 200 g Farina 00
  • 200 g Farina Manitoba
  • 250 g Latte
  • 60 g Zucchero
  • 10 g Lievito di birra fresco
  • 2 g Sale
  • 20 g Burro
  • 1/2 bacca Vaniglia

Crema pasticciera

  • 2 Tuorli
  • 30 g Succo di limone
  • 50 g Farina
  • 75 g Zucchero
  • 300 g Acqua (Calda)
  • Scorza di limone

Crema alla ricotta

  • 150 g Ricotta (Caseificio Valle Macra)
  • 100 g Panna fresca liquida
  • 20 g Zucchero a velo
  • Scorza di limone

per spennellare

  • 1 Tuorli
  • 2 cucchiai Latte

Preparazione

  1. Fiocchi di neve

    Preparate la pasta brioche mettendo le farine con lo zucchero nella planetaria con il gancio.

    Sciogliete il lievito di birra fresco con il latte unite e azionate la planetaria fino a che l’impasto è incordato al gancio.

    Unite il burro e i semi della vaniglia e continuate ancora per qualche minuto e fate lievitare per circa un’ora e mezza coperto a temperatura ambiente

    Prepariamo intanto la crema alla ricotta. Mescolate la ricotta con lo zucchero a velo, la scorza grattugiata del limone e unite la panna che avrete provveduto a montare coprite con la velina e mettete in frigorifero.

  2. Crema pasticciera

    Preparate la crema pasticciera all’acqua mescolando i tuorli con lo zucchero il succo di limone , la scorza grattugiata del limone e la farina ed infine unite l’acqua calda a filo ponete sul fuoco e continuate a mescolare fino ad ottenere la giusta consistenza. Ponete in un contenitore basso coprite con velina a contatto e fate raffreddare.

    Prendete la pasta brioche fate tante palline di 30 grammi l’una e mettetele su una teglia rivestita di carta da forno fate riposare per un’ora.

    Unite le due creme e trasferite in un sac a poche e lasciate in frigo fino a utilizzo.

    Spennellate i panini con tuorlo e latte e cuocete per 20 minuti a 180 gradi.

    Quando sono freddi bucateli da sotto riempiteli con la crema spolverate con zucchero a velo e servite.

Note

Vuoi ricevere ogni giorno ricette facili e veloci in modo totalmente GRATUITO? Iscriviti al mio canale Messenger. Come? Semplice vai qui https://m.me/prontoesfornato  e clicca su INIZIA ogni giorno tre proposte per organizzare i tuoi pasti .

Se questa ricetta ti è piaciuta non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.