Farfalle bicolori

Le farfalle bicolori sono una pasta fresca molto semplice da fare ma allo stesso tempo un po’ laboriosa. Si tratta infatti di fare delle sfoglie sottili e poi dei piccoli rettangoli che andremo a pizzicare creando le nostre farfalle. La pasta che ho utilizzato è quella paglia e fieno  adoro il colore nei piatti e questa condita con il pesto alla genovese, o di asparagi o di zucchine è veramente una delizia.

Farfalle bicolori
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 ora minuti
  • Cottura:
    12 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 300 g Farina
  • 3 Uova
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • 50 g Verdura verde (Spinaci o asparagi selvatici)
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. Pasta paglia e fieno

    Impastate su una spianatoia la farina con le uova, il sale e poca acqua. Lessate gli spinaci o gli asparagi selvatici tritateli finemente. Dividete a metà l’impasto e aggiungete a una la verdura e impastate unendo se necessario ancora della farina. Tirate la sfoglia sottile con una rotella taglia pasta create tante strisce di un centimetro di altezza . Fate tanti piccoli  rettangoli di circa 5 centimetri e poi pizzicateli nel centro creando le nostre farfalle. Bollite le farfalle  in acqua salata per circa 12 minuti e condite con il pesto o con un sugo rosso.

Note

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su Instagram

Primi, Raccolte e scuola di cucina

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Gelato ai frutti di bosco senza latte Successivo Rotolo di frittata soffiata alle erbe di primavera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.