Cestini ai porri e salciccia

I cestini ai porri e salciccia sono un antipastino veramente sfizioso. Il cuneese è la mia terra ed è ricca di prodotti di eccellenza sto parlando in particolare dei porri di Cervere. La particolarità di questo ortaggio é la sua delicatezza pertanto tutti gli anni non me li faccio scappare e ne acquisto un fascio che poi utilizzo in varie preparazioni. Oggi visto che siamo vicini all’omonima Fiera del porro di Cervere, vi sottopongo una ricetta con i medesimi i cestini di porri e salciccia spero che vi piacciano i miei amici ne sono andati ghiotti.

cestini ai porri e salciccia
cestini ai porri e salciccia

Cestini ai porri e salciccia

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 porri di Cervere (la parte bianca)
  • 25 gr di burro
  • 25 gr di farina
  • 400 gr di latte
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 50 gr di fontina
  • Sale
  • noce moscata qb
  • 2 uova
  • 50 gr di salsiccia di Bra o di vitello

Preparazione:
Tagliate finemente a rondelle i porri e metteteli a stufare in una padella con un filo d’olio di oliva, aggiungete 1/2 bicchiere di latte e continuate fino ad completo assorbimento dello stesso. In una pentola sciogliete il burro, aggiungete la farina e a filo il latte rimasto, mescolate il composto con la frusta eliminando per bene i grumi che si saranno formati, e aggiungere infine il parmigiano. Fare scottare la salciccia di Bra o di vitello privatela della pelle e tagliatela a pezzetti piccoli, e aggiungeteli  alla salsa al parmigiano precedentementemente creata, con i porri e le uova  e infine la fontina tagliata a dadini. Tagliare la pasta sfoglia a quadrati. Porre ogni riquadro su dei pirottini di alluminio e riempire i cestini così creati con il ripieno. Cuocere per circa 30 minuti in forno caldo a 180°,

Se questa ricetta vi è piaciuta, se la hai provata, lasciami un commento e non dimenticarti di  venirmi a trovare su Facebook PRONTO E SFORNATO

Antipasti, Finger food ,

Informazioni su prontoesfornato

Sono Elisabetta, sono sposata e adoro il mio splendido marito Richi che mi ha spinto a cimentarmi in questa avventura. Ebbene sì il blog è tutta farina del mio sacco e ve lo assicuro per chi non é un asso al pc non é cosa da poco. Come potrete immaginare mi piace cucinare e soprattutto sperimentare. Grazie agli amici che si sono sottoposti a cene e pranzi perché le ricette prima di proporvele sono state sempre provate, e approvate grazie a voi per la fiducia accordatami.

Precedente Involtini di pollo nel sugo Successivo Paté di tonno light

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.