Crea sito

Ricette Vegetariane

Bucce di patate croccanti

Le bucce di patate croccanti sono un contorno semplice dal gusto unico che non fanno rimpiangere per nulla le patatine fritte di cui in teoria sono lo scarto.

Dico in teoria perché se trovate delle patate biologiche di assoluta qualità vi assicuro che non avrete scarti ma solo complimenti dai vostri commensali.

Questa ricetta in particolare l’ho realizzata grazie alla BuBi Patata & Food.

La storia di questa azienda con cui ho già collaborato in passato é fatta di amore verso il territorio. Molti hanno idee, altri hanno sogni , loro di Muro Lucano hanno Patate di Alta montagna genuine, biologiche e da far assaggiare a tutti.

E’ da questa consapevolezza che nasce “BuBi Patata & Food Store”,un’impresa alimentare che mira alla commercializzazione di Patate di Alta montagna di Muro Lucano in Basilicata, con particolari caratteristiche e alla produzione di prodotti a base di patate.

Se sei interessato Acquistale quì – te le consegneranno direttamente a casa in un packaging innovativo e riutilizzabile grazie all’uso di materiali resistenti.

La Patata di montagna di Muro Lucano, Naturale e di qualità, è contraddistinta ed apprezzata per le ottime caratteristiche culinarie.

La zona di coltivazione è totalmente avulsa da fonti di inquinamento atmosferico e/o idrico, poiché non esistono industrie sul territorio, il traffico di veicoli a motore è molto limitato.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche:

Galette salata con patate e cipolle

Patate duchessa al forno

Fiori di patate al forno

Chips di patate al parmigiano

Platessa in crosta di patate

Sformato di patate e Nostrale

 

Sponsorizzato da Bubi patata food store

Bucce di patate croccanti
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Patate (Io ho usato Bubi Patata)
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 rametto Rosmarino
  • 1 fetta Pane raffermo
  • Un q.b. Sale
  • 1 cucchiaio Bicarbonato

Preparazione

  1. Lavate accuratamente le patate, meglio con una spazzolino per eliminare bene i residui.

    Dopodiché pelatele ma non troppo sottilmente lasciando anche un pochino del tubero.

    Mettete le bucce così ottenute a bagno in acqua e bicarbonato per 15 minuti in questo modo sarete sicuri di aver eliminato tutti i residui terrosi.

    Asciugate bene le bucce su un canovaccio.

    Tritate il pane raffermo con il rosmarino fate scaldare la padella unite un cucchiaio di olio di oliva aggiungete il trito e fatelo croccare.

    Togliete il tutto e tenete da parte.

    Sempre nella padella mettete un filo di olio aggiungete l’aglio tritato e unite le bucce di patate fate cuocere fino a che saranno dorate e croccanti.

    Quando sono pronte aggiungete il trito aromatico, salate e servite subito.

  2. Bucce di patate croccanti

     

     

     

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Pomodori e scamorza

Estate vuol dire voglia di alimenti freschi ecco per voi pomodori e scamorza un piatto veloce gustoso ma sopratutto light.

La scamorza in particolare le scamorzine affumicate che ho utilizzato in questa ricetta sono infatti un formaggio poco grasso e  quindi assolutamente leggero.

I pomodori e scamorza sono infatti la soluzione ideale per preparare un piatto fresco e semplice da preparare anche all’ultimo minuto.

Piatto perfetto quando si hanno ospiti inattesi, semplice e gustoso, adatto a grandi e piccini.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Pomodori al forno

Pomodorini ripieni al tonno

Pomodorini al forno con infusione all’aglio

Pomodorini gratinati al forno

Pomodorini ripieni con bagnetto verde

Torta salata rustica pomodoro cipolle e stracchino

Pomodorini ripieni di crema al parmigiano

Insalata di riso Venere con gamberi e zucchine

Insalata di quinoa e verdure fresca leggera e molto estiva

Torta salata pomodori e ricotta

Pomodori e scamorza
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:No minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 3 Pomodori
  • 5 foglie Basilico
  • 1/2 Cipolle rosse di Tropea
  • 5 Scamorzine (Affumicate)
  • q.b. Sale
  • 2 cucchiai Olio di oliva

Preparazione

  1. Pomodori e scamorza

    Lavate i pomodori asciugateli accuratamente e poi tagliateli a fettine non troppo spesse.

    Sistemate le fette di pomodoro così ottenute su un piatto piano da portata.

    Tagliate le scamorzine affumicate a fettine sottili e tenetele da parte.

    Tritate la cipolla a cubetti distribuitela sulle fette di pomodoro e sistemate una fetta di scamorza sopra ciascuna fetta di pomodoro.

    Completate il piatto spezzettando a mano le foglie di basilico.

    Condite il tutto con un filo di olio di oliva e con un po’ di sale.

    Tenete in frigo fino al momento di servire.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Cipolle al formaggio fritte

Le cipolle al formaggio fritte sono uno snack finger food perfetto per accompagnare aperitivi o buffet da in piedi.

Sono molto contenta del risultato e gli ospiti le hanno divorate.

Per prepararle potrete usare o le cipolle rosse di Tropea per un risultato dolce o le cipolle bianche per un gusto un poco più deciso.

Le cipolle qualunque decidiate di utilizzare dovrete tagliarle in modo da ottenere gli anelli.

Dovrete comporle mettendo l’anello grande della cipolla all’esterno intervallando con una striscia di mozzarella e poi continuando con un’anello più piccolo di cipolla e terminando con la mozzarella.

Il tutto va poi impanato io ho utilizzato una panatura crispy e poi fritto in abbondante olio.

Il risultato un fritto dorato, croccante e all’interno filante.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Galette salata con patate e cipolle

Chiappe di pane croccante alle cipolle e origano

Cestini di polenta con robiola e cipolle caramellate

Sfoglie con feta e cipolle caramellate

Torta salata rustica pomodoro cipolle e stracchino

Zuppa di cipolle

Focaccia cipolle e gorgonzola

Cipolle al formaggio
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Cipolle di Tropea
  • 200 g Mozzarella
  • 50 g Corn flakes
  • 2 Uova
  • 3 cucchiai Farina di mais
  • q.b. Sale
  • pizzico Pepe
  • Olio di semi di mais (Per friggere)

Preparazione

  1. Cipolle al formaggio

    Pelate la cipolla e tagliatela a rondelle spesse circa 0.5 centimetri.

    Tagliate la mozzarella a listarelle della stessa altezza.

    Ora scomponete gli anelli della cipolla tenete l’anello più esterno mettete al suo interno la mozzarella bloccate il tutto con un’altro anello di cipolla più piccolo e terminate con un giro di mozzarella. 

    Ponete i corn-flakes in un sacchetto e sbriciolateli grossolanamente. 

    Ora infarinate le cipolle al formaggio così ottenute passatele nell’uovo ed infine nella panatura di corn-flakes.

    Friggete le cipolle in abbondante olio di semi di mais.

    Salate pepate e servite calde e filanti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Uova al purgatorio nel pane

Le uova al purgatorio nel pane sono un piatto completo presentato in modo insolito.

Ho infatti utilizzato la fetta di pane casereccio come una sorta di formina per l’uovo che cuocendo é diventato un tutt’uno con il pane insaporendolo in un modo unico.

Solitamente le uova in purgatorio si  fanno in tegame con un fondo abbondante di sugo di pomodoro qui pure ho messo un fondo di passata di pomodoro ma nella fetta di pane svuotata per poi aggiungere l’uovo.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Pulcini pasquali antipasto

con uova sode

Barchette di uova sode

Uova nuvola senza grassi

Le Uova in Purgatorio

Uova ripiene topolino

Uova spaventose di Halloween

Uova al purgatorio nel pane
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Uova
  • 4 cucchiai Passata di pomodoro
  • 4 cucchiai Fontina (Grattugiata)
  • Sale
  • 1 cucchiaino Olio di oliva
  • 1/4 Cipolle rosse di Tropea
  • 4 fette Pane casereccio

Preparazione

  1. Uova al purgatorio nel pane

    Prepariamo il fondo ponendo in un tegame l’olio di oliva con la cipolla ppm a cubetti piccoli fate insaporire qualche minuto e unite la passata di pomodoro.

    Fate cuocere per qualche minuto e togliere dal fuoco.

    Con un coltello tagliate l’interno della fetta lasciando solo la crosta.

    Ora utilizzando la fetta svuotata come una formina per il nostro piatto, mettete un cucchiaio di passata sul fondo e poi sgusciate sopra l’uovo.

    Chiudete con il coperchio e fate cuocere per circa 5 minuti.

    Aggiungete il formaggio grattugiato, io ho usato la fontina ma potete utilizzare anche l’emmental e chiudete con la mollica tolta in precedenza.

    Ora con una paletta rivoltate la fetta di pane e fate ancora cuocere per qualche minuto e poi servite.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Corallo al profumo di basilico ecco come prepararlo

Oggi vi insegnerò come preparare delle bellissime decorazioni per i vostri piatti  con le cialdine effetto corallo al profumo di basilico.

Andando su Pinterest mi sono imbattuta in queste fantastiche cialdine corallo al profumo di basilico velocissime da preparare e proprio non ho saputo resistere.

Sinceramente pensavo andassero bene solo come decorazione ma mi sbagliavo sono straordinarie perchè danno croccantezza ma soprattutto donano  un’esplosione di gusto al nostro piatto.

Insomma belle e buone d’effetto ma non solo.

Queste cialdine effetto corallo le potrete fare rosse frullando un pezzetto di peperone rosso o nere unendo al composto del nero di seppia ( le proverò presto le trovo assai eleganti immaginatevi che figurona presentate su una pasta allo scoglio)

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Violette cristallizzate con lo zucchero (dolci decori di Primavera)

Clorofilla di basilico

Come conservare le erbe aromatiche estive

Come conservare la menta

Sciroppo alla menta piperita

Corallo al profumo di basilico
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:5 cialdine
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 35 g Acqua
  • 20 g Olio di oliva
  • 7 g Farina
  • 2 ciuffi Basilico
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Corallo al profumo di basilico

    Frullate in un bicchiere alto tutti gli ingredienti in modo da farli bene amalgamare.

    Passate tutto in un colino a maglia medio fine in modo da eliminare eventuali grumi e togliere i residui del basilico.

    Ora scaldate una padella antiaderente senza mettere alcun condimento. Mettete una cucchiaiata abbondante di preparato e attendete.

    Le cialdine sono pronte quando iniziano a staccarsi da sole non occorre girarle ponetele su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.

    Le cialdine effetto corallo al profumo di basilico si conservano pochi giorni chiuse in contenitore ermetico non in frigo perché diventerebbero molli e  perderebbero il croccante.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Pulcini pasquali antipasto con uova sode

I pulcini pasquali sono un’antipasto semplice con la base di uova sode molto simpatico da presentare e che farà letteralmente impazzire i bambini.

Sono semplici da preparare e potrete presentarli sia con il guscio tutto zigrinato come ho fatto io sia semplicemente tagliando di netto la calotta in tutte e due le versioni il risultato è pregevole.

Importante in questa preparazione è sicuramente l’utilizzo del sac a poche per riempire le uova e darà un effetto più bello ai nostri pulcini.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Tramezzini margherita

Uova ripiene topolino

Barchette di uova sode

Uova nuvola senza grassi

Uova sode con bagnetto verde

Le Uova in Purgatorio

Uova di quaglia ripiene

Pulcini pasquali
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:8 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Uova
  • 2 cucchiai Maionese
  • Carote (Per decorare )
  • Semi di sesamo nero (Per decorare )

Preparazione

  1. Pulcini pasquali

    Fate bollire le uova in abbondante acqua per circa 8 minuti .

    Spellate le uova eliminate il guscio tagliate una fettina di uovo alla base per consentire ai pulcini di stare in piedi .

    Ora tagliate la parte superiore dell’uovo potrete o intagliare a zigzag simulando l’uscita del pulcino dall’uovo o tagliare di netto il cappello a voi la scelta.

    Prelevate i tuorli facendo attenzione a non rompere le uova e poneteli in una ciotola schiacciateli e amalgamateli con la maionese.

    Trasferite il composto in un sac a poche con bocchetta grande a stella e riempite le uova abbondantemente terminate ponendo il cappello precedente tagliato.

    Tagliate due fettine fini di carota per ogni uova e intagliate le zampette.

    Fate due triangoli e create il becco aperto infine con i semi di sesamo nero formate gli occhi ecco i pulcini pasquali sono pronti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Crema alla rucola

La crema alla rucola è una crema salata a base di ricotta fresca che potrete utilizzare  come base per le bruschette ma anche per le torte salate.

Spalmata sui crostini di pane questa crema alla rucola è spettacolare ma la potrete usare anche come ripieno ad esempio dei voul-vent .

Il gusto leggermente amarognolo della rucola è mitigato dalla dolcezza e delicatezza della ricotta mentre le mandorle danno alla crema alla rucola la giusta croccantezza.

Se questa ricetta ti è piaciuta prova anche:

Pesto di pomodori (sugo o base per bruschette)

Pesto agli asparagi selvatici

Come fare il pesto di zucchine in poche semplici mosse

Pesto genovese (fatto in casa)

Pomodorini ripieni di crema al parmigiano

Tartine con crema di gorgonzola

Crema alla zucca e gorgonzola

Crema alla rucola
  • Difficoltà:Bassa
  • Porzioni:4 persone

Ingredienti

  • 100 g Ricotta
  • 1 mazzetto Rucola
  • Sale
  • 6 Mandorle
  • 1 cucchiaio Olio di oliva

Preparazione

  1. Crema alla rucola

    Frullate con il frullatore ad immersione in una ciotola alta la rucola con la ricotta aggiungendo un filo di olio.

    Unite le mandorle e continuate a frullare fino ad ottenere una crema morbida e fine al palato.

    La crema alla rucola può essere conservata in frigorifero per alcuni giorni chiusa in un contenitore ermetico e ricoperta  con un filo di olio.

    La crema alla rucola può essere utilizzata sia come base per le bruschette sia come sugo per la pasta.

    Un vero jolly in cucina a cui non potrete resistere.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Patate duchessa al forno

Le patate duchessa al forno sono un contorno semplice e gustoso che piace sempre a tutti e soprattutto ai bambini.

Le patate duchessa sono molto  veloci da preparare e si presentano con una consistenza morbida dentro e croccante fuori insomma una vera chicca che dovete assolutamente provare.

Le patate duchessa non richiedono particolare abilità ma per la loro preparazione è necessario l’uso del sac a poche con bocchetta grande a stella per fare tanti piccoli mucchietti che poi passeremo in forno per la doratura.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Patate ripiene ricetta golosa

Chips di patate al parmigiano

Sformato di patate e Nostrale

Fiori di patate al forno

Patate aglio e rosmarino

Polipo arrostito su crema di patate e asparagi

Patate duchessa
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 per bollire e 20 in forno minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Patate
  • 20 g Burro
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • Sale
  • 1 Uova
  • Noce moscata

Preparazione

  1. Patate duchessa

    Fate bollire le patate per circa 20 minuti in abbondante acqua pelatele e passatele nello schiaccia patate.

    Trasferitele le patate schiacciate in una ciotola capiente, aggiungete l’uovo e il parmigiano reggiano grattugiato e mescolate.

    Insaporite con il sale, il pepe e la noce moscata e unite infine il burro a fiocchetti sempre mescolando.

    Trasferite il composto dovrà avere una consistenza morbida, in un sac a poche con bocchetta grande a stella.

    Rivestite la teglia da forno con la carta da forno e fate tanti piccoli mucchietti.

    Spennellate la punta con dell’acquna per evitare che bruci nella cottura.

    Fate cuocere a 180 gradi per circa una ventina di minuti.

    Quando sono dorate le patate duchessa sono pronte.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Pesto di pomodori (sugo o base per bruschette)

Il pesto di pomodori può essere usato sia come sugo che come base per appetitose bruschette.

Il pesto di pomodori è una morbida crema che avvolgerà la pasta ( io vi consiglio quella lunga) e la renderà appetitosa senza l’uso di grassi saturi ma solo con un po’ di olio d’oliva che come ben sapete è la base della dieta mediterranea.

Il pesto di pomodori è un po’ una rivisitazione del ben più conosciuto pesto genovese  ma ovviamente ho sostituito il basilico con il pomodoro in tutte le consistenze passata, concentrato e pomodori secchi.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Pesto agli asparagi selvatici

Sugo alle melanzane e finferli profumato

Sugo zucchine e pesto

Sugo alla Pantesca

Pasta pesto e gamberetti

Treccia salata al pesto e zucchine

Pesto di pomodori
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 5 cucchiai Passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio Pinoli
  • 2 cucchiai Concentrato di pomodoro
  • 25 g Pomodori secchi
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • 1 cucchiaio Cipolle rosse di Tropea (Tritate)
  • 1/2 bicchiere Vino bianco

Preparazione

  1. Pesto di pomodori

    In un pentolino ponete l’olio d’oliva il trito di cipolla rossa di Tropea fate insaporire e unite il passato e il concentrato di pomodori fate cuocere una decina di minuti e poi chiudete il fuoco.

    Se i pomodori secchi sono troppo asciutto sarà necessario ammorbidirli in un bagno di acqua 1/2 bicchiere  e vino bianco 1/2 bicchiere per una mezz’ora.

    Asciugateli e poi tritateli finemente con i pinoli creando una crema che andrete ad unire al sugo che intanto si sarà raffreddato.

    Utilizzate questa crema sulla pasta unendo sempre un po’ di acqua di cottura per renderla più morbida visto che è abbastanza concentrata se no spalmatela sul pane come bruschetta saporita.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Insalata destrutturata

L’insalata destrutturata è un’antipasto molto elegante da presentare.

Ideale per le occasioni importanti ma non solo.

Questa insalata destrutturata coniuga la freschezza dei finocchi con la dolcezza della melagrana e l’acidità dell’arancia creando un connubio perfetto di sapori.

In più essendo un’insalata destrutturata ognuno ha la possibilità di abbinare i gusti che più gli piacciono anche se mangiarla insieme ha veramente il suo perché.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Insalata invernale

Insalata greca ricetta vegetariana

Insalata di quinoa e verdure fresca leggera e molto estiva

Insalata di sedano toma e noci ricetta tradizionale

Insalata di fesa di tacchino e verdure

Insalata destrutturata
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:No minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 Finocchi
  • 4 cucchiai Melagrana (Semi)
  • 1 Arance
  • Parmigiano reggiano (Sfoglie)
  • 4 cucchiai Olio di oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe (Nero)

Preparazione

  1. Insalata destrutturata

    Tagliate con la mandolina il finocchio sottile sottile.

    Conditeli con l’olio di oliva, il sale e il pepe.

    Ora componiamo la nostra insalata destrutturata.

    Pelate a vivo l’arancia e tagliatela a pezzetti.

    Ponete al centro del piatto il finocchio intorno mettete tutto intorno un cucchiaio di chicchi di melagrana , varie sfoglie di parmigiano reggiano ed infine l’arancia tagliata a pezzetti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres