Crea sito

Piatti unici

Uova al purgatorio nel pane

Le uova al purgatorio nel pane sono un piatto completo presentato in modo insolito.

Ho infatti utilizzato la fetta di pane casereccio come una sorta di formina per l’uovo che cuocendo é diventato un tutt’uno con il pane insaporendolo in un modo unico.

Solitamente le uova in purgatorio si  fanno in tegame con un fondo abbondante di sugo di pomodoro qui pure ho messo un fondo di passata di pomodoro ma nella fetta di pane svuotata per poi aggiungere l’uovo.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Pulcini pasquali antipasto

con uova sode

Barchette di uova sode

Uova nuvola senza grassi

Le Uova in Purgatorio

Uova ripiene topolino

Uova spaventose di Halloween

Uova al purgatorio nel pane
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Uova
  • 4 cucchiai Passata di pomodoro
  • 4 cucchiai Fontina (Grattugiata)
  • Sale
  • 1 cucchiaino Olio di oliva
  • 1/4 Cipolle rosse di Tropea
  • 4 fette Pane casereccio

Preparazione

  1. Uova al purgatorio nel pane

    Prepariamo il fondo ponendo in un tegame l’olio di oliva con la cipolla ppm a cubetti piccoli fate insaporire qualche minuto e unite la passata di pomodoro.

    Fate cuocere per qualche minuto e togliere dal fuoco.

    Con un coltello tagliate l’interno della fetta lasciando solo la crosta.

    Ora utilizzando la fetta svuotata come una formina per il nostro piatto, mettete un cucchiaio di passata sul fondo e poi sgusciate sopra l’uovo.

    Chiudete con il coperchio e fate cuocere per circa 5 minuti.

    Aggiungete il formaggio grattugiato, io ho usato la fontina ma potete utilizzare anche l’emmental e chiudete con la mollica tolta in precedenza.

    Ora con una paletta rivoltate la fetta di pane e fate ancora cuocere per qualche minuto e poi servite.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Panzanella al tonno ricetta toscana

Estate e la voglia di mangiare cose fresche impazza la panzanella al tonno é un piatto che allora proprio non può mancare sulla vostra tavola.

La panzanella é un piatto della tradizione Toscana che adoro.

Un piatto della cucina povera, si utilizza rigorosamente il pane avanzato il giorno prima,  molto semplice e gustoso da preparare.

In questa ricetta per la panzanella al tonno ho utilizzato in più il tonno che non c’è nella ricetta originale Toscana ma che vi assicuro ci sta benissimo.

Questo abbinamento in particolare l’ho provato in vacanza all’Isola d’Elba e ne sono rimasta estasiata pertanto non ho resistito e ve l’ho riproposto, rivisitato sempre alla mia maniera.

Spesso troverete la panzanella fatta con i cetrioli ma non li amo e pertanto nelle mie ricette non li troverete ma nulla vi vieta di aggiungerli se questo è il vostro gusto personale. 

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Panzanella nel barattolo piatto semplice della cucina Toscana

Panzanella (tipico della Toscana)

Insalata greca ricetta vegetariana

Galette salata con patate e cipolle

Cipolle rosse caramellate

Pici all aglione ricetta originale Toscana

Spaghetti con le briciole di pane

Panzanella al tonno
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:No minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 fette Pane casereccio (Del giorno prima )
  • 3 Pomodori ramati
  • 1/2 Cipolle rosse di Tropea (Piccola)
  • 6 foglie Basilico
  • 3 cucchiai Olio di oliva
  • 1/2 cucchiaino Aceto balsamico
  • Sale
  • 120 g Tonno sott’olio (Sgocciolato)

Preparazione

  1. Panzanella al tonno

    Bagnare con un po’do acqua le fette di pane raffermo e lasciatele ammorbidire per alcuni minuti.

    Private i pomodori della pelle e tagliateli a cubetti e poneteli in una ciotola.

    Tagliate sottile la cipolla e spezzettate il basilico con le mani manterrà più sapore ve lo assicuro.

    Aggiungete il tutto ai pomodori condite con un’emulsione di olio di oliva, aceto balsamico e sale.

    Aggiungete metà del tonno che avrete provveduto a spezzettare.

    Distribuite la panzanella al tonno sulle fette di pane e completate con il tonno che avete tenuto da parte.

     

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Platessa in crosta di patate

La platessa in crosta di patate è un piatto semplice da preparare ma sopratutto completo.

La platessa é un pesce che adoro perché é senza lische  con pochissimi grassi e soprattutto cuoce velocemente risolvendo i problemi di tempo che spesso ci affliggono.

In più la platessa in crosta di patate cuoce insieme con il contorno con tanto gusto aggiunto.

La platessa é un pesce dal gusto molto delicato che ben si abbina alle patate che tagliate molto sottili cuociono velocemente e rimanendo molto croccanti.

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata vedi anche :

Platessa gratinata con capperi e olive

Platessa in crosta di pistacchi

Filetti di platessa al limone

Filetti di platessa con pomodori e olive

Ciuffi di calamaro alla diavola

Calamari grigliati

Polpette di calamari con panatura alla curcuma senza uova

Platessa in crosta di patate
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:25 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 filetti Platessa
  • rametto Rosmarino
  • 3 Patate
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • q.b. Sale
  • rametto Timo

Preparazione

  1. Platessa in crosta di patate

    Rivestite una teglia con la carta da forno.

    Spennellate la carta da forno con l’olio di oliva e poi disponete le fette di platessa in modo che non si accavallino.

    Tritate le erbe aromatiche io ho scelto timo e rosmarino e unitele all’olio d’oliva.

    Spennellate i filetti di platessa con l’emulsione di olio di oliva e erbe aromatiche .

    Tagliate con la mandolina le patate che avrete preventivamente pelato creando dei petali di patate.

    Sistemate i petali di patate così ottenuti sui filetti di platessa come fossero delle squame.

    Spennellate le patate con l’olio aromatizzato e fate cuocere il tutto in forno per 25 minuti a 180 gradi.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Girandole di crespelle bigusto

Le girandole di crespelle bigusto sono un’interessante primo pieno di gusto. 

Le girandole di crespelle sono un primo da preparare rigorosamente al forno e con un ripieno gustoso ma assolutamente non pesante.

Per questa ricetta ho anche utilizzato i Francobolli di guanciale stagionato del Salumificio Furlotti di Parma.

Questa azienda ha nel rispetto della tradizione e nell’innovazione tecnologica, la vision dell’azienda Furlotti&C che da oltre 50 anni è leader nella produzione di salumi di alta qualità e che si è affermata come punto di riferimento per i prodotti innovativi ad alto contenuto di servizio. Fondata nel 1963 l’azienda é proprio nel centro di Medesano (PR), nel cuore della campagna emiliana.  Così nacquero pancette di ogni tipo, coppa di Parma, lombi stagionati prodotti esclusivamente con carne suina di provenienza locale. Dal piccolo salumificio presto si passò alla costruzione dello stabilimento vero e proprio nella prima periferia del paese: alle produzioni tradizionali si affiancò una gamma di prodotti cotti, tra i quali prosciutti arrosto e porchetta

Di questa azienda mi ha colpito in particolare la dinamicità, il rispetto per le tradizioni, la voglia di innovazione e sopratutto il pensare alla qualità e alla sicurezza dei prodotti come dovere, ma soprattutto come diritto del consumatore. 

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Albero di rotoli di crespelle

Fagottini di crespelle con gorgonzola e radicchio

Crespelle al forno ai porri e radicchio

Spiedini di rotoli di crespelle fantasia

Come fare le crepes colorate (in modo naturale senza coloranti artificiali)

Sponsorizzato da Salumificio Furlotti & C

Girandole di crespelle
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:20/25 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 200 g Ricotta
  • 120 g Tonno sott’olio
  • 2 Uova
  • 300 ml Latte
  • 125 g Farina
  • 1 pizzico Sale
  • 100 g Spinaci
  • 10 Capperi
  • 10 g Burro
  • 50 g Francobolli di Guanciale (Salumificio Furlotti )
  • 50 g Grana padano (Grattugiato )

Preparazione

  1. Girandole di crespelle

    Iniziamo preparando le crespelle.

    In una ciotola capiente mescolate uova, latte, farina e un pizzico di sale fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi.

    Scaldate una padella ungetela con il burro e ponete un mestolo di pastella fate ruotare la padella e quando la crespella é rappresa girartela.

    Continuate fino a esaurimento del composto.

    Ora prepariamo i due ripieni.

    Sgocciolate il tonno unite la ricotta e frullate il tutto con i capperi dissalati.

    Sbollentate gli spinaci per alcuni minuti fino a che risulteranno morbidi scolateli fateli raffreddare, unite la ricotta e frullate.

    Passate in padella per qualche minuto i Francobolli di guanciale stagionato del Salumificio Furlotti e uniteli al composto di ricotta e spinaci.

    Spalmate su metà crespelle il composto di ricotta, spinaci e guanciale e metà con ricotta e tonno arrotolate strettamente e tagliate i rotoli a fette di circa due centimetri.

    Posizionateli intervallandoli in una teglia imburrata spolverate con del grana grattugiato e gratinate il tutto in forno per circa 25 minuti a 180 gradi.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Sformato di patate e Nostrale

Lo sformato di patate e Nostrale è un piatto completo e gustoso che può essere gustato anche come antipasto sempre e rigorosamente caldo e filante.

Per questa ricetta ho utilizzato il formaggio Nostrale Fresco del Caseificio Valle Macra.

Il caseificio Valle Macra è un Caseificio che ha una solida storia e reputazione alle spalle che trova oggi continuità con un nuovo titolare: fondato venticinque anni fa dai coniugi Manicone, è passato sotto la guida di Fabio Claudio Simionato, che ha appreso i segreti del mestiere di una tradizione casearia pregna di spessore tecnico e culturale.

Nel 2018 il Piemonte Food Awards ha dato la Menzione Speciale come riconoscimento dell’attività svolta con passione da questa azienda.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Zucchette di formaggio

Corona di formaggi 

Flan di zucca con fonduta di Blu della Morra

Nachos al formaggio (per cena messicana)

Insalata di radicchio nostrale e pinoli

Risotto rosso ai formaggi

Sponsorizzato da Caseificio Valle Macra

Sformato di patate
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 porzioni
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 400 g Patate
  • 200 g Nostrale Fresco (Del Caseificio Valle Macra )
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • Sale
  • Rosmarino
  • Pepe

Preparazione

  1. Sformato di patate

    Pelate le patate e tagliatela a fettine sottili con l’aiuto di una mandolina.

    Tagliate a fettine il formaggio Nostrale Fresco io ho utilizzato quello del Caseificio Valle Macra e tenetelo da parte.

    Ungete quattro teglie monoporzione io ho utilizzato quelle per fare la crema catalana.

    Ponete un giro di fettine di patate intervallate con le fettine di Nostrale continuate creando tre strati terminate con il formaggio.

  2. Spennellate con un pennello di silicone dell olio, salate pepate e ponete in forno a 180 gradi per circa una mezz’ora.

    Servite lo sformato di patate caldo e filante e profumate con del rosmarino tritato.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Gnocchetti di zucca

Un primo piatto che vi lascerà senza fiato gli gnocchetti di zucca vi conquisteranno .

Questi gnocchetti sono molto facili da preparare sono fatti con ingredienti semplici, zucca, patate e uova e farina.

Gli gnocchetti di zucca sono un primo piatto che si prepara molto velocemente dal sapore molto delicato.

Adoro il sapore leggermente dolce della zucca e conditi semplicemente con burro e salvia danno il loro meglio.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Vellutata di zucca e gorgonzola piccante

Spaghetti alla Pantesca

Spaghetti con carbonara di zucchine

Pici all aglione ricetta originale Toscana

Zucca croccante al formaggio

Gnocchetti di zucca
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:3 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 400 g Zucca
  • 1 Patate
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • 160 g Farina
  • q.b. Sale
  • q.b. Noce moscata
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • 1 Uova
  • 50 g Burro
  • Parmigiano reggiano (Grattugiato )

Preparazione

  1. Gnocchetti di zucca

    Pelate la zucca e la patata e tagliatela a pezzetti.

    Mettete in una padella un filo di olio d’oliva, aggiungete le verdure e fate cuocere per circa quindici minuti con il coperchio chiuso aggiungendo qualche cucchiaio di acqua.

    Trasferite in una ciotola la zucca e la patata salate , aggiungete la noce moscata  e poi frullate il tutto .

    Fate raffreddare aggiungete l’uovo, il formaggio grattugiato e la farina.

    Il composto dovrà essere sodo e leggermente colloso.

    Fate bollire abbondante acqua salata prendete il composto a cucchiaiate e poi con un cucchiaino create gli gnocchetti facendoli cadere nell’acqua.

    Appena salgono in superficie recuperateli con la schiumarola.

    In una padella fate sciogliere il burro con la salvia e fate saltare i nostri gnocchetti di zucca.

    Servite gli gnocchetti di zucca con abbondante parmigiano grattugiato.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Mini burgher di cotechino e lenticchie

I mini burgher di cotechino e lenticchie sono stati una piacevole sorpresa.

Questi appetitosi mini burgher di cotechino e lenticchie sono nati dall’esigenza di reinventare gli avanzi di cotechino e lenticchie delle feste preparando un piatto semplice, sfizioso ma soprattutto completo.

Insomma i mini burgher di cotechino e lenticchie sono un modo simpatico e buono per fare mangiare la verdura anche ai bambini rendendo i legumi appetitosi.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Polpette e fagioli

Vellutata di cicerchie con gamberoni

Fagioli rossi e cipolla rossa di Tropea

Piselli e prosciutto contorno semplice ma non banale

Fagioli alla texana (a modo mio)

Tortillas con carne e fagioli (messicana)

Mousse di fagioli appetitosa

Mini burgher
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:30 per cotechino lenticchie minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 400 g Cotechino
  • 200 g Lenticchie precotte
  • Olio di oliva
  • 1/2 Cipolle
  • 3 cucchiai Passata di pomodoro
  • q.b. Pangrattato

Preparazione

  1. Mini burgher

    In una padella ponete un filo di olio aggiungete un trito di cipolla e le lenticchie precotte che avrete provveduto a scolare dal loro liquido di conservazione.

    Unite la passata di pomodoro e continuate la cottura per circa venti minuti a fuoco basso.

    Fate cuocere il cotechino per almeno una mezz’ora in abbondante acqua. Quando è cotto spellatelo e tagliatelo a pezzetti.

    Unite il cotechino alle lenticchie e frullate il tutto con il frullatore ad immersione.

    Dopodiché aggiungete al composto così ottenuto pangrattato quanto basta per ottenere una consistenza lavorabile a polpette.

    Create tante polpette che poi schiaccerete e modellerete a mini burgher.

    Fate cuocere i mini burgher di cotechino e lenticchie in padella antiaderente senza condimento per alcuni minuti per lato fino a renderle dorate.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Torta di pane saporita

La torta di pane saporita è un piatto che risolve da solo una cena.

È un piatto semplice e completo che  si prepara velocemente e che rende appetitose anche per i bambini delle semplici fette di pan toast.

La torta di pane saporita che vi propongo è fatta semplicemente intervallando delle fette di pan toast con fettine di pomodoro e abbondante emmental grattugiato per consentire la giusta gratinatura.

Ma volendo sempre nell’ottica di non si spreca nulla in cucina potrete preparare questo piatto con le fette di pane del giorno prima.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche queste ricette:

Pomodorini gratinati al forno

Gamberi gratinati al forno

Pane grattugiato fatto in casa croccante e veloce

Capesante gratinate

Frittata soffiata verde (ricetta al forno leggera e glutin free)

Torta di pane
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 12 fette Pancarrè
  • 3 Pomodori cuore di bue (piccoli )
  • 150 g Emmentaler
  • q.b. Origano
  • q.b. Olio di oliva
  • Sale

Preparazione

  1. Torta di pane

    Lavate e pelate i pomodori eliminando la pelle e poi tagliateli a fette sottili.

    Grattugiate il formaggio emmental con  la grattugia a fori larghi e tenetelo da parte.

    Ora con un pennello di silicone spennellate con un filo di olio di oliva le fette di pancarrè.

    Sistemate le fette di pan toast in una teglia rotonda disponendole a spirale e accavallandole un pochino le une con le altre e poi farcitele con le fette di pomodoro, l’origano e abbondante formaggio emmental grattugiato .

    Passate la tortiera con la torta di pane in forno caldo per circa 20 minuti, sfornatela dividete le varie fette nei piatti e buon appetito.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Fagottini di pasta fresca ripieni

I fagottini di pasta fresca ripieni sono proprio una pasta ricca perfetta per accompagnare le prossime  festività natalizie .

Siamo vicino a Natale e questi fagottini di pasta fresca ripieni proprio non potranno mancare sulle nostre tavole delle feste.

Io li ho preparati  con un ripieno morbido e profumato di mortadella e ricotta e li ho cucinati in brodo come i classici cappelletti.

Tuttavia è possibile proporli al burro o perché no con la panna e abbondante parmigiano grattugiato.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Pasta pesto e gamberetti

Pasta fresca all’uovo perfetta per tagliatelle o paste ripiene

Pasta matta (una pasta perfetta per torte salate con pochi grassi)

Pasta fresca paglia e fieno

Stuzzichini con pasta sfoglia con speck e non solo

Fagottini di pasta fresca
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:1 ora minuti
  • Cottura:10 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 200 g Farina
  • 2 Uova
  • 200 g Mortadella
  • 100 g Ricotta
  • 1 cucchiaio Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • Sale

Preparazione

  1. Fagottini di pasta fresca

    Preparate la pasta fresca lavorando con le mani la farina con le uova e il sale e impastate fino ad ottenere una palla liscia ed elastica.

    Stendete finemente la sfoglia utilizzando la macchina sfogliatrice per la pasta e  ricavate tanti quadrati il più possibile uguali tra di loro.

    Preparate il ripieno dei nostri fagottini di pasta fresca ripieni frullando la mortadella con la ricotta e il parmigiano grattugiato.

    Ponete una nocciola di ripieno al centro di ogni quadrato e poi chiudetelo a fagottino.

    Potrete gustare i fagottini di pasta fresca ripieni al brodo o al burro o ancora meglio con la  panna secondo i vostri gusti personali ricordandovi sempre di abbondar con il parmigiano grattugiato.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Brandacujun ricetta ligure

Il brandacujun è una ricetta ligure che adoro perché è un piatto con sapori semplici ma assolutamente sfiziosi.

Il nome la prima volta che l’ho assaggiato mi ha lasciato basita ma poi ho cercato di capire e l’etimologia del dialetto è venuta in mio aiuto.

Branda viene interpretato come far andare le pentole e cujun beh è diciamo l’uomo di meno valore della casa.

Nel nome brandacujun non ci sono indicazioni circa gli ingredienti principali di questo piatto della tradizione che sono  lo stoccafisso (o il baccalà) e le patate.

A proposito di patate per questo piatto ho utilizzato Bubi patata e Food Store patata di alta montagna assolutamente biologica e genuina. BuBi Patata & Food Store”,un’impresa alimentare mira alla commercializzazione di Patate di Alta montagna di Muro Lucano in Basilicata, con particolari caratteristiche e alla produzione di prodotti a base di patata.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche:

Fiori di patate al forno

Patate alla paprika dolce

Polipo arrostito su crema di patate e asparagi

Bucce di patate saporite

Baccalà al forno con patate

Sponsorizzato da Bubi patata Food store

Brandacujun
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 700 g Baccalà
  • 300 g Patate (Bubi foodstore)
  • 1 cucchiaio Prezzemolo (Tritato)
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Sale
  • 1 cucchiaio Pinoli (Tostati)
  • 50 g Pomodori secchi sott’olio
  • 1 tazza da caffè Olio di oliva
  • 1 cucchiaio Succo di limone

Preparazione

  1. Brandacujun

    Lessate le patate con la buccia ben lavata per circa venti minuti.

    La ricetta richiederebbe lo stoccafisso che vuol dire ammollo di almeno 1 o 2 giorni.

    Il baccalà a mio avviso va bene lo stesso lo si lessa 15 minuti in abbondante acqua si elimina la pelle e le lische e si riduce a pezzetti.

  2. Brandacujun

    Ora in una padella fate scaldare l’olio aggiungete l’aglio tritato, le patate a pezzetti piccoli e il baccalà sminuzzato, il prezzemolo e fate cuocere per ancora 20 minuti.

    Fate tostare i pinoli  presentare il brandacujun con una manciata di pinoli e dei pomodori secchi sott’olio.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest