Crea sito

Contorni

Bucce di patate croccanti

Le bucce di patate croccanti sono un contorno semplice dal gusto unico che non fanno rimpiangere per nulla le patatine fritte di cui in teoria sono lo scarto.

Dico in teoria perché se trovate delle patate biologiche di assoluta qualità vi assicuro che non avrete scarti ma solo complimenti dai vostri commensali.

Questa ricetta in particolare l’ho realizzata grazie alla BuBi Patata & Food.

La storia di questa azienda con cui ho già collaborato in passato é fatta di amore verso il territorio. Molti hanno idee, altri hanno sogni , loro di Muro Lucano hanno Patate di Alta montagna genuine, biologiche e da far assaggiare a tutti.

E’ da questa consapevolezza che nasce “BuBi Patata & Food Store”,un’impresa alimentare che mira alla commercializzazione di Patate di Alta montagna di Muro Lucano in Basilicata, con particolari caratteristiche e alla produzione di prodotti a base di patate.

Se sei interessato Acquistale quì – te le consegneranno direttamente a casa in un packaging innovativo e riutilizzabile grazie all’uso di materiali resistenti.

La Patata di montagna di Muro Lucano, Naturale e di qualità, è contraddistinta ed apprezzata per le ottime caratteristiche culinarie.

La zona di coltivazione è totalmente avulsa da fonti di inquinamento atmosferico e/o idrico, poiché non esistono industrie sul territorio, il traffico di veicoli a motore è molto limitato.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche:

Galette salata con patate e cipolle

Patate duchessa al forno

Fiori di patate al forno

Chips di patate al parmigiano

Platessa in crosta di patate

Sformato di patate e Nostrale

 

Sponsorizzato da Bubi patata food store

Bucce di patate croccanti
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Patate (Io ho usato Bubi Patata)
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 rametto Rosmarino
  • 1 fetta Pane raffermo
  • Un q.b. Sale
  • 1 cucchiaio Bicarbonato

Preparazione

  1. Lavate accuratamente le patate, meglio con una spazzolino per eliminare bene i residui.

    Dopodiché pelatele ma non troppo sottilmente lasciando anche un pochino del tubero.

    Mettete le bucce così ottenute a bagno in acqua e bicarbonato per 15 minuti in questo modo sarete sicuri di aver eliminato tutti i residui terrosi.

    Asciugate bene le bucce su un canovaccio.

    Tritate il pane raffermo con il rosmarino fate scaldare la padella unite un cucchiaio di olio di oliva aggiungete il trito e fatelo croccare.

    Togliete il tutto e tenete da parte.

    Sempre nella padella mettete un filo di olio aggiungete l’aglio tritato e unite le bucce di patate fate cuocere fino a che saranno dorate e croccanti.

    Quando sono pronte aggiungete il trito aromatico, salate e servite subito.

  2. Bucce di patate croccanti

     

     

     

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Pomodori al forno

I pomodori al forno sono sua un’antipasto vegetariano sia un contorno semplicissimo da preparare e buonissimo da consumare freddo.

Le verdure grigliate le ho sempre associate a zucchine melanzane e peperoni ma i pomodori al forno o grigliati sono veramente spettacolari e dovete assolutamente provarli non ne vorrete più fare a meno ve lo assicuro.

In estate cerco come tutti di evitare il forno ma la sera che mi decido faccio il pieno di verdure e via con le infornate perché adoro le verdure grigliate insomma soffro una sera per godere tutta la settimana della verdura pronta.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche :

Albicocche grigliate con crudo e brie

Calamari grigliati

Melanzane grigliate al pesto e ricotta

Involtini di melanzane grigliate (ricetta veloce)

Melanzane grigliate preparate al barbecue

Zucchine grigliate con briciole di pane

Melanzane grigliate con briciole e prezzemolo

Melanzane grigliate alla menta

Rosti di patate e formaggio filante

Pomodori al forno
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Pomodori
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • q.b. Sale
  • 1 pizzico Pepe
  • q.b. Origano
  • 1/2 spicchio Uova di quaglia
  • 1 rametto Rosmarino (Facoltativo )

Preparazione

  1. Pomodori al forno

    Scegliete dei pomodori di grandezza media.

    Lavate i pomodori, asciugateli bene.

    Tagliateli a fette di circa mezzo centimetro.

    Posizionate le fette su una teglia rivestita di carta da forno.

    In una ciotolina emulsionate l’olio di oliva, con il sale, il pepe e l’aglio tritato.

    Con un pennello di silicone o meglio ancora con  rametto di rosmarino spennellate i pomodori con l’emulsione e infine spolverate con abbondante origano.

    Infornate per circa una mezz’ora a 200 gradi.

    I pomodori dovranno essere morbidi e leggermente abbrustolito.

    Si conservano in contenitore ermetico per alcuni giorni.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Purè di carote e mandorle

Il purè di carote e mandorle é un contorno davvero particolare.

Il gusto dolce delle carote ben si sposa con le mandorle e la loro  consistenza leggermente granulosa.

Per questa ricetta ho infatti preferito non ridurre a farina le mandorle ma lasciarle un poco grossolane ma questo naturalmente è il mio gusto personale.

Questo contorno è semplice e dal gusto molto delicato e conquisterà il gusto di grandi e piccini.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche:

Purè agli asparagi selvatici

Purè di carote e zenzerop rofumato

Purè di patate

Chips di ceci e rosmarino( vegano)

Ricetta tempura con verdure (fritto asciutto e leggero)

Purè di carote e mandorle
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20/25 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Carote
  • 50 g Mandorle
  • 1 cucchiaio Olio di semi
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • 1 Patate
  • 1 bicchierino Latte

Preparazione

  1. Purè di carote e mandorle

    Pelate le carote e grattugiatele  con la grattugia a fori grandi.

    Trasferite le carote in una padella con un cucchiaio di olio fate cuocere le carote per circa 20 minuti a fuoco vivace fino a che risulteranno morbide.

    Pelate la patata tagliatela a pezzetti e fatela bollire per circa 20 minuti in abbondante acqua salata.

    Trasferite le carote e la patate con in un contenitore alto aggiungete il latte, le mandorle pelate, salate e frullate il tutto finemente con il frullatore ad immersione.

    Trasferite il purè di carote e mandorle in padella e continuate la cottura ancora per 10 minuti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Patate duchessa al forno

Le patate duchessa al forno sono un contorno semplice e gustoso che piace sempre a tutti e soprattutto ai bambini.

Le patate duchessa sono molto  veloci da preparare e si presentano con una consistenza morbida dentro e croccante fuori insomma una vera chicca che dovete assolutamente provare.

Le patate duchessa non richiedono particolare abilità ma per la loro preparazione è necessario l’uso del sac a poche con bocchetta grande a stella per fare tanti piccoli mucchietti che poi passeremo in forno per la doratura.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Patate ripiene ricetta golosa

Chips di patate al parmigiano

Sformato di patate e Nostrale

Fiori di patate al forno

Patate aglio e rosmarino

Polipo arrostito su crema di patate e asparagi

Patate duchessa
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 per bollire e 20 in forno minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Patate
  • 20 g Burro
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • Sale
  • 1 Uova
  • Noce moscata

Preparazione

  1. Patate duchessa

    Fate bollire le patate per circa 20 minuti in abbondante acqua pelatele e passatele nello schiaccia patate.

    Trasferitele le patate schiacciate in una ciotola capiente, aggiungete l’uovo e il parmigiano reggiano grattugiato e mescolate.

    Insaporite con il sale, il pepe e la noce moscata e unite infine il burro a fiocchetti sempre mescolando.

    Trasferite il composto dovrà avere una consistenza morbida, in un sac a poche con bocchetta grande a stella.

    Rivestite la teglia da forno con la carta da forno e fate tanti piccoli mucchietti.

    Spennellate la punta con dell’acquna per evitare che bruci nella cottura.

    Fate cuocere a 180 gradi per circa una ventina di minuti.

    Quando sono dorate le patate duchessa sono pronte.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Patate ripiene ricetta golosa

Le patate ripiene sono veramente una ricetta golosa sono semplici da preparare bisogna solo adottare qualche piccola accortezza.

Le patate ripiene si cuociono  al forno per circa cinquanta minuti e il risultato è assicurato.

Belle da presentare e soprattutto da assaporare conquisteranno anche i più piccoli.

In questa ricetta ho utilizzato il Formaggio misto pecora La Saracena del Caseificio Valle Macra.

La miscela di latte vaccino e ovino crea questo formaggio di colore paglierino e consistenza morbida dal sapore molto gradevole.

Il caseificio Valle Macra è un Caseificio che ha una solida storia e reputazione alle spalle che trova oggi continuità con un nuovo titolare: fondato venticinque anni fa dai coniugi Manicone, è passato sotto la guida di Fabio Claudio Simionato, che ha appreso i segreti del mestiere di una tradizione casearia pregna di spessore tecnico e culturale.

Nel 2018 il Piemonte Food Awards ha dato la Menzione Speciale come riconoscimento dell’attività svolta con passione da questa azienda.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Sformato di patate e Nostrale

Tomino fresco con trito di pomodori secchi

Flan di zucca con fonduta di Blu della Morra

Chips di patate al parmigiano

Fiori di patate al forno

Baccalà al forno con patate

Sponsorizzato da Caseificio Valle Macra

Patate ripiene
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:50 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Patate
  • 200 g Formaggio (Misto Pecora La Saracena del Caseificio Valle Macra )
  • 100 g Pancetta dolce (A fette pa fosmmifero)
  • 20 g Burro salato (del Caseificio Valle Macra )
  • Rosmarino (in ciuffi )

Preparazione

  1. Patate ripiene

    Lavate accuratamente le patate  asciugatele e infilzatele con uno stecco lungo a circa un centimetro dal fondo.

    Ora con un coltello affilato tagliate la patata a fette sottili lo stecco vi fermerà e così otterrete una perfetta patata a fisarmonica che potrete farcire.

    Eliminate la crosta e tagliate a fette sottili il formaggio misto pecora,  io ho utilizzato La Saracena del Caseificio Valle Macra .

    Farcite le patate intervallando  formaggio e pancetta ( a fette o a “fiammifero”) tra le varie fette di patata.

    Fate sciogliere il burro salato e aiutandovi con un pennello di silicone spennellate le patate.

    Infornate a 180 gradi per 45 minuti sfornate spolverate con una bella manciata di formaggio La Saracena grattugiato continuate ancora la cottura per 5 minuti e servite le patate ripiene calde e filanti.

    Non hanno bisogno di essere salate perché il burro salato e la pancetta donano già la giusta sapidità.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Chips di patate al parmigiano

Le chips di patate al parmigiano sono un contorno semplice e gustoso che non vi farà rimpiangere le buonissime patatine fritte per intenderci quelle classiche del pacchetto.

A dirvela tutta se le avessi assaggiate al buio non ne avrei riscontrato differenze con l’originale.

Ma le differenze ci sono eccome sono più sane perchè cotte al forno e soprattutto non sono unte come le originali ma garantisco sono ugualmente buone e croccanti.

Neanche a dirlo non ne sono avanzate e sicuramente presto le rifarò.

Per preparare queste chips di patate al parmigiano  ho tagliato la patata sottilissima con l’aiuto di una mandolina e ho creato dei petali di patata che poi cuocendo dorano e diventano croccanti anche grazie al parmigiano.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Chips di carote contorno sfizioso

Chips di melanzane al forno

Chips di zucca alla paprika

Chips di patate alla paprika

Chips di patate al forno

Chips di patate alla paprika

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:25 minuti
  • Cottura:15/20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 600 g Patate
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • q.b. Rosmarino
  • q.b. Sale
  • 3 cucchiai Parmigiano reggiano (Grattugiato )

Preparazione

  1. Pelate le patate lavatele per eliminare ogni residuo terroso.

    Tagliate con l’aiuto di una mandolina le patate sottili.

    Rivestite una teglia con la carta da forno e ponete le fette di patate cercando di non accavallarle troppo.

    Spennellate le fette non l’olio d’oliva con un pennello di silicone.

    Salate, spolverate con il rosmarino tritato e con il parmigiano reggiano grattugiato e infornate a 180 gradi per circa una ventina di minuti.

    Sono pronte quando sono dorate al centro e leggermente di più ai lati.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Insalata di radicchio nostrale e pinoli

L’insalata di radicchio nostrale e pinoli è un’insalata che conquisterà anche i palati più esigenti.

Questa insalata coniuga il gusto leggermente amarognolo del radicchio di Chioggia con la dolcezza e soprattutto con la consistenza morbida del formaggio Nostrale fresco del Caseificio Valle Macra.

Il formaggio Nostrale Fresco del Caseificio Valle Macra è possibile gustarlo in due versioni al taglio oppure in formato a “formaggetta” che è quello che ho scelto per questa ricetta dalla consistenza ancora più morbida .

Il caseificio Valle Macra è un Caseificio che ha una solida storia e reputazione alle spalle che trova oggi continuità con un nuovo titolare: fondato venticinque anni fa dai coniugi Manicone, è passato sotto la guida di Fabio Claudio Simionato, che ha appreso i segreti del mestiere di una tradizione casearia pregna di spessore tecnico e culturale.

Nel 2018 il Piemonte Food Awards ha dato a riconoscimento dell’attività svolta con passione la Menzione Speciale da questa azienda.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Insalata dolce di arance

Insalata destrutturata

Insalata di cappone

Insalata invernale

Crespelle al radicchio

Radicchio trevigiano al forno

Sponsorizzato da Caseificio Valle Macra

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:No minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 cespo Radicchio (Di Chioggia)
  • 200 g Nostrale Fresco (Caseificio Valle Macra )
  • 2 cucchiai Pinoli
  • 3 cucchiai Olio di oliva
  • 1 cucchiaino Aceto balsamico
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Insalata di radicchio

    Dopo aver lavato accuratamente il radicchio eliminate le eventuali foglie danneggiate e asciugatelo delicatamente con un canovaccio.

    Tagliate il radicchio di Chioggia sottile e ponete il tutto in un’insalatiera.

    Tagliate a cubetti il formaggio Nostrale Fresco io ho utilizzato quello del Caseificio Valle Macra e tenetelo da parte.

    Fate tostare per alcuni minuti i pinoli in padella in modo da renderli croccanti.

    Mescolate in una ciotolina l’olio d’oliva, il sale e l’aceto balsamico.

     

  2. Prima di servire l’insalata di radicchio aggiungete, il formaggio Nostrale Fresco del Caseificio Valle Macra   condite con l’emulsione di olio di oliva, aceto e sale e terminate con una buona manciata di pinoli per dare la giusta nota di croccantezza all’insalata.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Antipasto di peperoni

L’antipasto di peperoni è un piatto semplice e soprattutto dietetico adatto veramente a tutti quelli che amano le verdure.

Questo piatto di verdure grigliate è come dicevo poco calorico ma molto saporito perché condito con un trito di tonno, acciughe, capperi e prezzemolo.

Adoro le verdure grigliate ed in particolare i peperoni e fatti così vi conquisteranno con il loro sapore unico.

L’antipasto di peperoni infatti è un piatto semplice ma molto digeribile perché per questa ricetta i peperoni sono stati privati della loro pelle.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Crema di peperoni su orecchiette al farro

Peperoni in padella con olive e capperi

Peperoni al forno con trito di acciughe

Involtini di peperoni

Peperonata digeribile

Polipo affogato ricetta piccante

Antipasto di peperoni
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 4 Peperoni
  • 120 g Tonno sott’olio
  • 10 Capperi sotto sale
  • 1 Acciughe (alici)
  • 1 cucchiaino Prezzemolo (Tritato )

Preparazione

  1. Antipasto di peperoni

    Fate cuocere in forno caldo i peperoni per circa 40 minuti  a 180 gradi. Trascorsi 20 minuti girate i peperoni in modo da avere una cottura omogenea.

    Scolate il tonno e tritatelo grossolanamente con i capperi, l’acciuga e profumate il trito con il prezzemolo tritato.

    Ponete i peperoni ancora caldi dentro un sacchetto chiudete e fate raffreddare i peperoni .

    Private i peperoni della pelle e tagliateli a falde e poi a pezzetti

    Distribuite sui peperoni il trito condite con un filo di olio di oliva e servite.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Zucca croccante al formaggio

La zucca croccante al formaggio è un contorno semplice e gustoso che conquisterà anche i palati più esigenti.

Adoro la zucca cucinata in ogni modo anche se la mia preferita è senza dubbio la zucca al forno.

La cottura al forno infatti rende la zucca gustosa ma soprattutto croccante.

Questo contorno è un piatto saporito e la zucca si gusta come fossero patatine

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Vellutata di zucca e gorgonzola piccante

Zucca profumata al forno

Saltimbocca di zucca

Risotto alla crema di zucca, gorgo e nocciole

Zucca al forno alle mandorle

Chips di zucca alla paprika

Zucca croccante al formaggio
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone

Ingredienti

  • 400 g Zucca mantovana
  • 50 g Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • 20 g Pangrattato
  • q.b. Origano
  • q.b. Sale
  • 1 cucchiaio Olio di oliva

Preparazione

  1. Zucca croccante al formaggio

    Pelate la zucca mantovana aiutandovi con il pelapatate e tagliatela con la mandolina a fette sottili.

    Ponete uno strato di zucca in una teglia unta di olio spolverate le fette di zucca tagliate sottili con del pangrattato e del parmigiano grattugiato.

    Continuate intervallando la zucca con il pangrattato e il parmigiano spolverando ogni stato con l’origano fino ad esaurimento degli ingredienti.

    Infornate il tutto a 180 gradi per circa 15 minuti.

    Servite la zucca croccante al formaggio calda.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres

Filetti di melanzane piccanti

I filetti di melanzane piccanti sono un antipasto semplice e sfizioso che vi conquisterà .

I filetti di melanzane  sono cotti nell’aceto di vino e questo li rende molto saporiti.

Perfetti da presentare come antipasto vegetariano/ vegano si possono conservare sott’olio chiusi in barattoli sterilizzati in frigo in contenitore ermetico.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Polipo affogato ricetta piccante

Chips di melanzane al forno

Melanzane grigliate al pesto e ricotta

Involtini di melanzane grigliate (ricetta veloce)

Sugo alle melanzane e finferli profumato

Filetti di melanzane piccanti
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:25 minuti
  • Cottura:10 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 1 Melanzane (Viola)
  • 1 bicchiere Aceto di vino bianco
  • q.b. Sale (grosso)
  • 1 bicchierino Olio di oliva
  • 1 cucchiaino Paprika
  • q.b. Origano
  • 1/2 spicchio Aglio

Preparazione

  1. Filetti di melanzane piccanti

    Pelate la melanzana tagliatela a fette prima e poi a filetti di circa un centimetro di spessore.

    Trasferite i filetti di melanzane in uno scolapasta salate e lasciate fare l’acqua per circa una mezz’ora.

    Trascorso il periodo sciacquate sotto l’acqua i filetti di melanzane scolateli e teneteli da parte.

    Fate bollire l’aceto di vino bianco e una volta raggiunta l’ebolizione aggiungete un po’ alla volta i filetti di melanzane e cuoceteli per circa 5 minuti fino a che risulteranno morbidi e trasparenti.

    Scolate i filetti di melanzane e poneteli su un canovaccio lasciateli riposare tutta la notte in modo che si asciughino per bene.

    Mettete i filetti in un contenitore ermetico ricopriteli con olio di oliva condite con paprika e pezzetti di aglio per insaporire.

    Mescolate per bene e servite.

    Conservate in frigorifero.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinteres