Crea sito

Mese: Marzo 2019

Mini frittatine alle erbe di primavera

Le mini frittatine alle erbe di primavera sono un’antipasto semplice e sfizioso che racchiude in se tutto il sapore e il colore della primavera.

Potrete assaporarle in purezza come vi propongo e sono buone sia calde che fredde.

Le frittate come sapete sono molto versatili in cucina e si possono arricchire con erbe o con verdure e possono essere usate tagliate a pezzetti come stuzzichini per accompagnare gli aperitivi.

Le frittate poi possono essere farcite e arrotolate e poi tagliate a rondelle.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Cuori di frittata ripieni

Frittata contadina al forno

Rotolo di frittata soffiata alle erbe di primavera

Rotolo di frittata verde al forno

Rotolo di frittata alle zucchine

Polpettone ripieno di frittata profumata

Mini frittatine
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 2 Uova
  • 1 mazzetto Erbe aromatiche (Rucola, menta, prezzemolo, asparagi selvatici, girasole)
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • Burro

Preparazione

  1. Mini frittatine

    Tritate finemente le erbe di primavera con l’aiuto di una mezzaluna o di un tritatutto (io ho utilizzato per questa preparazione erbe come la rucola, la menta, il prezzemolo, gli asparagi selvatici e i girasoli).

    Sbattete bene le uova unite il parmigiano reggiano grattugiato le erbe di primavera tritate salate e mescolate accuratamente .

    Fate scaldare una padella antiaderente ungetela con del burro ponete un coppa pasta rotondo di acciaio della dimensione che desiderate per dare forma alle mini frittatine mettete qualche cucchiaiata di composto fate rapprendere e poi sformate le frittatine e giratele dopo qualche minuto.

    Continuate con lo stesso procedimento fino ad esaurimento del composto.

    Servite le mini frittatine sia calde che fredde anche accompagnate con salumi e formaggi.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su

Polpette di baccalà

Le polpette di baccalà sono un finger food perfetto da utilizzare come aperitivo o per i buffet.

Adoro il pesce e le polpette di baccalà sono dei semplici bocconcini che letteralmente si sciolgono in bocca per la loro delicatezza .

Sono delle semplici polpette composte da patate e baccalà e insaporire dal prezzemolo tritato che poi impanate nella farina e fritte danno il meglio di loro.

Sono perfette per iniziare una cena con il loro sapore delicato conquisteranno anche i palati più esigenti.

Vedrete che queste polpette verranno letteralmente divorate perché una tira l’altra.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Polpette di calamari con panatura alla curcuma senza uova

Polpette con la farina di piselli (ricetta vegana)

Polpette zucchine in salsa di pomodoro ricetta estiva

Polpette al sugo

Polpette di riso

Polpette di cavolfiori e curcuma

Polpette di baccalà
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 minuti per le patate 4 min per il baccalà minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 300 g Baccalà
  • 400 g Patate
  • q.b. Prezzemolo
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • q.b. Farina
  • Sale
  • 1 Tuorli
  • Olio di semi di mais

Preparazione

  1. Polpette di baccalà

    Ammollate il baccalà per circa 12 ore. Trascorso il tempo scolate il baccalà e poi fatelo bollire per circa 4 minuti.

    Spellatelo eliminate le eventuali lische e poi sminuzzatelo.

    Fate bollire le patate per circa 20 minuti e poi schiacciatele.

    Riunite in una ciotola capiente il baccalà, le patate  schiacciate, il prezzemolo tritato l’uovo sbattuto salate e  frullate il tutto.

    Create delle polpette modellatele con le mani e poi passatele nella farina

    Friggete poche polpette di baccalà alla volta in abbondante olio di semi di mais. Prima di servirle passatele su carta assorbente o carta paglia per eliminare l’unto in eccesso.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Patate duchessa al forno

Le patate duchessa al forno sono un contorno semplice e gustoso che piace sempre a tutti e soprattutto ai bambini.

Le patate duchessa sono molto  veloci da preparare e si presentano con una consistenza morbida dentro e croccante fuori insomma una vera chicca che dovete assolutamente provare.

Le patate duchessa non richiedono particolare abilità ma per la loro preparazione è necessario l’uso del sac a poche con bocchetta grande a stella per fare tanti piccoli mucchietti che poi passeremo in forno per la doratura.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Patate ripiene ricetta golosa

Chips di patate al parmigiano

Sformato di patate e Nostrale

Fiori di patate al forno

Patate aglio e rosmarino

Polipo arrostito su crema di patate e asparagi

Patate duchessa
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 per bollire e 20 in forno minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Patate
  • 20 g Burro
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (Grattugiato )
  • Sale
  • 1 Uova
  • Noce moscata

Preparazione

  1. Patate duchessa

    Fate bollire le patate per circa 20 minuti in abbondante acqua pelatele e passatele nello schiaccia patate.

    Trasferitele le patate schiacciate in una ciotola capiente, aggiungete l’uovo e il parmigiano reggiano grattugiato e mescolate.

    Insaporite con il sale, il pepe e la noce moscata e unite infine il burro a fiocchetti sempre mescolando.

    Trasferite il composto dovrà avere una consistenza morbida, in un sac a poche con bocchetta grande a stella.

    Rivestite la teglia da forno con la carta da forno e fate tanti piccoli mucchietti.

    Spennellate la punta con dell’acquna per evitare che bruci nella cottura.

    Fate cuocere a 180 gradi per circa una ventina di minuti.

    Quando sono dorate le patate duchessa sono pronte.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Ganache al cioccolato

La ganache al cioccolato è una base perfetta per poter farcire bignè o tartelette di pasta frolla.

La ganache al cioccolato può essere preparata sia con il cioccolato bianco, che con quello al latte o fondente.

Questa base per la farcitura è senza acqua pertanto è perfetta per farcire dolci come le meringhe o i macarons che soffrono particolarmente l’umidità.

La ganache al cioccolato è semplice e veloce da preparare e il risultato è semplicemente da leccarsi i baffi.

La ganache al cioccolato al latte può essere conservata in frigorifero per alcuni giorni in contenitore ermetico.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Crema pasticciera alle pere senza latte

Crema pasticciera al cioccolato senza latte

Crema pasticciera all’acqua (senza latte)

Brioche alla crema pasticciera

Cannoli ripieni di crema pasticciera

Crema pasticcera al limone

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone

Ingredienti

  • 100 g Panna fresca liquida
  • 120 g Cioccolato al latte (O bianco o fondente )

Preparazione

  1. Ganache al cioccolato

    Riducete a pezzetti piccoli il cioccolato con il coltello  io ho utilizzato il cioccolato al latte ma potrete fare la ganache sia con il cioccolato fondente che con il cioccolato bianco.

    Fate scaldare la panna o al microonde o in una pentola senza farla bollire.

    Aggiungete il cioccolato in unica soluzione e con una frusta mescolate per bene fino a che il cioccolato sarà sciolto.

    Fate raffreddare la ganache e prima dell’utililizzo montatela bene con uno sbattitore elettrico.

    Questa farcitura al cioccolato dovrà avere una consistenza densa che sarà perfetta per l’utilizzo del sac a poche per poter decorare gusci di frolla, crostate o bignè.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Tartelette di frolla ripiene

Le tartelette di frolla ripiene sono un dolce che potrete farcire con della ganache di cioccolato (al latte, bianco o fondente) o semplicemente con della marmellata o della crema pasticciera.

Questi gusci di pasta frolla sono perfetti contenitori di dolci  farciture.

Potrete farcire le tartelette ripiene con delle creme e  decorarle con della frutta fresca come frutti rossi (lamponi, fragole o ribes)

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche:

Crema pasticciera alle pere senza latte

Crema pasticciera al cioccolato senza latte

Crema pasticcera al limone

Crema alle nocciole

Cannoli ripieni di crema pasticciera

Tartelette di frolla ripiene
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:1 ora minuti
  • Cottura:12 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

Ganache al cioccolato

  • 100 g Panna fresca liquida
  • 120 g Cioccolato al latte

PASTA FROLLA

  • 300 g Farina
  • 80 g Zucchero
  • 160 g Burro
  • Scorza di limone
  • 1 Uova
  • 1 tuorlo
  • Estratto di vaniglia

per decorare

  • Granella di nocciole
  • Frutta fresca

Preparazione

  1. Ganache al cioccolato

    Preparate la ganache al cioccolato fate scaldare la panna aggiungete il cioccolato tritato e con una frusta mescolate fino a sciogliere il cioccolato.

    Fate raffreddare e poi montatela con uno sbattitore elettrico.

    Se volete potete usare come ripieno anche la crema pasticciera qui la ricetta base in alto molte varianti

     

  2. Pasta frolla

    Preparate la frolla mettendo tutti gli ingredienti nella planetaria impastate fino ad ottenere un’impasto sablè.

    Trasferite tutto su un tagliere e lavorate fino a ottenere una palla liscia e omogenea.

    Avvolgete in pellicola trasparente e fate riposare in frigo per qualche ora.

    Riprendete l’impasto tiratelo con uno spessore di 2 o 3 millimetri e poi rivestite degli stampi da tartelette e cuoceteli in forno per circa 10 minuti a 180 gradi.

    Sformateli caldi semplicemente rovesciandoli.

     

  3. Tartelette di frolla ripiene

    Trasferite la ganache in un sac a poche e guarnite i gusci di frolla usando un beccuccio a stella guarnite a piacere con granella di mandorle o frutti rossi.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Patate ripiene ricetta golosa

Le patate ripiene sono veramente una ricetta golosa sono semplici da preparare bisogna solo adottare qualche piccola accortezza.

Le patate ripiene si cuociono  al forno per circa cinquanta minuti e il risultato è assicurato.

Belle da presentare e soprattutto da assaporare conquisteranno anche i più piccoli.

In questa ricetta ho utilizzato il Formaggio misto pecora La Saracena del Caseificio Valle Macra.

La miscela di latte vaccino e ovino crea questo formaggio di colore paglierino e consistenza morbida dal sapore molto gradevole.

Il caseificio Valle Macra è un Caseificio che ha una solida storia e reputazione alle spalle che trova oggi continuità con un nuovo titolare: fondato venticinque anni fa dai coniugi Manicone, è passato sotto la guida di Fabio Claudio Simionato, che ha appreso i segreti del mestiere di una tradizione casearia pregna di spessore tecnico e culturale.

Nel 2018 il Piemonte Food Awards ha dato la Menzione Speciale come riconoscimento dell’attività svolta con passione da questa azienda.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Sformato di patate e Nostrale

Tomino fresco con trito di pomodori secchi

Flan di zucca con fonduta di Blu della Morra

Chips di patate al parmigiano

Fiori di patate al forno

Baccalà al forno con patate

Sponsorizzato da Caseificio Valle Macra

Patate ripiene
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:50 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Patate
  • 200 g Formaggio (Misto Pecora La Saracena del Caseificio Valle Macra )
  • 100 g Pancetta dolce (A fette pa fosmmifero)
  • 20 g Burro salato (del Caseificio Valle Macra )
  • Rosmarino (in ciuffi )

Preparazione

  1. Patate ripiene

    Lavate accuratamente le patate  asciugatele e infilzatele con uno stecco lungo a circa un centimetro dal fondo.

    Ora con un coltello affilato tagliate la patata a fette sottili lo stecco vi fermerà e così otterrete una perfetta patata a fisarmonica che potrete farcire.

    Eliminate la crosta e tagliate a fette sottili il formaggio misto pecora,  io ho utilizzato La Saracena del Caseificio Valle Macra .

    Farcite le patate intervallando  formaggio e pancetta ( a fette o a “fiammifero”) tra le varie fette di patata.

    Fate sciogliere il burro salato e aiutandovi con un pennello di silicone spennellate le patate.

    Infornate a 180 gradi per 45 minuti sfornate spolverate con una bella manciata di formaggio La Saracena grattugiato continuate ancora la cottura per 5 minuti e servite le patate ripiene calde e filanti.

    Non hanno bisogno di essere salate perché il burro salato e la pancetta donano già la giusta sapidità.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Pizzette alla cipolla rossa di Tropea

Le pizzette alla cipolla rossa di Tropea sono perfette sia per accompagnare un aperitivo tra amici che per aprire una cena insomma in ogni caso le adorerete .

Le pizzette alla cipolla rossa di Tropea sono semplici da preparare e soprattutto sono veloci . Rappresentano il giusto connubio tra il gusto deciso delle cipolle e la dolcezza della ricotta.

Potrete preparare le pizzette sia con la pasta sfoglia che con la pasta del pane anche se io personalmente preferisco la prima versione con la pasta sfoglia per l’effetto più croccante.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Salatini delle feste in pasta di pane

Salatini pomodoro e acciughe

Pizzette margherita (salatini per aperitivo)

Pizzette integrali con salciccia e pecorino

Pizzette di pasta sfoglia golose sfiziosità

Salatini alla curcuma e parmigiano

Ricette salatini pasta sfoglia (tipo lollipop)

Pizzette alla cipolla
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 1 rotolo Pasta Sfoglia
  • 1 Cipolle rosse di Tropea
  • 100 g Ricotta
  • 1 cucchiaino Olio
  • 1 cucchiaio Zucchero
  • 1 cucchiaino Aceto di vino bianco
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. Pizzette alla cipolla

    Affettate finemente la cipolla rossa di Tropea e ponetela in una padella con un filo di olio e fatela stufare a fuoco dolce.

    Aggiungete lo zucchero e l’aceto e qualche cucchiaio di acqua e continuate fino a consumazione del liquido le cipolle dovranno risultare morbide se del caso valutate se aggiungere o meno acqua.

    Intanto con un coppa pasta tagliate la pasta sfoglia in tanti cerchi.

    Spalmateli nel centro con la ricotta e guarnite le pizzette  con le cipolle stufate/caramellate.

    Infornate le pizzette per circa 15 minuti in forno caldo a 180 gradi.

    Servitele calde e croccanti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Cake pops la torta sullo stecco

I cake pops sono dei dolcetti davvero sfiziosi da gustare proprio come dei lecca lecca insomma una vera torta sullo stecco.

Questi dolcetti sono perfetti da preparare per le feste dei bambini che li adoreranno e li potrete glassare con il cioccolato al latte o fondente e poi decorare con confetti colorati o come ho fatto io con la granella di mandorle.

Ma ora largo alla fantasia la vostra per creare tanti colorati pops.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Stelle di frolla ripiene

Roselline di sfoglia al limone

Tartufini al cioccolato

Amaretti ripieni (ricetta casalinga)

Pavesini ripieni di marmellata al forno

Pavesini ripieni ricoperti

Cake pops
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:25 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:6/8 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 Pan di Spagna (al cacao 16 cm diametro )
  • 20 g Burro
  • 6 cucchiai Marmellata di albicocche
  • 150 g Cioccolato fondente al 55% (In gocce )
  • q.b. Granella di mandorle
  • Stecchi per ghiaccioli

Preparazione

  1. Cake pops

    Premesso potrete utilizzare sia il pan di spagna acquistato sia quello fatto da voi in entrambi i casi riducete il pan di spagna al cacao in briciole piccole piccole.

    Aggiungete alle briciole,  il burro fuso e la marmellata di albicocche e  impastate dovrete ottenere una pasta modellabile.

    Create tante palline e mettetele su un vassoio in freezer fino alla glassatura con cioccolato.

    Intanto fate sciogliere il cioccolato al latte a bagno maria.

    Ora intingere lo stecco nel cioccolato e poi inserire nel cake pops in questo modo il pops sarà più fermo.

    Rotolate i cake pops nel cioccolato e poi nella granella di mandorle.

    Inserite i cake pops in un pezzo di polistirolo e trasferiteli  per farli raffreddare in frigorifero fino a consumazione.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Tomino fresco con trito di pomodori secchi

Il tomino fresco con trito di pomodori secchi soprattutto se diviso a spicchi è un antipasto semplice e sfizioso che può essere usato anche come finger food in un buffet.

Il tomino fresco è un formaggio fresco,  tipico del Piemonte è un formaggio a pasta morbida non salato e senza crosta che solitamente viene servito con delle salse tipiche della nostra tradizione il “bagnet verde” o  quello rosso”.

In questa ricetta ho utilizzato il Tomino della Morra del Caseificio Valle Macra.

Il caseificio Valle Macra è un Caseificio che ha una solida storia e reputazione alle spalle che trova oggi continuità con un nuovo titolare: fondato venticinque anni fa dai coniugi Manicone, è passato sotto la guida di Fabio Claudio Simionato, che ha appreso i segreti del mestiere di una tradizione casearia pregna di spessore tecnico e culturale.

Nel 2018 il Piemonte Food Awards ha dato la Menzione Speciale come riconoscimento dell’attività svolta con passione da questa azienda.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Sformato di patate e Nostrale

Zucca croccante al formaggio

Sfoglie con feta e cipolle caramellate

Torta salata rustica pomodoro cipolle e stracchino

Tomini alla piastra con speck

Tomino fresco
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:No minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Tomini (Freschi della Morra del Caseificio Valle Macra )
  • 60 g Pomodori secchi
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • q.b. Erbe aromatiche (Tritate)
  • Sale (Facoltativo )
  • 8 Nocciole (tostate)

Preparazione

  1. Tomino fresco

    Asciugate su carta assorbente il tomino fresco eliminando l’acqua di vegetazione in eccesso.

    Se i pomodori secchi sono troppo asciutti ammollateli per una mezz’ora in una soluzione di acqua e aceto bianco in parti uguali.

    Asciugate i pomodori secchi tritateli grossolanamente in un tritatutto con le nocciole unite l’olio e le erbe aromatiche .

    Ponete il tomino fresco in un piatto e conditelo con il trito aromatico che avrete preparato.

    Visto che il trito aromatico è già salato potrete valutare se aggiungere o meno il sale a mio avviso è sufficiente ma resta sempre il vostro di gusto personale.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest

Biscotti di frolla montata all’olio

I biscotti di frolla montata all’olio sono dei dolcetti di pasticceria fine che si sciolgono letteralmente in bocca.

I biscotti di frolla montata all’olio sono perfetti per accompagnare il te o il caffè e ve lo assicuro uno tira l’altro.

Diversa dalla frolla normale la frolla montata all’olio si lavora con il sac a poche disponendo poi i biscotti sulla placca da forno rivestita di carta da forno.

Vi avevo già proposto i biscotti di frolla montata ma col burro questa versione con l’olio è decisamente più leggera assolutamente da provare.

Se questa ricetta vi è piaciuta vedi anche:

Biscotti di frolla montata

Biscotti di frolla alla mela

Biscotti vegani

Biscotti lingue di gatto facilissime

Biscotti tipo tresor ai cereali

Crostatine di frolla ai frutti di bosco

Biscotti di frolla montata all’olio
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:12 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 1 Uova
  • Scorza di limone
  • 1/2 cucchiaino Lievito in polvere per dolci
  • 50 g Zucchero a velo
  • 170 g Farina
  • 120 g Olio di semi di mais

Preparazione

  1. Biscotti di frolla montata all’olio

    In una ciotola mescolate con una frusta l’uovo con lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

    Unite la scorza grattugiata del limone, l’olio di semi di mais e montate il composto come una maionese unendo l’olio a filo.

    Aggiungete la farina setacciata con lo lievito e mescolate deve avere la consistenza di una pomata.

    Aiutandovi con un lecca pentole ponete il composto in un sac a poche con una bocchetta grande a stella.

    Rivestite una teglia con carta da forno e create i biscotti distanziandoli.

    Fate cuocere i biscotti a 180 gradi per circa 12 minuti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina o se ti va fotografa la ricetta fatta da te e pubblicala su Instagram con l’hastag #prontoesfornato la pubblicherò sulla mia bacheca di Facebook e non dimenticarti di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o ancora su Pinterest