Crea sito

Mese: Giugno 2018

Pasta con i fiori di zucca (ricetta vegetariana e vegana)

La pasta ai fiori di zucca è una pasta leggera particolarmente adatta al periodo estivo. Ricca di verdure è un piatto completo e sano che vi conquisterà con il suo gusto semplice ma comunque ricercato. Questa pasta è adatta a chi cerca un sugo leggero ma con tanto gusto e sia ai vegetariani  che ai vegani, ma io che vegetariana non sono la adoro perché non appesantisce e in un piatto solo racchiude carboidrati e tante buone fibre ottime per la regolazione del nostro organismo.

Se vuoi spunti per sughi leggeri adatti al periodo estivo prova anche

Sugo di zucchine pesto e pomodori

Sugo alle melanzane e finferli profumato

Come fare il pesto di zucchine in poche semplici mosse

pasta ai fiori di zucca
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:25 minuti
  • Cottura:dipende dalla pasta che scegliete minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 380 g Pasta lunga (io ho usato i fusilli lunghi di Gragnano)
  • 5 q.b. Sale (per litro di acqua che usate in cottura)
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 15 Pomodorini datterini
  • 1 Zucchine (grande)
  • 10 Fiori di zucca
  • Prezzemolo (facoltativo)
  • 20 g Cipolle rosse di Tropea

Preparazione

  1. pasta ai fiori di zucca

    In una padella capiente porre l’olio extravergine di oliva, la cipolla rossa di Tropea tritata finemente e lasciate insaporire qualche minuto a fuoco dolce.

    Grattugiate con una grattugia a fori larghi la zucchina e aggiungetela alla cipolla.

    Tagliate in quattro i pomodorini datterini , ed infine tagliate a listarelle i fiori di zucca che avrete passato in un panno per eliminare eventuali impurità e a cui avrete eliminato la corolla esterna e il pistillo interno uniteli al sugo e fate cuocere per qualche minuto.

    Intanto in una ciotolina stemperate la curcuma con il pepe e fate sciogliere il tutto con un po’ di acqua dopodichè aggiungete al sugo con il trito di prezzemolo (se vi piace ci sta proprio bene :)). 

    Fate bollire l’acqua, aggiungete il sale nelle quantità sopra indicate fate cuocere per il tempo necessario scolatela e saltatela nel sugo e servitela subito.

     

     

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venirmi a trovarmi su Facebook , su Instagram o sul mio blog Pronto e Sfornato, Pinterest

Fiori di zucchina ripieni

I fiori di zucchina ripieni sono un finger food semplice da preparare e molto gustoso da assaggiare. Li potrete usare come antipasto per aprire una cena informale, ma anche per accompagnare un’aperitivo o un buffet. Spesso comprando le zucchine sono compresi questi meravigliosi fiori ma che hanno anche una brutta caratteristica quella di deteriorarsi molto in fretta. Pertanto bisogna utilizzarli per gustarli al meglio il giorno dell’acquisto. Per usarli  e non sprecarli vedi  anche queste altre ricette potrebbero esserti di spunto

Frittata di fiori di zucchine

Torta salata ai fiori di zucchina ripieni

Fiori di zucchina ripieni
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:10 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 20 Fiori di zucca
  • 100 g Formaggio bel paese
  • 10 filetti Acciughe (alici) (Sotto olio)
  • 2 cucchiai Grana padano (Grattugiato )

Preparazione

  1. Fiori di zucchina ripieni

    Pulire con un panno umido i fiori di zucchina. Attenzione perché sono molto delicati e privatele del pistillo interno. Tagliate intanto a dadini piccoli piccoli  il formaggio io ho utilizzato il Bel paese ma potrete usare anche la fontina o il taleggio a seconda dei vostri gusti personali e della disponibilità del frigorifero che non è da sottovalutare . Riempite i fiori di zucchina con il formaggio scelto. Tagliate a metà il filetto di acciuga sotto olio e inseritelo nel fiore di zucchina. Chiudete il fiore ponete in una teglia leggermente oleata. Spolverate con il parmigiano grattugiato e fate gratinare in forno i vostri fiori di zucchina ripieni per una decina di minuti a 180 gradi. Serviteli caldi e filanti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su  Instagramo su Pinterest

 

Attenzione

Ricordati che questa ricetta non necessita di essere salata ulteriormente perché l’acciuga al suo interno gli dona già il giusto grado di sapidità.

Succo di lamponi come conservarlo

Amo l’estate e soprattutto i frutti rossi e il succo di lamponi è un estratto che ha tutto il gusto dell’estate e che potrete in poche semplici mosse gustare tutto l’anno. Potrete utilizzare  il succo di lamponi nell’acqua per creare una deliziosa bibita analcolica assolutamente dissetante. L’idea di mettere il succo nel contenitore dei cubetti del ghiaccio è semplice e permette di utilizzare delle mono porzioni (due cubetti per bicchiere è la porzione giusta) e mantenere intatto il gusto dei lamponi per alcuni mesi.

Se questa ricetta ti è piaciuta vedi anche questa per decorare le bevande

Come fare i cubetti di ghiaccio con la frutta

Sciroppo alla menta piperita

Succo di lamponi
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:12 cubetti
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 500 g Lamponi
  • 1 cucchiaio Succo di limone
  • 2 cucchiai Zucchero

Preparazione

  1. Succo di lamponi

    In una padella mettere i lamponi con lo zucchero e il succo di limone. Fate cuocere a fuoco dolce per circa 25 minuti e poi filtrate il tutto con un colino a maglie strette. Trasferite il succo nel contenitore dei cubetti di ghiaccio e ponete il tutto  in freezer. Potrete utilizzare questi cubetti per aromatizzare l’acqua e creare una bevanda colorata naturalmente con un bel colore rosso e con tutto il sapore dell’estate.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su  Instagram o su Pinterest

NOTA BENE

Come ben sapete cucina vale sempre la regola del riuso quindi non buttate via il residuo solido che avrete filtrato lo potrete utilizzare la mattina come marmellata sulle fette biscottate. O se non vi piace perché questa marmellatina contiene troppi grani potete preparare una bevanda al gusto di lampone aggiungendo acqua e filtrando il preparato più volte.

Clorofilla di basilico

La clorofilla di basilico è una preparazione semplice che sarà il vostro jolly in cucina. Utile per la presentazione dei piatti con il suo colore verde acceso; ma anche nei piatti per dare un gusto unico a insalate o alle paste estive. Insomma una volta che l’avrete provata non la lascerete più. Scopriamo insieme come prepararla.

vedi anche Sale aromatizzato al sedano (sale profumato)

Clorofilla di basilico
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Porzioni:200 ml
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 mazzetto Basilico
  • q.b. Ghiaccio
  • 200 ml Olio di oliva

Preparazione

  1. Clorofilla di basilico

    Fate bollire dell’acqua immergete le foglie di basilico fresco per circa 10 secondi. Scolatele e immergetele in una ciotola con del ghiaccio.

    In questo modo fisserete il colore delle foglie. Ora frullate il basilico con l’olio di oliva e un cubetto di ghiaccio.

    Filtrate il composto con un colino a maglie fini e trasferite in una bottiglietta.

    N.b. La clorofilla di basilico è un concentrato di sapore e quindi non è necessario utilizzarne tanto. La potrete usare anche per decorare e dare colore e sapore ai vostri piatti.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su Instagram e Pinterest

Pomodorini ripieni con bagnetto verde

I pomodorini ripieni con bagnetto verde sono un antipasto prettamente estivo. È infatti fresco e sfizioso e ingolosirà i vostri commensali con il gusto deciso del bagnetto verde che ben si sposa con il gusto dolce e delicato dei pomodorini ciliegino. Il bagnetto verde è una salsa al prezzemolo Piemontese e da cuneese quale sono la adoro e non manco di usarlo qui di seguito qualche idea per utilizzarlo al meglio

Lingua di vitello con bagnetto verde,  

Uova sode con bagnetto verde

Pomodorini ripieni
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:45 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 40 Pomodorini ciliegino
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • 1 Panino (Raffermo)
  • 1 cucchiaio Senape
  • q.b. Aceto di vino bianco
  • Sale
  • 1 spicchio Aglio (Privato dell’anima)
  • q.b. Olio di oliva

Preparazione

  1. Bagnetto verde

    Intanto prepariamo il bagnetto verde, lavate e asciugate bene il prezzemolo tritatelo finemente con l’aglio. Ammollate un po’ il pane raffermo bagnandolo con l’aceto. Quando si sarà ammorbidito unitelo al prezzemolo e continuate a tritare. Utilizzate un mixer o un robot da cucina, unite a filo l’olio e infine la senape. Continuate fino ad ottenere una crema finissima e aggiustate di sale.

  2. Pomodorini ripieni

    Tagliate i pomodorini a metà, svuotateli fateli scolare rivolti all’ingiù. Con l’aiuto di un cucchiaino riempite i pomodorini posizionate su un piatto da portata e servite.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su Instagram e Pinterest

Farinata di ceci in padella

La farinata di ceci è un piatto semplice e povero della tradizione ligure che viene cotto in ampie teglie di rame nel forno a legna. La farinata essendo composta di farina di ceci è glutin free quindi adatta ai celiaci, ed è anche adatta alle intolleranze al  lattosio in quanto il parmigiano ne è privo.

Nella mia versione viene invece la farinata viene cotta in padella, l’impasto non varia molto dall’originale ma se avete tempo fatelo riposare anche una notte intera, per tempistiche ridotte l’ho lasciata  riposare per circa un’ora e il risultato è stato soddisfacente.

La farinata di ceci si sposa benissimo con i formaggi e i salumi servitela calda spolverata con il rosmarino tritato, appena cotta darà il meglio di sè.

Farinata di ceci in padella
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 +60 riposo minuti
  • Cottura:3 minuti per lato minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 200 g Acqua
  • 70 g Farina di ceci
  • q.b. Sale
  • 2 pizzichi Pepe
  • Rosmarino (Facoltativo )
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio Grana padano (Grattugiato )

Preparazione

  1. Farinata di ceci in padella

    Preparate la pastella in una ciotola capiente, mescolando bene con una frusta,  la farina di ceci con l’acqua , il sale, il pepe, il grana e due cucchiai di olio extravergine d’oliva, in modo da eliminare tutti gli eventuali grumi.

    Coprite con un panno o un asciugamano e fate riposare in frigo per almeno un’ora ma anche una notte intera va benissimo.

    Rimescolate per bene, scaldate una padella diametro 24 unta con un cucchiaio di olio versate la pastella coprite con un coperchio e dopo 3/4 minuti a fuoco vivace giratela come fosse una frittata.

    Continuate la cottura anche sull’altro lato per altrettanti minuti. Tritate il rosmarino e cospargete la farinata prima di servirla con un tagliere di formaggi e salumi.

Note

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su Instagram o su Pinterest

Caprese pops

La caprese pops è una rivisitazione simpatica e soprattutto giovane della solita insalata pomodoro e mozzarella. Perfetta per accompagnare gli aperitivi o i buffet estivi è una ricetta fresca e veloce da preparare. Particolarmente adatta al periodo caldo è una ricetta semplice semplice che conquisterà i vostri ospiti facendovi fare un figurone perché una tira l’altra con pochissimo sforzo.  Sul genere potete vedere anche Spiedini di rotoli di crespelle fantasia

Frittata soffiata verde (ricetta al forno leggera e glutin free)

Rotolo di frittata verde

Caprese pops
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 24 Pomodorini ciliegino
  • 24 Mozzarelline ciliegine
  • Sale
  • Basilico

Preparazione

  1. Caprese pops

    Tagliate a metà i pomodorini ciliegino. Svuotate i pomodorini dai semini interni e salateli. Asciugate le mozzarelline ciliegina con la carta assorbente. Ora componiamo i nostri pops mettendo su uno stecchino metà pomodorino a modo di coppa, una mozzarellina ciliegina, una fogliolina di basilico e terminando con un’altro mezzo pomodorino per chiudere il pops. Serviteli  infilati in una ciotolina in cui avrete messo una pallina di carta stagnola vi farà da sostegno e potrete infilare i vostri spiedini.

Note

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su Instagram e su Pinterest

Torta all’acqua (ricetta vegana senza uova e lattosio)

Fare una torta all’acqua senza lattosio e senza uova è stata una piacevole sorpresa. Potreste pensare, come può essere soffice e appetitosa una torta fatta solo con l’acqua. Ve lo assicuro è possibile in più questa torta è adatta a vegani e a chi ha intolleranze a lattosio o anche alle uova o a entrambi e quindi perché non provarci?? Veloce da preparare vi sorprenderà con la sua semplicità.

Torta all’acqua
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • 250 g Farina
  • 250 g Acqua
  • 50 g Olio di oliva
  • 100 g Zucchero
  • 1 Scorza di limone (Bio)
  • 1/2 bustina Lievito in polvere per dolci
  • 2 cucchiai Cacao amaro in polvere

Preparazione

  1. Torta all’acqua

    Mescolate la farina con lo zucchero. Unite l’olio di oliva e a filo l’acqua che avrete provveduto a scaldare. Aiutandovi poi con una frusta per eliminare bene i grumi continuate a mescolare e aggiungete  la scorza grattugiata del limone biologica ed infine lo lievito in polvere per dolce fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Rivestite una teglia con carta da forno mettete metà composto e nel rimanente aggiungere il cacao in polvere mescolate e aggiungete all’altro impasto. Smuovete l’impasto nella teglia  dal basso verso l’alto aiutandovi con un cucchiaio in modo da creare l’effetto marmorizzato. Scaldate il forno a 180 gradi  e fate cuocere per circa 40 minuti. Per verificare la corretta cottura fate sempre la prova stecchino per sicurezza .

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook, Instagram e Pinterest

Polipo con pomodorini al forno

Il polipo con pomodorini al forno è un’insalata fresca estiva e soprattutto leggera. Adoro i due ingredienti principali quindi per me è stato semplice e naturale metterli insieme.  Siamo infatti  soliti abbinare il polipo con le patate ma ogni tanto è bello cambiare non lo pensate anche voi?

Polipo con pomodorini al forno
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 in pentola a pressione 40 in quella normale minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 Polipo (Medio)
  • 400 g Pomodorini ciliegino
  • q.b. Origano
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio di oliva
  • 1 cucchiaio Succo di limone

Preparazione

  1. Polipo con pomodorini al forno

    È sempre consigliato di surgelare il polipo fresco prima di usarlo lo rende più morbido. Cuocete il polipo scongelato  in acqua bollente per 20 minuti dal fischio in pentola a pressione o per 40 minuti in pentola normale contando dal primo bollore. Fatelo raffreddare nella sua acqua di cottura. Provatelo della testa, del dente, pulite bene la testa eliminando le parti interne e poi tagliandola a strisce sottili. Tagliate i tentacoli a fette non troppo spesse. Ponete il polipo in una ciotola conditelo con un’emulsione di olio di oliva, succo di limone e sale.

  2. Tagliate a metà i pomodori metteteli su una teglia rivestita di carta da forno e fateli cuocere per circa 20 minuti a 180 gradi cospargeteli di sale e origano fateli raffreddare e servite con il polipo.

Note

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook, Instagram e Pinterest

Dolcetti di sfoglia (perfetti per accompagnare il caffè )

Questi dolcetti di sfoglia sono semplicissimi da preparare e molto belli e particolari da presentare. Non vi fate spaventare fatto il primo  sarete velocissimi e preparerete gli altri in un baleno.

Questi dolcetti di sfoglia sono semplicissimi da preparare e molto belli e particolari da presentare.

Infatti vi faranno fare un figurone con pochissimo impegno.

Non vi fate spaventare fatto il primo  sarete velocissimi e preparerete gli altri in un baleno.

Si parte come base da un quadrato di sfoglia si intaglia senza completarlo un quadrato interno più piccolo e semplicemente si uniscono gli angoli opposti racchiudendo un morbido ripieno di marmellata, molto più facile a farsi che da spiegare ve lo assicuro.

Dolcetti di sfoglia
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 1 rotolo Pasta Sfoglia (rettangolare)
  • 100 g Marmellata di albicocche
  • 1 cucchiaio Zucchero
  • 1 cucchiaio Latte
  • Zucchero a velo (per guarnire facoltativo)

Preparazione

  1. Dolcetti di sfoglia

    Tagliate la pasta sfoglia rettangolare in tanti quadrati il più possibile uguali. Create nel quadrato di sfoglia  un quadrato più piccolo ma non unitelo del tutto tagliate solo in prossimità dei quattro angoli a distanza di un centimetro dal bordo. Mettete un cucchiaino di  marmellata e congiungete gli angoli opposti creando un fiore. Spennellate con il latte spolverate con lo zucchero e infornate a 180 gradi per 15 minuti. Sfornate quando sono dorate. Perfetti per accompagnare il caffè o il tè delle cinque vedi anche piccoli dolci di frolla all’olio 

Note

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento o una faccina e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook o su Instagram o su Pinterest