Crea sito

Mese: Febbraio 2017

Graffe al forno ricetta tipica di carnevale

Le graffe al forno sono delle soffici ciambelline.  Dolce tipico del periodo carnevalesco hanno la caratteristica di essere perfette per la colazione e consumate calde sono sicuramente migliori. Essendo cotte al forno sono molto leggere e non fanno rimpiangere la versione fritta sicuramente più pesante e meno digeribile. Sono molto soffici e l’impasto con la cottura raddoppia ancora pertanto per i super golosi come ad esempio mio marito é ancora possibile farcirle con la Nutella o la marmellata anche se a me piacciono gustate in purezza.

Impasto graffe
Impasto graffe
Graffe al forno
Graffe al forno

Graffe al forno ricetta di Carnevale

Ingredienti:

  • 225 gr di farina Tipo Manitoba 00
  • 115 gr di latte
  • 30 gr di zucchero semolato finissimo+ 20 per la finitura
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 40 gr di burro + 10 per la finitura
  • 1 uovo piccolo

(altro…)

Filetto al pepe verde con salsa leggera


Adoro il filetto al pepe verde ma tante volte la salsa alla panna notoriamente un po’ grassa mi ha un po’ frenata dal presentarlo. E allora nasce questa ricetta la versione leggera del filetto al pepe verde che sostituendo la panna da cucina con la ricotta non ve la farà rimpiangere. Ebbene sì il risultato non cambia di molto ma il livello di grassi presenti varia di molto. Insomma potrete godere di un secondo gustoso tagliando i dannosi grassi. Il filetto deve essere un po’ spesso questo farà sí che la carne risulti molto morbida e succosa, mai asciutta .

Filetto al pepe verde
Filetto al pepe verde

Filetto al pepe verde con salsa leggera

Ingredienti:

  • 4 filetti di maiale
  • 100 gr di ricotta
  • 1 nove di burro
  • 1 cucchiaio di panna da cucina
  • brandy per sfumare
  • 1 manciata di grani di pepe verde

Preparazione:

Mettete una manciata di grani di pepe verde in un piatto piano. Passate sui grani di pepe verde i filetti di maiale e fate ben aderire alla carne i grani. In una padella larga,  fate sciogliere la noce di burro e fate scottare velocemente la carne qualche minuto per lato. Lasciando il cuore della carne bella rosa e sigillando bene i succhi della carne . Ora togliete la carne dalla padella e posizionatela in un piatto tenendo i filetti al caldo. Ora spruzzate il fondo  con il brandy in modo da recuperare il fondo e i succhi della carne. Aggiungete la ricotta e il cucchiaio di panna per rendere la crema più liquida e cremosa e posizionateci sopra i filetti di maiale. Servite i filetti al pepe verde subito su un letto di salsa e buon appetito stelline.

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook pronto e sfornato

Chips di zucca deliziosi stuzzichini spezza fame

Le chips di zucca vi sorprenderanno, sono perfette come spuntino spezza fame. Sono gustose, leggere, sane e soprattutto hanno pochissime calorie. Saranno perfette anche in periodi di dieta in cui bisogna stare attenti alle calorie ma in cui non bisogna privarci del gusto e del piacere di gustare golosi spezza fame. Sono condite solo con un filo di olio, rigorosamente extra vergine di oliva, con un trito di erbe aromatiche e volendo con poco sale fino rosa, saranno perfette come merenda per i bambini, che ne andranno matti. Infatti il gusto dolce della zucca combinato con la croccantezza delle chips e volendo con il sale le renderà perfette con un sapore unico. Le chips di zucca possono essere assaporate sia calde che fredde e essendo verdura cotta al forno non hanno contro indicazioni circa le quantitá consumabili. La zucca ha un’indice glicemico alto pertanto é preferibile con abusarne.

Chips di zucca
Chips di zucca

Chips di zucca deliziose spezza fame

Ingredienti:

  • 300 gr di zucca gialla (tipo violino)
  • 5 gr di origano in polvere
  • sale fino rosa dell’Himalaya
  • olio extra vergine d’oliva

Preparazione:

Mondate e pelate la zucca con il pela patate. Tagliate la zucca a base rettangolare e poi tagliatela con la mandolina in tante fettine sottili. Rivestite la teglia con carta da forno. Posizionate le fettine di zucca gialla ( io ho utilizzato quella tipo violino). Spolveratele con la polvere di origano. Mettete un filo di olio extra vergine di oliva e cuocete il tutto in forno caldo per circa 15 minuti a 180 gradi. Ponete le chips su carta assorbente in modo da assorbire l’olio in eccesso e servite calde ma potete gustarle anche fredde sono buone comunque.

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e vienimi a trovare su Facebook alla mia pagina di Pronto e la sfornato

Cuore con le uova una ricetta semplice ma d’effetto

Il giorno più romantico del giorno è appena trascorso  ma richiedeva comunque un piatto esso stesso romantico e cosa c’è di meglio di un cuore con le uova 🍳una ricetta semplice ma d’effetto . La potrete usare in una cena speciale a due e farete un figurone con poco. Le uova e i würstel sono infatti alimenti economici ma non per questo non gustosi. La forma a cuore è data da un würstel grande tagliato a metà ma non del tutto e poi rigirato con attenzione  su se stesso e fermato con uno stuzzicadenti o un bastoncino di bambù  . Questo cuore di würstel costituirà un recipiente perfetto per fare cuocere  le nostre uova e creare un secondo gustoso e particolare pur essendo molto semplice. Pochi gli ingredienti e anche poveri ma che non faranno rimpiangere il gusto anzi. Bello anche da presentare il cuore con le uova è una ricetta che non potrete non provare.

Cuore con le uova
Cuore con le uova

Cuore con le uova una ricetta semplice ma d’effetto

Ingredienti per due persone:

  • 2 würstel grandi
  • 2 uova
  • parmigiano grattugiato
  • sale rosa dell’Himalaya
  • un filo di olio extravergine di oliva

Preparazione:

Tagliate a metà un würstel grande ma lasciatene una parte attaccata. Dopo di che rovesciate con attenzione le estremità e fermate il tutto con uno stuzzicadenti o un bastoncino di bambù . Ponete infine il cuore formato dai würstel in una padella unta con un filo di olio e fate cuocere per qualche minuto per lato. Ora sgusciate un’uovo nel nostro recipiente e fatelo cuocere a fiamma bassa fino a che si rapprenderà spolverate con il parmigiano grattugiato coprite con il coperchio e continuate fino a fare sciogliere il formaggio, salate e servite.

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook sulla mia pagina di pronto e sfornato .

 

 

 

Ricetta brodo vegetale fatto in casa

Cercavate la vera ricetta brodo vegetale eccovela. Il brodo vegetale è una preparazione base per moltissimi piatti.  Il brodo può  essere utilizzato per preparare minestre, vellutate ma anche per bagnare arrosti o ancora per creare gustosi fondi di cottura. Semplice da preparare potrete utilizzare carote, sedano e cipolla ma anche altre verdure che avete in frigo(ad esempio patate, zucchini). Potrete anche surgelare il brodo vegetale imbottigliandolo in bottigliette da mezzo litro oppure in bicchieri di plastica o ancora creando tanti cubetti che potrete usare all’occorrenza una volta scongelato. Insomma potrete fare un brodo del tutto naturale con poche semplici mosse.

ricetta brodo vegetale Brodo vegetale
ricetta brodo vegetale

Ricetta brodo vegetale fatto in casa

Ingredienti:

  • 1 litro e mezzo di acqua
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 1 cipolla bianca
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
  • olio extravergine di oliva qb

Preparazione:

Pelate la cipolla bianca e le carote, e tagliate a tocchetti il sedano.  Per far sì che il brodo abbia concentrate in se tutte le vitamine e i minerali delle verdure unite le verdure in acqua fredda. Fate sobbollire il brodo e continuate la cottura per circa 30 -35 minuti. Unite in ultimo il rametto di rosmarino e lasciatelo in infusione qualche minuto, toglietelo e frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Continuate la cottura per ancora 5 minuti.  Ora filtrate il tutto  eliminando la polpa e utilizzare il brodo all’occorrenza per la preparazione che vorrete fare. Aggiungete per ultimo il sale grosso rosa dell’Himalaya si scioglierà velocemente . Potrete infine  surgelare il brodo vegetale in bottigliette ma anche in cubetti  utilizzandoli all’occorrenza per donare un gusto unico ai vostri piatti. Non  mi resta che augurarvi buon appetito stelline.

Se questa ricetta ti è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook pronto e sfornato 

 

Strudel di mele dolcissimo e facile da fare

Lo strudel di mele é un dolce tipico della tradizione tirolese tuttavia nulla vieta di gustarlo proprio nelle vostre case e fatto tutto da voi. Vi ho incuriosito volete provarci??? É semplice e la sua preparazione non vi porterà via troppo tempo ma vi farà fare un figurone.  La pasta che racchiude il ripieno dello strudel ho scelto di farla per ridurre i grassi tuttavia nulla vieta di utilizzare le paste sfoglie o brisé presenti sul mercato. Ovviamente se scegliete questa via considerate solo la parte relativa alla preparazione del ripieno.

Strudel di mele
Strudel di mele

Strudel di mele dolcissimo e facile da fare

Ingredienti:

Per la pasta sfoglia leggera

  • 250 gr di farina tipo 0 Manitoba
  • 50 gr di burro
  • latte qb
  • 1 pizzico di sale fino rosa dell’Himalaya
  • limone scorza

Per il ripieno dello strudel

  • 500 gr di mele Golden
  • 50 gr di uvetta
  • 20 gr di mandorle a scaglie
  • 1 cucchiaino colmo di zucchero finissimo
  • limone succo (per non fare scurire le mele)
  • 1 uovo per spennellare

Preparazione:

Fate sciogliere il burro a fuoco basso con un po’ di latte. Lavorate la farina con il burro fuso e il latte, aggiungete la scorza di limone grattugiato e il pizzico di sale, fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Avvolgete in pellicola trasparente e ponetela a riposare in frigo per una mezz’ora . Intanto pelate le mele, riducetele a tocchetti di grandezza medio piccola e raccoglierle in una ciotola, spolverate con lo zucchero e irrorate con il succo di limone. Fate rinvenire l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida per una decina di minuti. Asciugatela ed unitela alle mele con le scaglie di mandorle. Ora trascorsa la mezz’ora stendete la pasta sfoglia leggera sulla carta da forno creando in un rettangolo sottile ma non troppo e nel centro ponete il ripieno dello strudel. Chiudete a rotolo lo strudel, aiutandovi con la carta da forno, ripiegando poi le estremità per evitare che il ripieno fuoriesca. Fare dei taglietti sulla sommità dello strudel. Spennellate con l’uovo sbattuto ed infornare per circa 45 minuti a 180 gradi sulla carta da forno. Servite lo strudel spolverato con lo zucchero a velo e buon appetito .

Se questa ricetta ti è piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook sulla mia pagina Pronto e sfornato

 

 

 

Pane grattugiato fatto in casa croccante e veloce

Il pane grattugiato fatto in casa é il modo perfetto per riciclare a nuova vita il pane oramai immangiabile in quanto duro. A chi infatti non é mai capitato di avanzare il pane a pranzo o a cena ? Quando capita lo tengo da parte perché mi spiace troppo buttarlo e poi  dopo averlo passato in forno per asciugarli per bene, ogni tanto lo trito nel robot da cucina o se lo avete penso venga benissimo anche nel Bimby. Il pane grattugiato fatto in casa  potrá essere usato per creare dorate impanature per milanesi, polpette o usato per gratinate qualunque piatto. Il pane grattugiato é un preparato alimentare costituito da pane secco macinato a vari gradi di finezza che si usa in cucina per creare impanature o gratinature ma anche come addensante di salse o ingrediente per minestre. Il nome deriva dal fatto che nel passato lo si faceva passando il pane raffermo su una grattugia e poi si faceva croccare e asciugare in forno.  In pangrattato fatto in casa si conserva anche per qualche settimana in luogo fresco e asciutto e potrete anche aromatizzarlo con un trito di erbe fini.

Pane grattugiato
Pane grattugiato

Pane grattugiato fatto in casa

Ingredienti:

  • 300 gr di pane raffermo
  • 50 gr di farina di mais

Preparazione:

Tagliate grossolanamente il pane raffermo e trasferitelo in una teglia da forno. Fatelo croccare in forno per circa dieci  minuti a 180 gradi . Fatelo raffreddare e trasferite il pane dorato nel bicchiere del robot da cucina. Iniziate a tritare il tutto  fino a ridurre il pane raffermo in una polvere sottile. Unite la farina di mais e  tritate ancora un minuto a velocità elevata. Trasferite il composto in albarelle di vetro ermetiche e conservatelo in luogo asciutto e buio.

Se questa ricetta vi é piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su  Facebook nella pagina pronto e sfornato