Crea sito

Mese: Novembre 2016

Ricetta per spezzatino di vitello in pentola

La ricetta per spezzatino di vitello in pentola arriva direttamente dal libro delle ricette della mia mamma. Lo spezzatino è un secondo molto semplice da fare solo ci vuole un po’ di tempo per farlo bene. I tempi ovviamente si dimezzano nel caso utilizziate la pentola a pressione. Da quando me l’ha regalata mio marito ovviamente non ne posso più fare a meno. Oltre il risparmio di tempo infatti trovo che renda la carne morbidissima. La ricetta è semplice e il gusto è assicurato, potrete servirlo accompagnato dal purè di patate o perchè no dalle crocchette di patate al forno.

Ricetta per spezzatino
Ricetta per spezzatino

Ricetta per spezzatino di vitello in pentola

Ingredienti:

  • 600 gr di polpa di vitello (potrete usare anche la vitella più tenera ancora)
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 1 carota
  • 1 spicchio di aglio (privato dell’anima)
  • 1/2 costa di sedano
  • 1 bicchiere di vino bianco dealcolizzato
  • olio extravergine di oliva
  • sale rosa fino dell’Himalaya

Preparazione:

Tagliare a tocchetti la polpa di vitello non troppo grandi (o farla già preparare dal macellaio) avendo cura di eliminare le parti grasse e filamentose. Tritate finemente con la mezzaluna, la cipolla, l’aglio,privato dell’anima, la carota e il sedano. In una pentola, o nella pentola a pressione, mettete un filo di olio extravergine di oliva e quando è caldo aggiungete le verdure tritate facendole appassire lentamente. Aggiungete la carne fatela sigillare da tutti i lati e sfumate con il vino bianco dealcolizzato. Quando il vino si è assorbito se necessario potrete aggiungere ancora un mestolino di brodo vegetale. La cottura è di circa un’ora e mezza, se utilizzate invece la pentola a pressione vi basteranno 45 minuti. Salate e servite il nostro spezzatino accompagnato da un purè di patate o dalle crocchette di patate al forno.

Se questa ricetta vi è piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook alla mia pagina di Pronto e sfornato

Insalata di sedano toma e noci ricetta tradizionale


L’insalata di sedano toma e noci é un’insalata molto versatile in cucina che potrete utilizzare in molteplici occasioni e preparazioni. In particolare sarà perfetta come antipasto per iniziare il pranzo delle feste e pertanto potrete utilizzarla nel menù delle prossime feste Natalizie. Leggera e croccante  è molto appetitosa e sarà sicuramente molto gradita dai vostri ospiti. Come prima accennato potrete utilizzare questa insalata in molteplici preparazioni. In particolare potreste presentarla in cestini di grana grattugiato o in tulipani creati da fette di fesa di tacchino . Inoltre é adatta a tutti anche per i vostri ospiti vegetariani mentre per presentare questa insalata ai vegani dovrete nella preparazione eliminare la toma. Le noci sono un’alimento molto proteico, che ha molte qualità il consumo misurato aiuta il controllo del colesterolo, le donne in gravidanza, inoltre utile il consumo in casi di problemi di origine prostatica. Le noci tuttavia rappresentano anche uno dei maggiori allergeni alimentari pertanto è necessario prestare attenzione a chi si somministrano alimenti che contengono tale elemento.

Insalata di sedano toma e noci
Insalata di sedano toma e noci

Insalata di sedano toma e noci ricetta tradizionamle

Ingredienti:

  • 1/2 sedano
  • 1/2 toma d’Alba
  • olio extravergine di oliva qb
  • sale fino rosa dell’Himalaya
  • aceto balsamico di Modena qualche goccia
  • 6 noci sgusciate

Preparazione:

Dopo aver lavato il sedano e averlo accuratamente asciugato, eliminate i fili e tagliatelo a pezzetti sottili e poneteli in una ciotola. Tagliate a dadini la toma d’Alba . Su un tagliere sminuzzate le noci ed unite la toma e le noci al sedano. Ora in una ciotolina preparate un’emulsione con olio extravergine di oliva, sale rosa fino dell’Himalaya e qualche goccia a piacere di aceto balsamico di Modena ed aggiungetelo alla nostra insalata sempre mescolandola.

Se questa ricetta vi é piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook alla mia pagina di Pronto e sfornato

Tisana per l’inverno con stelle di arance

La ricetta della tisana per l’inverno con stelle di arance é una tisana particolarmente adatta ai primi freddi invernali. Questa tisana  è particolarmente vitaminica e profumata e sarà molto apprezzata da tutti coloro che amano i sapori fruttati e agrumati. In più é pure molto bella da vedere e soprattutto da presentare. La cosa bella e che mi piace particolarmente é che per preparare le stelle di arance si utilizza e quindi si ricicla la pelle delle arance rigorosamente biologiche (la polpa ovvio non si butta e potrá essere mangiata in purezza). Questa tisana inoltre vi aiuterá ad ottenere un riposo sereno e soprattutto a riequilibrare le difese immunitarie. In questa ricetta é presente come ingrediente anche lo zenzero che rilascia un gusto agrumato con una nota leggermente piccante che rende particolarmente piacevole il sapore di questa tisana.

Tisana per l'inverno
Tisana per l’inverno

Tisana per l’inverno con stelle di arance

  1. Ingredienti:
  • 1 arancia non trattata
  • 1 pezzetto di radice di zenzero
  • 1 limone biologico
  • miele mille fiori

Preparazione:

Dopo aver lavato accuratamente l’arancia non trattata incidetela orizzontalmente e aiutandovi con le dita e delicatamente staccate la polpa dalla pelle otterrete in questo modo due coppette e molta superficie da cui potrete ricavare tante stelline intagliandole o incidendole con dei taglia biscotti o delle formine a forma di stella. Spremete il limone biologico e dividetene il succo in due tazze. Fate bollire l’acqua aggiungere lo zenzero pelato e tagliato a lamelle. Lasciate in infusione per circa cinque minuti. Ora dividete l’infuso nelle tazze unire una manciatina di stelle di arance, lasciate ancora in infusione per qualche minuto. Dolcificare con il miele mille fiori di montagna. Bevete questa tisana  prima di andare a dormire aiuterà un sereno riposo.

Tisana per l’inverno
Tisana per l’inverno

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook sulla mia pagina di Pronto e Sfornato

Crocchette di patate fritte e croccanti

Le crocchette di patate fritte e croccanti sono veramente un must in cucina. Io non amo molto i fritti ma ogni tanto ci si può viziare. Certo potrete optare anche per la versione al forno che é molto più leggera e digeribile e non fa per niente rimpiangere la versione originale. Le crocchette in entrambe le versioni saranno perfette per accompagnare un secondo di carne ma a me piace mangiarle anche in purezza magari accompagnate semplicemente con un po’ di maionese. Se poi le volete rendere più gustose allora potrete aggiungere all’impasto dei cubetti di prosciutto cotto o di pancetta saranno strepitose ve lo assicuro . Questo piatto è molto semplice e soprattutto economico che in questo periodo non guasta. Inoltre potrete farne un po’ di più e surgelarle per poi cuocerle all’occorrenza in questo modo saranno delle straordinarie salva cena.

Crocchette di patate
Crocchette di patate

Crocchette di patate fritte e croccanti

Ingredienti:

  • 4 patate medie
  • 4 cucchiai di farina
  • 1 tuorlo
  • 1 uovo intero e l’albume
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • sale fino rosa dell’Himalaya

Preparazione:

Fate lessare le patate  in abbondante acqua per circa venticinque minuti se avete la pentola a pressione i tempi sono dimezzati. Schiacciate le patate con lo schiaccia patate, unite il tuorlo, 2 cucchiai di farina e il parmigiano grattugiato. Formate le nostre crocchette utilizzando due cucchiai e creando quasi delle quenelle. Passate le crocchette prima nella farina poi nell’uovo e poi ancora nel pangrattato. Ora in una padella ponete abbondante olio di semi di arachidi scaldatelo e friggete le crocchette facendole dorare da ambo i lati. Ponetele su carta assorbente e servite calde e croccanti.

Se questa ricetta vi é piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook nella mia pagina di  Pronto e sfornato

Flan di spinaci con salsa al parmigiano

I flan di spinaci con salsa al parmigiano sono un’antipasto molto delicato che  sarà perfetto per accompagnare una cena importante ma anche una informale con amici. Gli spinaci sono un’ortaggio molto versatile in cucina, ricco di minerali come rame, calcio, potassio e anche ferro anche se il collegamento con la presenza di questo elemento è stato un po’ esagerato.

Flan di spinaci
Flan di spinaci

Flan di spinaci con salsa al parmigiano

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 500 gr di latte parzialmente scremato
  • 20 gr di mascarpone
  • sale fino rosa dell’Himalaya
  • noce moscata
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 25 gr di burro
  • 25 gr di farina 0
  • 40 gr di spinaci surgelati
  • olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio

Preparazione:

Iniziamo con il creare la nostra salsa al parmigiano. Mettere in un pentolino il burro, con la farina e con l’aiuto di una frusta mescolate aggiungendo il latte in modo da sciogliere tutti i grumi. Aggiustare il sapore con il sale fino rosa dell’Himalaya e la noce moscata. Quando la salsa raggiunge il punto di ebolizione spegnere la fiamma ed unire il parmigiano e lasciate intiepidire. Ora in una padella porre un filo di olio extravergine di oliva con lo spicchio d’aglio aggiungere gli spinaci e farli cuocere per una decina di minuti. Togliere l’aglio aggiungete gli spinaci alle uova e al mascarpone e frullare il tutto. Ora oliate i pirottini di alluminio spolverateli con il pangrattato e suddividete il composto riempiendoli per tre quarti. Fate cuocere in forno a bagno maria per circa 25 minuti a 180 gradi in forno già caldo. Sformateli quando si raffreddano passando un coltello vicino al bordo e capovolgeteli . Serviteli con una colata di salsa al parmigiano calda.

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook Pronto  e Sformato

Torrette di patate e crescenza filante

Le torrette di patate e crescenza sono un piatto molto interessante da tenere in debita considerazione soprattutto quando il frigo risulta un po’ vuoto. Infatti le patate sono un ortaggio completo molto saziante e soprattutto  molto economico cosa da non dimenticare in questo periodo di crisi economica. Inoltre le torrette di patate e crescenza sono molto semplici da fare e relativamente veloci da preparare infatti le patate sono tagliate molto sottili con la mandolina e cuociono pertanto molto in fretta. Adatte anche ai vegetariani sono semplici ma buonissime. OPotrete infine prepararle anche con i bambini che sicuramente si divertiranno ad assemblarle e poi a mangiarle.

Torrette di patate
Torrette di patate

Torrette di patate e crescenza

Ingredienti:

  • 2 patate medie
  • olio extravergine di oliva
  • 100 gr di crescenza
  • sale fino rosa dell’Himalaya
  • origano in polvere

Preparazione:

Lavate le patate e tagliatele con la mandolina a fette sottili. Ora in una padella larga ponete un filo di olio extravergine di oliva e poi aggiungete le patate e cuocetele per una decina di minuti a fuoco vivace. Unite una mezza tazzina di acqua e continuate fino ad assorbimento dell’acqua e fino a che le patate risultino morbide ma senza disfarsi. Salate le patate con il sale fino rosa dell’Himalaya e spolveratele con l’origano in polvere. Oliate le cocotte di ceramica o i pirottini di alluminio  e poi andate a formare le nostre torrette alternando le fette di patate e i pezzetti di crescenza. Ponete in forno fino a che la crescenza si fonderà sulle nostre torrette per circa una quindicina  di minuti a 180 gradi. Potete servire le torrette nelle cocotte di ceramica come nella mia presentazione o direttamente sformate sul piatto questo sta a voi.

Se questa ricetta vi è piaciuta, lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato.

Zuccotto semifreddo alle fragoline

Lo zuccotto semifreddo alle fragoline di bosco é stato un’esperimento assolutamente per un dolce ben riuscito con cui sono finalmente riuscita ad utilizzare le fragoline di bosco raccolte questa estate in montagna.  Ho letto che per questi frutti è sempre preferibile dopo il congelamento una breve cottura pertanto le ho velocemente spadellate con un cucchiaio di zucchero e il succo di limone  per qualche minuto a fuoco vivace riducendole a salsa. Per il semifreddo poi ho preferito creare una crema con il mascarpone rispetto a quella chantilly con la panna, ma nulla vi vieta di utilizzarla al posto.

Zuccotto semifreddo
Zuccotto semifreddo

Zuccotto semifreddo alle fragoline di bosco

Ingredienti:

  • 1 confezione di savoiardi
  • 1 bicchierino da liquore di liquore al limoncello
  • 2 bicchierini da liquore di acqua
  • 200 gr di mascarpone
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 60 gr di zucchero finissimo
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 250 gr di fragoline di bosco surgelate

Preparazione:

Miscelate l’acqua con il limoncello.  Foderate lo stampo per lo zuccotto con la carta velina. Intingere i savoiardi nell’acqua e limoncello e porli nello stampo creando la base e le pareti dello zuccotto. Ora lavorate i tuorli con lo zucchero e con il mascarpone. Montate a neve ferma gli albumi ed unirli al composto mescolando dal basso verso l’alto per incorporare molta aria. Passare in padella le fragoline di bosco con un  cucchiaio di zucchero e farle cuocere per alcuni minuti fino a che si inizino a disfare in parte a salsa. Unite la salsa alla crema al mascarpone . Ora mettere la crema al mascarpone con le fragoline di bosco sui savoiardi e completare con un giro di savoiardi intinti nella soluzione limoncello e acqua in modo da chiudere  il nostro zuccotto.

Se questa ricetta vi è piaciuta lascia un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

 

Cavolfiori gratinati ricetta semplice

I cavolfiori gratinati sono un piatto tipico della stagione fredda. I cavolfiori sono un’ortaggio meraviglioso che si può mangiare in molti modi. Bolliti ad esempio o perché no in pastella e poi fritti o ancora come proposto in questa ricetta appunto gratinati, utilizzando la besciamella come gratinatura per i nostri cavolfiori. Questo ortaggio ha moltissime proprietá benefiche , pochissime calorie e un forte potere saziante. Non dovrebbe pertanto  mai mancare nella nostra dieta in quanto é molto ricco di potassio, fosforo, magnesio, di flavonoidi e per tanto con proprietà antitumorali. Inoltre è  ri mineralizzante e può essere usato per la cura dell’anemia. Infine ha funzione di riequilibrio degli zuccheri nel sangue ed è pertanto utilissimo nella dieta dei diabetici. I nutrizionisti dicono di consumarlo da due a tre volte la settimana proprio per queste qualità intrinseche.

Cavolfiori gratinati
Cavolfiori gratinati

(altro…)

Tortino morbido alle pere e cioccolato

Il tortino morbido alle pere e cioccolato è un dolce spettacolare quanto semplice. Servito tiepido a mio avviso dá il meglio di se poi lo accompagnate con una coulisse di frutti rossi ( trovate la ricetta della coulisse di fragole ad esempio al link che vi ho evidenziato)si esalta. Il cioccolato ha molte proprietà benefiche, aiuta il sistema cardiovascolare e l’umore. Infatti é un antidepressivo naturale ed é risaputo che abbassa la pressione arteriosa e aiuta pertanto il cuore. Se poi viene accoppiato con le pere il risultato è veramente unico. Questa ricetta é per circa 6/7 tortini ovviamente se ne volete di più dovrete adeguare le dosi. Si conservano in contenitore ermetico per qualche giorno e sono perfetti per la prima colazione.

Tortino morbido alle pere
Tortino morbido alle pere

Tortino morbido alle pere e cioccolato

Ingredienti:

  • 1 uovo
  • 60 gr di zucchero
  • 60 gr di  burro
  • 70 gr di farina 0
  • 60 gr di panna
  • 80 gr di cioccolato fondente nocciolato
  • 30 gr di latte
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • 1 pera

Preparazione:

Tritate finemente il cioccolato fondente nocciolato sminuzzando accuratamente le nocciole,e poi fatelo fondere a bagno maria con il burro e lasciatelo intiepidire. In una terrina lavorate l’uovo con lo zucchero in modo da creare un composto chiaro e spumoso. Tagliate a pezzetti la pera ed unitela al composto. Aggiungete il latte e la panna e poi a pioggia la farina setacciata. Unite il cioccolato fuso con il burro ed infine lo lievito. Imburrate i pirottini di alluminio spolverateli con il cacao in polvere e riempiteli per 3/4. Infornate per circa 20 minuti a 170 gradi fino a che i nostri tortini saranno gonfi e sodi.

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato