Crea sito

Mese: Settembre 2016

Spaghetti con carbonara di zucchine

Gli spaghetti alla chitarra con carbonara di zucchine sono una variante della famosa  è buonissima anche se trita e ritrita, carbonara. L’abbinamento con le zucchine seppure insolito é decisamente azzeccato e rende un po’ più leggero il piatto che comunque non potrà essere targato come  light. Gli spaghetti alla chitarra sono degli spaghettoni rustici con la base quadrata e prendono il nome dall’omonimo attrezzo grazie al quale sono creati. Essendo una pasta ruvida  ben si sposano, come i bucatini, per accompagnare la nostra carbonara con le zucchine.


Carbonara di zucchine
Carbonara di zucchine

Spaghetti alla chitarra con carbonara di zucchine

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 gr di spaghetti alla chitarra
  • 2 zucchine
  • 3 uova
  • 90 gr di guanciale di maiale di Cinta Senese
  • 2 cucchiai di parmigiano Reggiano grattugiato
  • sale rosa dell’Himalaya grosso qb
  • 1 cucchiaio di panna da cucina

Preparazione:

Fate bollire abbondante acqua salata con il sale grosso rosa dell’himalaya. Tagliate a cubetti il guanciale io ho utilizzato quello di maiale di cinta senese. Mettetelo in padella e fatelo saltare, velocemente a fuoco vivace. Grattugiate grossolanamente le zucchine con la grattugia a fori grossi, dopo averle mondate e private sia del capo che della coda. Aggiungete le zucchine alla padella con il guanciale e continuate la cottura per una decina di minuti. Sbattete le uova con un pizzico di sale e con il parmigiano reggiano grattugiato, la panna e tenetelo da parte. Fate cuocere gli spaghetti alla chitarra (la cottura per una buona pasta è intorno ai 14 minuti) in abbondante acqua salata. Finito il tempo di cottura, scolateli e poi  Aggiungeteli in padella e   dopo averli scolati nella padella, aggiungete le uova saltarli brevemente e servire.

Se questa ricetta vi è piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato .

 

Involtini di melanzane grigliate (ricetta veloce)

Gli involtini di melanzane sono un’antipasto sfizioso, fresco e assolutamente leggero, che potrà essere utilizzato, ma anche come bocconcini finger food per un’aperitivo o un buffet informale.  Ho utilizzato per questa ricetta le melanzane striate queste melanzane hanno come caratteristica di essere molto dolci e pertanto non hanno bisogno di essere messe sotto sale come le altre per togliere l’amarognolo. Se le utilizzerete saranno molto veloci da preparare. Per il ripieno ho utilizzato lo speck in fette e una toma locale la robiola d’Alba ma in fondo alla ricetta troverete altre idee di abbinamenti anche adatte ai vegetariani e ai vegani assolutamente appetitose e tutte da provare.

Involtini di melanzane
Involtini di melanzane

(altro…)

Tortini di mela profumati alla cannella


I tortini di mela profumati alla cannella sono la soluzione perfetta per una colazione leggera ma questo non per questo meno gustosi.  La mela é un frutto meraviglioso, contiene poche calorie, e pochissimi zuccheri il che lo rende particolarmente adatto a bambini ma anche a chi deve tenere sotto controllo il livello degli zuccheri ossia i diabetici. Infine la cannella ha un sacco di proprietá, stimola il sistema immunitario, accelera il metabolismo, ha proprietá ipoglicemizzanti, ed é anche afrodisiaca. Infine il sapore di questa spezia speciale é dolce ma allo stesso tempo piccante il che la rende particolarmente adatta a profumare biscotti e torte .

Tortini di mela
Tortini di mela

Tortini di mela profumati alla cannella

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 180 gr di latte
  • 50 gr di panna
  • 30 gr di olio extravergine d’oliva
  • 300 gr di farina 0
  • 1 bustina di lievito
  • 50 gr di zucchero
  • 2 mele golden (gialle)
  • cannella in polvere qb

Preparazione:

In una terrina capiente, lavorate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete la farina setacciata e poi  a poco a poco i liquidi, latte, panna e olio extravergine d’oliva. In un’altra terrina montate gli albumi a neve ferma e poi aggiungeteli al composto sempre mescolando dal basso verso l’alto per incorporare molta aria all’interno. In una padella fate brevemente saltare le mele tagliate a fette con un cucchiaio di zucchero e la quantitá di cannella che preferite. Unite , una volta raffreddate,  le mele saltate con la cannella al nostro composto ed infine lo lievito setacciato. Mescolate  per bene e suddividete il composto,  in tanti stampini da muffin riempiendoli per tre quarti. Infornare in forno statico a 180 gradi per 20 minuti.

Se questa ricetta vi è piaciuta, se l’hai provata, lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

Involtini di prosciutto cotto croccanti

Gli involtini di prosciutto croccanti sono stati una piacevole sorpresa.  La ricetta presenta infatti una nota croccante data dal pane tramezzino, ma anche una nota morbida data dal formaggio filante. In pratica un antipasto molto sfizioso che può essere un prezioso jolly in cucina. Facilissimi da fare sono soprattutto veloci da preparare e semplicissimi da assemblare. In pratica possono essere una valida opzione per degli invitati a cena dell’ultimo minuto. Massimo risultato con minimo sforzo e inoltre é pure economico cosa si puó volere di più? Inoltre i nostri involtini tagliati a fettine potranno anche essere serviti come aperitivo magari infilzati con simpatici spiedi di bambù.

Involtini di prosciutto
Involtini di prosciutto

Involtini di prosciutto cotto croccanti

Ingredienti:

  • 1 confezione di pane tramezzino
  • 150 gr di prosciutto cotto a fette
  • 100 gr di emmental a fette sottili
  • 15 punte di asparagi
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Cuocete a vapore gli asparagi per circa 15 minuti nel cestello poi fateli raffreddare e poi asciugateli per bene con l’ausilio della carta assorbente. Tenete da parte le punte ben asciugate . Con l’aiuto del mattarello spianate per bene le fette di pane tramezzino su un tagliere, rendendole molto sottili. Dividete ogni fetta ( di quelle rettangolari) a metà ricoprite ogni fetta di pane tramezzino con le fette di prosciutto cotto e poi con l’emmental tagliato a sfoglie sottili. Ponete infine su ogni fetta di pane tramezzino ricoperta con il prosciutto e il formaggio , una punta di asparago e chiudete strettamente, disponete poi gli involtini in una teglia, uno accanto all’altro. Spennellate con l’olio extravergine d’oliva i nostri involtini di prosciutto cotto croccante, ed infornate in forno caldo per circa 20 minuti, fino a loro completa doratura.

Se questa ricetta vi é piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

Pasta per pane rustica con semi di sesamo

La pasta per pane rustica con semi di sesamo mi é servita come base per creare un pane molto particolare ma soprattutto croccante. Il pane fatto in casa é da sempre una mia passione e farlo bene per me è una vera missione. Il segreto, innanzitutto la farina che deve essere di ottima qualitá, io ne ho utilizzati di due tipi la farina 0 e la farina integrale di grano tenero del Molino G. Fratini un’Azienda che si trova tra le colline della provincia di Macerata a conduzione familiare che si occupa da tre generazioni sia della produzione di farina di  grano tenero che di olio extravergine d’oliva di grande qualitá. Infatti anche l’olio extravergine d’oliva é importante e  renderá il vostro impasto morbido e soprattutto il vostro pane fragrante, insomma unico.

Pasta per pane

    Pasta per pane

(altro…)

Arancini di riso al forno (ricetta siciliana)

Gli arancini di riso al forno sono un piatto tipico della tradizione Siciliana. Gli arancini  in particolare sono  palle di riso ripiene di sugo di carne o ragú o di formaggio e rigorosamente fritti. Ma per questa ricetta ho optato per il forno e per una cottura degli arancini decisamente più leggera ma non per questo meno gustosa. Insomma gli arancini possono costituire un antipasto gustoso o un piatto unico che può essere proposto anche per accompagnare un aperitivo sfizioso magari infilzati in simpatici spiedini. La dimensione degli arancini è una vostra scelta io ho optato per una dimensione medio piccola, creando degli arancini grandi come palle da ping-pong.

Arancini di riso al forno
Arancini di riso al forno

Arancini di riso al forno (ricetta siciliana)

Ingredienti:

  • 200 gr di riso
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 50 gr di fontina
  • 2 cucchiai di ragù
  • 2 cucchiai di pangrattato

 

Preparazione:

Fare bollire il riso Alborio per circa 20 minuti in poca acqua salata, quando è pronto, scolatelo in uno scolapasta lavatelo sotto acqua fredda in modo da bloccare la cottura e poi dopo averlo nuovamente scolato asciugatelo su un canovaccio da cucina. In una ciotola mescolate il riso ben asciutto, con il parmigiano grattugiato e con l’uovo leggermente sbattuto. Create i nostri arancini facendo delle palline con le mani che avrete provveduto ad inumidire e ponete nel centro degli arancini o un cucchiaino di ragú o un bel quadrotto di fontina. Intanto sbattete l’uovo passateci dentro  i nostri arancini e poi ripassateli nel pangrattato sempre ben compattando le nostre palline. A questo punto infornate gli arancini così ottenuti  per 20 minuti a 180 gradi fino alla doratura degli stessi. Servite gli arancini caldi e filanti.

Se questa ricetta vi è piaciuta se l’hai provata, lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

Salsa tonnata (ricetta rustica casalinga)

La salsa tonnata ricetta rustica è una ricetta che sta alla base della tradizione Piemontese. È una salsa molto gustosa che potrà essere utilizzata per accompagnare carni come  la lingua di vitello o il girello di vitello creando con l’accoppiata in questo modo il famosissimo vitello tonnato. Tuttavia questa salsa tonnata rustica potrà esssere perfetta anche come abbinamento per guarnire verdure come ad esempio i peperoni cotti al forno, o per riempire cestini creati con pomodorini  freschi  svuotati dei semi. Insomma questa salsa sarà il vostro jolly in cucina che risolverà un sacco di problemi. Creando tanti gustosi abbinamenti.

Salsa tonnata
Salsa tonnata

Salsa tonnata (ricetta rustica casalinga)

Ingredienti:

  • maionese fatta a mano
  • 80 gr di tonno in olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di capper dissalati di Pantelleria
  • 2 filetti di acciughe sott’olio

Preparazione:

Scolate per bene il tonno dall’ olio d’oliva e dopo averlo posto in un piatto piano, provvedete a schiacciarlo per bene anche con l’aiuto di una forchetta fino a ridurlo a una crema morbida. Ponete a questo punto i capperi di Pantelleria sotto sale in un colino e dissalateli accuratamente sotto l’acqua corrente, poi strizzateli, e asciugateli per bene su carta assorbente ed infine tritateli finemente con i filetti di acciughe che avrete provveduto a scolare accuratamente  dall’olio di conservazione. Unite il trito così ottenuto al tonno ridotto a crema. Dopo aver preparato la maionese fatta a mano con ricetta presente in questo link aggiungetene qualche cucchiaio al nostro preparato, di tonno, capperi e acciughe e mescolando accuratamente create in questo modo la nostra salsa tonnata rustica. Aggiungete  se necessario altra maionese fino ad ottenere la salsa con la giusta consistenza o meglio con la consistenza da voi desiderata.

Se questa ricetta vi é piaciuta, se l’hai provata,  lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato.

 

Raviole ris e coi (ricetta Piemontese)

Le raviole ris e coi sono una ricetta della tradizione Piemontese, la traduzione letterale é raviole di riso e cavoli. Sono delle raviole con un ripieno molto semplice e soprattutto molto leggero. Adatte anche ai vegetariani perché in esse è del tutto assente la carne. In Piemonte tutti hanno la ricetta di queste raviole e si tramanda questa é la ricetta della mia mamma e ve lo assicuro sono buonissime.

Raviole ris e coi
Raviole ris e coi

Raviole ris e coi (ricetta Piemontese)

  • 1/2 cavolo verza
  • 100 gr di riso arborio
  • 1 porro
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio d’olio
  • 1/2 bicchiere d’acqua
  • 500 gr di farina 0
  • 3 uova fresche grandi+ 1 per il ripieno
  • sale qb

Preparazione:

Preparate la pasta, impastando la farina con le tre uova, aggiungete l’acqua e l’olio, il sale fino rosa e create una palla omogenea. Coprite il tutto con un telo di cotone. Fate bollire il cavolo verza per alcuni minuti con pochissima acqua. Tritate finemente  il cavolo. In una padella capiente ponete un cucchiaio di olio unite il porro a rondelle, aggiungete il latte e fate consumare il tutto. Unite il cavolo verza tritato. Bollite il riso per circa 20 minuti, scolatelo benissimo passandolo su un canovaccio da cucina  e unitelo al ripieno sul fuoco.  Fate insaporire il tutto per alcuni minuti e togliete dal fuoco e fate raffreddare. Quando il ripieno é freddo aggiungete il parmigiano grattugiato e l’uovo e amalgamate il tutto. Tirate la sfoglia con la macchina apposita e ponete nel centro tanti piccoli mucchietti che andrete a coprire rivoltando la sfoglia stessap. Aiutandovi con le dita premete sui margini delle nostre raviole e poi con la rotella create le vostre Raviole ris e coi.

Se questa ricetta vi è piaciuta , se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

Pesche ripiene destrutturate totalmente


Le pesche ripiene destrutturate sono una rivisitazione delle pesche ripiene tradizionali. Le pesche ripiene sono una specialità della tradizione Piemontese e in dialetto piemontese vengono chiamati “persi pien”. In questa ricetta le pesche ripiene vengono destrutturate, presentandole sul piatto da dessert non ripiene con la crema di amaretti e cioccolato ma presentate in modo separato. In questo modo potrete assaporare i singoli gusti di cui sono composti ma potrete anche sciegliere di assaporare l’intero abbinamento  proposto. Le pesche sono un frutto meraviglioso ipocalorico, con proprietá antiossidanti . Sono utilizzate in cucina in molte preparazioni, salse, succhi di frutta, marmellate e torte e dolci al cucchiaio.

Pesche ripiene destrutturate
Pesche ripiene destrutturate

Pesche ripiene destrutturate

Ingredientiper 4 persone:

  • 3 pesche gialle
  • 1 cucchiaio di zucchero extra fino
  • 1 cucchiao di liquore all’amaretto
  • 80 gr di amaretti
  • 1 cucchiaino di cacao in polvere
  • 1 cucchiaio di granella di nocciole.

Preparazione:

Tagliare a metá le pesche e una volta private del nocciolo eliminate la parte rossiccia vicina al nocciolo. Non buttatela via la potrete utilizzare tenendola da parte e mettendola in padella  insieme con una pesca tagliata a pezzetti. Cuocete il tutto per una decina di minuti fino a che la pesca sarà ridotta a marmellata e frullatela a Crema. Riducete in polvere gli amaretti, aggiungete il liquore all’amaretto e il cacao in polvere e una volta raffreddata aggiungete la marmellata di pesche ottenuta . Tagliate a fette con troppo sottili  le pesche e passatele in padella con un cucchiaio di zucchero per alcuni minuti per lato. Ora ricomponete le pesche in un piatto da dessert e ponete la crema in un sac a poche e ponetela vicino alle pesche. Spolverate infine con la granella di nocciole e servite.

Se questa ricetta vi è piaciuta, se l’hai provata lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su Facebook pronto e sfornato

Pasta biscotto decorata (ricetta semplice)

La pasta biscotto decorata é la base perfetta per rotoli farciti con crema alle nocciole o marmellate varie. Il disegno sulla stessa é alla vostra fantasia dovrete soltanto munirvi di un sac a poche usa e getta e di coloranti alimentari o polvere di cacao e il gioco é fatto. Il risultato sará di sicuro effetto pur essendo semplicissima da realizzare.

Pasta biscotto decorata
Pasta biscotto decorata
Pasta biscotto decorata bis
Pasta biscotto decorata bis

Pasta biscotto decorata

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 90 gr di zucchero
  • 80 gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere da dolci
  • qualche goccia di colorante alimentare (se volete delle decorazioni piú colorate) o 1 cucchiaino scarso si polvere di cacao
  • 1 pizzico di sale fino

Preparazione:

Separate gli albumi dai tuorli. Unite ai tuorli lo zucchero e mescolate fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale fino. Unite ai tuorli la farina setacciata e poi gli albumi mescolando sempre dal basso verso l’alto incorporando in questo modo molta aria e rendendo il composto molto spumoso. Aggiungere infine lo lievito anch’esso setacciato. Togliete 2 o 3 cucchiai di composto aggiungete il colorante alimentare qualche goccia io ho usato la polvere di cacao. Porre sulla teglia la carta da forno. Mettete il composto colorato in una sac a poche usa e getta e disegnate sulla carta da forno in modo il più possibile simmetrico i ghirigori che preferite e infornate per 2 minuti a 180 gradi. In questo modo i disegni si saranno stabilizzati e potranno essere inglobati nella nostra pasta biscotto. Trascorso il tempo togliere dal forno e distribuite il composto non colorato creando un rettangolo che inforneremo ancora per otto minuti a 180 gradi. Trascorso nuovamente il tempo togliete la teglia dal forno, eliminate con delicatezza la carta da forno e avvolgete la pasta biscotto in un canovaccio. Fate raffreddare il tutto e farcite dal lato su cui non é presente la decorazione.

Se questa ricetta vi é piaciuta, se l’hai provata, lasciami un commento e non dimenticarti di venirmi a trovare su facebook pronto e sfornato