Ricciarelli alle mandorle

I ricciarelli alle mandorle sono dei dolcetti tipici della Toscana e di Siena in particolare. Soffici e delicati sono dei pasticcini che ben si adattano ad essere consumati in qualunque occasione, anche se il massimo lo danno se accompagnati ad un vino dolce tipo Vin Santo o Vernaccia di San Gimignano. Possono comunque essere degli ottimi biscottini teneri da accompagnare con un thè o una tisana speziata.

Qui vi do la ricetta che uso io e che, con queste dosi che qui riporto, è praticamente perfetta. Spero vi piacciano e che riusciate a ritrovare il vero sapore dei ricciarelli alle mandorle autentici.

https://blog.giallozafferano.it/prontiatavola/pronti-a-tavola

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    20 – 25 minuti
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • mandorle (pelate) 500 g
  • Zucchero 250 g
  • Zucchero a velo 100 g
  • albume 1
  • Sale 1 pizzico
  • Cannella in polvere 1 pizzico

Preparazione

  1. Per I ricciarelli alle mandorle iniziate con il fare tostare in forno caldo a 180° le mandorle pelate. Appena saranno tostate ma non bruciacchiate, tritatele con un mixer aggiungendo due cucchiai di zucchero a velo.

    in una terrina montate a neve l’albume d’uovo e, mescolando lentamente, aggiungete il trito di mandorle, lo zucchero semolato, il pizzico di sale e la cannella.

    Amalgamate bene il tutto e versate lo zucchero a velo su di un piano da lavoro. Con l’aiuto di un cucchiaio date delle forme ovali all’impasto e giratele nello zucchero in modo che siano coperte da tutti i lati.

    Disponetele su una placca da forno e lasciatele riposare per un’ora. Accendete il forno a 60° e mettete la placca a i ricciarelli alle mandorle: dovranno asciugarsi per circa 20 – 25  minuti. Controllatene la consistenza in quanto i tempi di asciugatura possono variare in base ai tipi di forno. In ogni caso non andate oltre i 30 minuti per non indurire troppo i dolcetti.

    lasciate raffreddare i ricciarelli alle mandorle e, prima di servirli, cospargeteli ben bene di zucchero a velo, anche vanigliato se lo preferite.

    Buon appetito con Pronti a Tavola!

Precedente Crostata alla ricotta e cioccolato Successivo Spaghetti cacio e pepe alla romanesca

Lascia un commento