Maccheroni pasticciati al forno

I maccheroni pasticciati al forno sono la mia passione: ne mangerei in quantitativi industriali se non fosse che la linea ne risentirebbe non poco.  Sono un piatto che preparo sia d’estate che d’inverno e non vi nascondo che sono stati un successo tutte le volte che li ho cucinati per mangiarli freddi per una scampagnata o un pranzo al mare.

Sono quindi straordinari mangiati caldi ma sono ottimi gustati freddi. Non mi resta che descrivervi come prepararli.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Pasta 500 g
  • Passata di pomodoro 750 ml
  • Besciamella 150 g
  • Mozzarella 200 g
  • Mortadella (a cubetti) 100 g
  • Pisellini (freschi o surgelati) 200 g
  • Parmigiano reggiano 100 g
  • Cipolla 1
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva 6 cucchiai

Preparazione

  1. Maccheroni pasticciati al forno

    Per i maccheroni pasticciati al forno iniziate con il preparare il sugo facendo soffriggere la cipolla nell’olio e aggiungendo la passata e un pizzico di sale.

    Nel frattempo in un’altra pentola cuocete i piselli. Io li soffriggo con un pezzetto di cipolla affettata finemente che gli da un gusto che ben si sposa con la pasta al forno. Terminata la cottura dei piselli spegnete il fuoco e mettete da parte.

    Preparate una besciamella ben consistente con la vostra solita ricetta (burro, farina, latte e noce moscata) e, mentre cuoce, mettete a bollore dell’abbondante acqua salata dove andrete a cuocere i maccheroni. Dovete cuocere la pasta per metà del tempo indicato sulla confezione come tempo di cottura.

    Scolate la pasta, conditela immediatamente con il sugo, la besciamella, metà del formaggio, la mortadella, la mozzarella a pezzettini e i piselli.

    Mescolate la pasta tutti li ingredienti e versatela in una pirofila. Cospargetela con il restante formaggio e copritela con qualche altro cucchiaio di sugo. Mettete in forno caldo a 160 gradi per 20 minuti evitando che secchi troppo in superficie. Buon appetito!

    Potete seguire tutte le mie ricette anche sulla pagina Facebook di PRONTI A TAVOLA

Precedente Sciroppo di fragole a freddo Successivo Strudel salato svuotafrigo

Lascia un commento