Ragù alla BOLOGNESE, cottura lenta lenta

Il ragù alla bolognese è il più classico tra tutti i condimenti che noi italiani usiamo per pasta, gnocchi, lasagne, ravioli.

Esistono decine di varianti già solo considerando il primo tra gli ingredienti da scegliere, ovvero la carne. Chi la usa di manzo, chi di maiale, chi mista. C’è chi aggiunge della salsiccia o della pasta di salame.

Anche voi che state per leggere questa ricetta potete personalizzarla già a partire dal tipo di trita che sceglierete; io ho utilizzato una trita di manzo selezionata al 5% di grassi. In questo periodo infatti ho scelto di avere un occhio di riguardo per le calorie quindi anche questo tipo di scelta aiuta a ridurre quelle consumate giornalmente.

Il ragù alla bolognese preparato con questa ricetta infatti vi permette di potervi gustare un bel piatto di pasta senza troppi sensi di colpa…una porzione di ragù (70 gr) ha solo 45 calorie circa.

E allora che dire? BUON APPETITO!!! 😉

Ragù alla BOLOGNESE
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    3-4 ore
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 900 g Carne trita di manzo (magra)
  • 1.5 l Passata di pomodoro
  • 2 Carote
  • 2 coste Sedano
  • 1 Cipolla
  • 1 spicchio Aglio
  • 3 cucchiai Olio
  • Vino rosso
  • 2 Chiodi di garofano
  • Noce moscata
  • Paprika dolce
  • 3 foglie Alloro
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Praparate un battuto con cipolla, carota e sedano; mettetelo a soffriggere nell’olio con lo spicchio di aglio intero e sfumate con il vino rosso. Abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere qualche minuto.

    Aggiungete la carne trita e fatela rosolare per bene a fiamma alta spezzettandola con un cucchiaio di legno. Quando la carne sarà colorita eliminate l’aglio e unite la passata di pomodoro e le foglie di alloro. Salate, pepate e inserite il resto delle spezie: chiodi di garofano, paprika e noce moscata.

    Attenzione ai chiodi di garofano: metteteli in una garzina in modo da essere sicuri di poterli togliere a fine cottura, oppure utilizzate quelli in polvere.

  2. Attendete che il ragù alla bolognese raggiunga il bollore, quindi coprite e abbassate la fiamma. Dovrete mescolare di tanto in tanto e lasciare sobbollire per almeno due ore, meglio tre.

    A questo punto assaggiate il ragù e regolate eventualmente con il sale; asportate le foglie di alloro e trasferitelo ancora bollente in vasetti ben puliti. Chiudete subito i vasetti e metteteli a testa in giù per almeno 15 minuti.

    Lasciateli raffreddare bene, etichettate e riponete in dispensa. Il ragù alla bolognese si conserva tranquillamente per tre mesi.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

Nessuna donna è stata più vicina al suo compagno di quanto io lo sia, sempre e assolutamente ossa delle sue ossa, carne della sua carne. Io non conosco mai noi a in compagnia di Edward, e neanche lui, almeno non più di quanto ognuno di noi due ne provi nei riguardi delle pulsazioni del cuore che batte nei nostri petti; di conseguenza, stiamo sempre insieme. Essere insieme è per noi essere allo stesso tempo liberi come fossimo da soli, e felici come se fossimo in compagnia.

Jane Eyre, Charlotte Brontë

 
Precedente CHIACCHIERE di CARNEVALE Successivo INVOLTINI di PEPERONI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.