Pasta fresca all’uovo classica

La pasta fresca non è solo semplice pasta…per molte famiglie è una tradizione si tramanda di generazione in generazione, è un ricordo d’infanzia, di casa, è un momento di festa e di convivialità con la propria famiglia o con gli amici.

Per tanti è un rito che formalizza la voglia di prendersi cura delle persone che lo mangeranno. Un modo per dimostrare affetto e vicinanza perchè è un cibo sano, genuino e che richiede tempo, attenzione e pazienza.

Che siano tortellini, tagliatelle, lasagne o maccheroni, se fatti in casa sono molto più gustosi! E prepararli non è poi così difficile, basta provare una prima volta e la seconda si è già degli esperti! Servono solo pochi ingredienti che, con molta probabilità, abbiamo tutti già in dispensa!

Qualunque sia il tipo di formato scelto potrete poi arricchirlo con prelibati sughi e ragù, ripieni saporiti, di carne o vegetariani. Una volta che si è steso e tagliato l’impasto nella forma che si preferisce si può cuocere subito la pasta fresca senza necessità di farla asciugare.

Per far evitare che la pasta fresca si attacchi durante la cottura, basta seguire un semplice accorgimento e aggiungere all’acqua un filo di olio.

Infine tenete presente che la pasta fresca “rende” di più di quella secca; se la vostra porzione di pasta secca è 100 grammi ve ne bastano 80 di quella fresca.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Cottura:
    8 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 400 g Farina 00
  • 4 Uova
  • 5 g Sale
  • 1 cucchiaino Spezie (Paprika, curcuma, ecc.)

Preparazione

  1. SE IMPASTATE A MANO

    Per preparare la pasta fresca all’uovo classica metti la farina sulla spianatoia formando una fontana, aggiungi il sale e le spezie che preferisci, dopo aver formato una cavità al centro, rompi al suo interno le uova.

    Sbatti leggermente le uova con una forchetta, quanto basta per mescolare tuorli con gli albumi. Ora inizia a incorporare un po’ di farina presa dai bordi della fontana e continua ad inserire farina finchè l’impasto prende consistenza.

  2. A questo punto serve un po’ di forza e di olio di gomito: lavoralo a piene mani per alcuni minuti premendolo bene con i palmi delle mani e rivoltandolo più volte.

    SE USATE UN MIXER

    Questa è l’opzione che vi consiglio in quanto risparmiate tempo e fatica ed otterrete sicuramente una grana liscia e omogenea dell’impasto. Mettete tutti gli ingredienti nella boccia del robot da cucina e lavorate paio di minuti.

    Anche in questo caso la pasta deve risultare liscia ed elastica.

    OTTENUTO L’IMPASTO…

    Sia che abbiate impastato a mano o a macchina forma una palla, avvolgila nella pellicola per evitare che secchi e lasciala riposare per almeno 30 minuti in modo che perda elasticità e si ammorbidisca un po’.

  3. Prendi dall’impasto una porzione grande quanto un pugno, appiattiscila leggermente con le mani e stendila sulla spianatoia sempre ben infarinata con l’aiuto di un mattarello: parti sempre dal centro, facendolo scorrere in tutte le direzioni in modo da ottenere una sfoglia dallo spessore uniforme. Continua a stendere la sfoglia fino a raggiungere lo spessore desiderato.

    Se usi la MACCHINA PER LA PASTA, prendi sempre una porzione d’impasto di impasto per volta, schiaccialo un po’ con le mani o con il matterello; spolverizzalo con un po’ di farina e passalo nei rulli alla massima distanza (in genere numerazione 6). Ripiega l’impasto in 2-3 strati e assottiglialo nuovamente passandolo ancora nei rulli. Ripeti l’operazione finché la pasta si presenta omogenea e assume una forma regolare. Quindi stringi i rulli e continua a passare l’impasto fino a ottenere una sfoglia dello spessore desiderato.

  4. Per un taglio classico come quello di tagliatelle e tagliolini, arrotola la sfoglia ben infarinata senza premere; con un coltello lungo e ben affilato taglia la pasta a striscioline di 1 cm per le tagliatelle a 3 mm circa per i tagliolini.

    Se usi la macchina, passa la sfoglia nel rullo taglia pasta del formato desiderato.

  5. A questo punto, la tua pasta fresca fatta in casa è pronta per essere cucinata e condita come più ti piace.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

E’ molto meglio offrire o ricevere una goccia di luce , piuttosto che un oceano di oscurità.

Joseph Joubert

 
Precedente Ragù di SALSICCIA e OLIVE Successivo Quiche di POLENTA con PORRI e ZOLA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.