MILLEFOGLIE della BEFANA

La millefoglie della Befana è un dolce simpatico da preparare per la ricorrenza dell’Epifania. Una rivisitazione scherzosa della tradizionale millefoglie, con un delicato sapore di amaretti ma soprattutto decorata con dolcetti e carbone di cioccolato che la Befana ha perso per strada…lasciando anche traccia del suo passaggio con delle impronte di cioccolato!

millefoglie della befana
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1 rotolo Pasta Sfoglia (rettangolare)
  • 500 g Latte
  • 175 g Zucchero
  • 80 g Tuorli (circa 4)
  • 30 g Amido di mais (maizena)
  • 25 g Farina
  • 1 pizzico Sale
  • 20 g Cioccolato fondente (o al latte)
  • 1 bustina Vanillina
  • Scorza di limone
  • 2 cucchiai Amaretto (liquore)
  • Piccole caramelline
  • Carbone di cioccolato
  • 6 Amaretti (secchi)

Preparazione

  1. Srotolate la pasta sfoglia tenendola poggiata sulla carta forno della confezione. Con una rotella tagliapasta dividetela in tre parti uguali. Bucherellatela con l’apposito attrezzo oppure con una forchetta. Spolveratela con dello zucchero a velo; è importante che lo mettiate in modo uniforme e su tutta la superficie della sfoglia.

    Infornate in forno preriscaldato a 200° per 8 minuti quindi alzate la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 15 minuti.

    Senza spegnere il forno prendete la sfoglia, capovolgetela e spolverate di zucchero a velo. Rimettete a cuocere a 200° per altri 4 minuti.

    Lasciate raffreddare.

  2. impronte di cioccolato

    Prendete due piccoli fogli di carta forno; disegnate le impronte e utilizzatele come campione.

    Scaldate il cioccolato fondente al microonde oppure a bagnomaria e fatelo sciogliere.

    Sovrapponete il secondo foglio di carta forno sul modello disegnato, trasferite il cioccolato sciolto in un conetto di carta forno e realizzate tante piccole impronte di cioccolato.

    Per vedere come realizzare un conetto di carta forno guarda qui

  3. millefoglie della befana

    Per la crema pasticcera mettete il latte a scaldare in una pentola assieme alla scorza di limone ed alla vanillina. Portatelo alla quasi ebollizione.

    In una ciotola a parte mescolate lo zucchero con l’amido, la farina, il pizzico di sale. Aggiungete i tuorli e mescolate fino ad ottenere una crema liscia.

    Unite il liquore all’amaretto e amalgamate. Inserite nella crema preparata il latte caldo a filo mescolando in continuazione.

    Riportate il composto sul fuoco e cuocete finchè la crema diventa densa; deve velare il cucchiaio senza essere troppo compatta. Tenete in considerazione che raffreddando tenderà a compattarsi ulteriormente.

    Trasferitela subito in una ciotola e copritela con pellicola a contatto. Lasciatela raffreddare completamente.

  4. Trasferite la crema in una sac a poche con il becco liscio e distribuite tanti ciuffetti su una delle tra lastre di sfoglia. Sbriciolate tre amaretti e distribuiteli sulla crema. Sovrapponete la seconda lastra e ripetete l’operazione.

    Una volta poggiata la terza lastra stendete un velo sottile di crema pasticcera e completate la decorazione poggiando le impronte di cioccolato, il carbone di cioccolato e qualche caramellina.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

Discesi dal lettino
son là presso il camino,
grandi occhi estasiati,
i bimbi affaccendati
a metter la calzetta
che invita la vecchietta
a portar chicche e doni
per tutti i bimbi buoni.
Ognun chiudendo gli ochi,
sogna dolci e balocchi;
e Dori, il più piccino,
accosta il suo visino
alla grande vetrata
per veder la sfilata
dei Magi, su nel cielo,
nella notte di gelo.
Quelli passano intanto
nel lor gemmato manto,
e li guida una stella
nel cielo, la più bella.
Che visione incantata,
nella notte stellata!
E la vedono i bimbi,
come vedono i nimbi
agli Angeli festanti
ne’ lor candidi ammanti.

Guido Gozzano

 
Precedente CREMA al MASCARPONE per PANDORO e PANETTONE Successivo Pasta FROLLA INTEGRALE con STEVIA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.