GNOCCHI AGLI ASPARAGI

Gli gnocchi sono un piatto della tradizione, di invenzione antichissima, devono probabilmente parte del loro successo alla possibilità di realizzare, con pochi e semplici ingredienti, un piatto tra i più golosi e sostanziosi della nostra bella penisola.

Gli GNOCCHI AGLI ASPARAGI aggiungono, alla semplicità degli ingredienti, anche un tocco unico ed inconfondibile dato dal pecorino e dalla fonduta.

Una ricetta ricca e deliziosa adatta per celebrare il pranzo della domenica o un pasto con gli amici; si preparano degli gnocchi con patate, farina, uovo, pecorino, sale e pepe e, dopo una veloce sbollentata, si saltano in padella con del burro aromatizzato e degli asparagi terminando il piatto con la fonduta di cacio Marzolino che ne esalta il sapore trasformando ogni boccone in una festa per le papille!

Una ricetta che ho messo a punto prendendo ispirazione da due tipologie di gnocchi: i classici alle patate e quelli di ricotta. Dall’unione di queste due ricette ho ottenuto degli gnocchi corposi, ma anche morbidi e gustosi grazie al pecorino presente nell’impasto.

E poi la voglia di primavera, il desiderio di portare in tavola la luminosità delle prime giornate di sole che il mese di marzo ci sta regalando; ecco allora che, tra uno gnocco ed una virgola di fonduta, spuntano gli asparagi, quasi a reclamare il loro posto in questo tripudio di sapori!

Gnocchi…ma con RISERVA. Quando gli ingredienti fanno la differenza

Per la preparazione degli gnocchi ho scelto il pecorino RISERVA DEL FONDATORE perchè un formaggio con una pasta compatta ma solubile, un profumo intenso e fruttato ed un gusto dolce e persistente che si sposa perfettamente alla dolcezza delle patate. La sua consistenza gli consente di legarsi agli altri ingredienti creando un impasto morbido e malleabile. Ottenuto da latte ovino altamente selezionato, prodotto con gli antichi metodi della tradizione e affinato in grotta è un formaggio da veri intenditori.

La RISERVA DEL FONDATORE ha poi un fascino legato anche alla sua origine…fa parte del ricco paniere che compone i formaggi della categoria “elite” del Caseificio Il Fiorino e fu creato da Angela Fiorini e da suo marito, Simone Sargentoni, in onore del fondatore dell’azienda, Duilio Fiorini, come riconoscimento per aver lasciato loro la gestione della prestigiosa realtà che è l’azienda di famiglia. Sono loro oggi a dirigere il caseificio, ed è loro il merito di averlo lanciato nell’orbita internazionale riuscendo al tempo stesso a mantenere quella tradizionale genuinità e quell’eccellenza artigianale che rendono unici e apprezzati nel mondo i prodotti caseari dei Fiorini di Roccalbegna.

La golosa fonduta di cacio Marzolino

Gli gnocchi sbollentati e tuffati nel burro aromatizzato devono assolutamente essere completati con un poco di fonduta…cremosa e saporita. Per prepararla ho selezionato il CACIO MARZOLINO perchè un formaggio dalla pasta morbida e ben solubile, perfetto quindi per realizzare una fonduta cremosa. Realizzato con latte ovino di Maremma porta con sè tutti i profumi del latte crudo; il suo sapore equilibrato ed intenso si abbina divinamente alla delicatezza degli asparagi.

Il CACIO MARZOLINO deve il suo nome alla periodicità della transumanza, la migrazione stagionale delle greggi e dei loro pastori che si trasferivano da pascoli situati in zone pianeggianti, più protetti e adatti a trascorrere la stagione invernale, verso quelli delle colline o delle aree montane, sfruttati nella bella stagione estiva. Questo CACIO DI PURA PECORA  si chiama “marzolino” proprio perché la sua produzione iniziava nel mese di marzo e durava fino alla fine della primavera; talmente apprezzato da guadagnarsi numerosi premi tra cui il primo posto al Trofeo San Lucio

Siete pronti? Seguitemi allora passo passo nella preparazione di questa gustosa ricetta!

Con questa ricetta partecipo al Contest 2019 organizzato da AIFB e Caseificio il Fiorino   “Il Fiorino, le tue idee in cucina, il tuo blog”

Sponsorizzato da Caseificio IL FIORINO

gnocchi agli asparagi
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    45 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    3 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Gnocchi:

  • 370 g Patate
  • 100 g Farina
  • 60 g Pecorino RISERVA DEL FONDATORE
  • 1 Uovo
  • Sale
  • Pepe

Inoltre:

  • 70 g Cacio MARZOLINO
  • 40 g Latte
  • 80 g Burro
  • 2 foglie Salvia
  • 1 rametto Timo limonato
  • 1 rametto Rosmarino

Preparazione

  1. Come prima operazione dedicatevi alla cottura delle patate e degli asparagi.

    Cottura delle patate: pelate le patate e cuocetele in acqua bollente salata per circa 20 minuti. Regolate il tempo in base alla dimensione; le patate dovranno essere morbide in modo da poter essere ridotte in purea.

    In alternativa utilizzate il metodo veloce di cottura: tagliatele a dadi e mettetele in una ciotola con 2 cucchiai di acqua. Coprite con della pellicola adatta al microonde, bucherellate la pellicola in più punti con uno stuzzicadenti e cuocete nel microonde a 750W per 12 minuti. Lasciate riposare qualche minuto prima di togliere la pellicola.

  2. cottura verdure

    Cottura degli asparagi: pulite i gambi degli asparagi raschiandoli in modo da eliminare le parti coriacee. Lavateli con acqua fredda quindi cuoceteli al vapore per circa 6 minuti oppure sbollentateli.

  3. Preparate ora il burro aromatizzato: mettete il burro in una ciotola e lasciatelo ammorbidire. Nel frattempo tritate finemente la salvia con il timo limone ed il rosmarino. Aggiungete il trito al burro, amalgamate bene e tenetelo da parte.

    In alternativa al timo lemon potete usare anche quello tradizionale.
  4. Riducete le patate ancora calde in purea utilizzando uno schiacciapatate o semplicemente con i rebbi di una forchetta.

    Unite il PECORINO DEL FONDATORE grattugiato, la farina e l’uovo. Salate e pepate quindi amalgamate gli ingredienti in modo da ottenere una pasta omogenea.

    Prendete una manciata di impasto per volta e lavoratela sul piano infarinato in modo da ottenere un cordone del diametro di circa 2 cm. Tagliate gli gnocchi della lunghezza di circa 5 cm e disponeteli su un piano infarinato.

    Continuate fino ad aver terminato l’impasto.

  5. Mettete il burro aromatizzato in una pentola antiaderente; separate i gambi degli asparagi dalle punte. Fate rosolare le punte nel burro assieme ai gambi tritati più o meno grossolanamente secondo il vostro gusto.

    Nel frattempo mettete il CACIO MARZOLINO tagliato a tocchetti in un pentolino assieme al latte; fatelo sciogliere tenendo il fuoco al minimo e mescolando solo alla fine, in senso orizzontale (non circolare) per evitare che fili o si agglomeri.

    Se volete rendere la fonduta ancora più cremosa passatela con un mixer ad immersione.
  6. Tuffate gli gnocchi in acqua bollente salata; quando affiorano attendete ancora un minuto quindi prelevateli con un mestolo forato e ripassateli nella padella con gli asparagi ed il burro alle erbe.

    Disponete gli gnocchi nei piatti ed irrorateli con la fonduta.

  7. gnocchi agli asparagi

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Non perdere le NUOVE RICETTE! Se vuoi essere sempre aggiornato seguimi sui social: FacebookInstagramTwitterPinterest

Cibo per la mente

E IL VERO AMORE PUÒ
NASCONDERSI
CONFONDERSI
MA NON PUÒ PERDERSI MAI
SEMPRE E PER SEMPRE
DALLA STESSA PARTE MI TROVERAI

Sempre e per sempre, Francesco De Gregori

 
Precedente RISOTTO con PENTOLA A PRESSIONE Successivo LE RICETTE DI MARZO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.