FUNGHI champignon TRIFOLATI

I funghi champignon trifolati sono una ricetta piuttosto classica della tradizione italiana, un modo semplice e gustoso per servire un contorno tipicamente autunnale ed invernale. Sono facili sia da preparare che da abbinare; li potete accompagnare a piatti di carne bianca, cacciagione, oppure usarli per condire un risotto o la polenta.

Utilizzo spesso i funghi trifolati anche per arricchire la pasta (provate la PASTA DEL BOSCAIOLO ;)) o la frittata e sono comodissimi perchè si conservano in frigorifero per alcuni giorni quindi li potete anche usare in più ricette!

Se poi avete tra le mani altre varietà di funghi potete tranquillamente utilizzarli purchè abbiate la certezza che siano commestibili!

Gustateli a cuor leggero…una porzione ha SOLO 80 CALORIE circa!!!

LEGGI ALTRE RICETTE LIGHT

FUNGHI champignon TRIFOLATI
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone

Ingredienti

  • 500 g Funghi champignon
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 cucchiaino Prezzemolo (tritato)
  • 2 cucchiai Passata di pomodoro
  • 2 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Pulite i funghi champignon tagliando il gambo ed eliminando la parte terrosa; strofinateli con un panno umido in modo da eliminare tutti i residui di terra. Tagliateli a fette omogenee spesse circa 3 mm.

    In una padella riscaldate l’olio con lo spicchio d’aglio e fate rosolare fino a farlo dorare.

  2. Togliete l’aglio, versate i funghi champignon e regolate con il sale ed il pepe.

    Cuocete a fiamma viva per 3 o 4 minuti mescolando ogni tanto con una cucchiaio di legno quindi aggiungete la passata di pomodoro, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per circa 20-30 minuti.

  3. FUNGHI champignon TRIFOLATI

    Se notate che i funghi asciugano troppo aggiungete qualche cucchiaio di acqua; insaporite con il prezzemolo tritato e togliete dal fuoco. I vostri funghi trifolati sono pronti per essere serviti caldi o utilizzati per tante altre gustose ricette.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: FacebookInstagramTwitterPinterest

Cibo per la mente

Avrei alcune cose da dire ai genitori che desiderano educare i figli a pensare e agire i modo positivo e coraggioso.

Cambiate il vostro modo di pensare, prendete l’abitudine di discutere con i figli di ogni argomento, soprattutto di ciò che è più importante per un uomo. Parlate ai vostri figli dei misteri dell’universo, della natura e della vita e insegnate loro a rispettarli.

Ma più che insegnare loro, voi stessi per primi dovreste ricondurre il vostro cuore alla bellezza di una notte stellata, a vero soffio della vita, l’esistenza che serpeggia nel ritmico pulsare delle stagioni.

Il figlio non è il prolungamento dei genitori, ma un essere ben distinto. Il nuovo germoglio richiede nuova terra, una terra in cui sia impiantata l’idea che egli non è solo il figlio del padre e della madre, ma anche il figlio della società e di tutta la razza umana.

Forti di questa idea, i genitori potranno sviluppare nel figlio una mente aperta dalla quale nascerà naturalmente amore per gli esseri e per tutto il creato.

Daisaku Ikeda

 
Precedente RINGO MUFFIN Successivo CONFETTURA di KIWI, una marmellata genuina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.