FRITTATA di PASTA alle CASTAGNE

ZERO SPRECHI: PASTA AVANZATA

Quante volte capita di avanzare della pasta! La frittata di pasta alle castagne è un modo facile e gustoso per riutilizzare l’avanzo e non sprecare cibo.

Vi ho già parlato della mia filosofia zero sprechi…ebbene questo è il più classico degli esempi anti spreco.

Nel mio caso avevo avanzato un piatto di spaghetti al pesto; ovviamente questa preparazione si presta benissimo per essere adattata a qualunque tipo di pasta abbiate avanzato.

Rispetto alla tradizionale frittata di pasta, che in genere prevede solo uova, ho preparato un composto che ricorda vagamente quello delle crespelle.

Il latte alleggerisce la consistenza del piatto, ma il tocco di sapore è dato dalla farina di castagne. In questo periodo la sto usando parecchio…è molto buona perchè, in dosi non eccessive, dona ai piatti un aroma delicato ma davvero gradevole.

 

frittata di pasta alle castagne
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    Monoporzione
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 1 piatto di pasta avanzata
  • 1 Uovo
  • 1/4 bicchiere Latte
  • 2 cucchiai Farina di castagne (o farina 0)
  • Sale

Preparazione

  1. In una ciotolina sbattete l’uovo con il latte; aggiungete anche un pizzico di sale.

    Inserite ora la farina facendo molta attenzione ed evitare la formazione di grumi.

    Scaldate una pentola antiaderente con un filo di olio; quando sarà ben calda versate la metà del composto liquido che avete preparato. Lasciate rapprendere qualche secondo.

    Ora versate il piatto di pasta avanzato; fate in modo che sia steso in modo uniforme su tutta la padella.

    A questo punto versate l’altra metà di composto liquido. Lasciate cuocere qualche minuto; quando vedete che la superficie non è più eccessivamente liquida dovete girare la frittata.

    Questo è il passaggio critico perchè non avrà la consistenza di una normale frittata e tenderà a rompersi; vi consiglio di tagliarla in quattro fette e di girare una fetta per volta. Quando avrete girato tutte e quattro le fette la frittata si compatterà nuovamente.

    Alzate la fiamma e lasciate abbrustolire anche questo lato, quindi servite.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

La gente pensa che la cosa peggiore sia perdere una persona a cui si vuole bene. Si sbaglia.
La cosa peggiore è perdere se stessi mentre si vuole troppo bene a qualcuno, dimenticarsi che anche noi siamo importanti.

Un posto nel mondo, Fabio Volo

 
Precedente TORTINE SOFFICI AL MIELE Successivo AMARETTI MORBIDI, delizie alle mandorle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.