ESSENZA DI VANIGLIA fatta in casa

Quando si prepara un dolce, che sia una torta o una crema, il tiramisù o dei biscotti, vengono quasi sempre aggiunti degli aromi per rendere più profumata e aromatica la ricetta. Possono essere scorza di limone o di agrumi in generale, ma spessissimo si tratta di aroma di vaniglia che troviamo comodamente nei negozi sotto forma di fialette (piuttosto care) o di vanillina in polvere che, purtroppo, non è altro che un additivo di origine sintetica. Perchè non scegliere una via più comoda e naturale e preparare dell’ottima ESSENZA DI VANIGLIA FATTA IN CASA?

 

Leggi anche: come fare il DADO FATTO IN CASA

 

Preparare un pratico vasetto di essenza di vaniglia è molto semplice e vi consentirà di avere sempre a disposizione questo amatissimo aroma con una spesa davvero minima! Si conserva a lungo e dei baccelli di vaniglia non si spreca davvero nulla!

Cosa serve per preparare l’essenza di vaniglia?

Pochissimi ingredienti! Dei baccelli di vaniglia, ovviamente, dello zucchero di canna (ma potete usare anche quello bianco) e una bevanda alcolica a scelta, tra rum, vodka, tequila, oppure dell’alcol alimentare come quello che si utilizza per preparare il limoncello da diluire al 50% con acqua.

L’essenza di vaniglia fatta in casa è perfetta per preparare torte, biscotti, muffin, crostate, creme, gelati e budini e per qualsiasi tipo di dolce.

essenza di vaniglia fatta in casa
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 giorni
  • Porzioni:
    una bottiglietta da circa 120ml
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 3 bacche Vaniglia
  • 40 g Zucchero di canna
  • 40 g Acqua
  • 50 g Vodka

Preparazione

  1. Mettete in un pentolino l’acqua con lo zucchero di canna e portate ad ebollizione; lasciate bollire per un paio di minuti quindi spegnete e lasciate raffreddare.

    Nel frattempo incidete le bacche di vaniglia nel senso della lunghezza e raschiate i semini che si trovano all’interno.

     

  2. Raccogliete i semi dei baccelli di vaniglia in un vasetto che dovrà contenere anche la vodka e lo sciroppo appena preparato.

    Tagliate le bacche aperte in 3 o 4 parti e mettetele assieme ai semi.

    Versate la vodka sulla vaniglia e aggiungete anche lo sciroppo ormai freddo. Mescolate e chiudete il vasetto molto bene.

  3. Ora dovrete solo ricordarvi di agitare il barattolo una volta al giorno per circa 20 giorni. Trascorso questo periodo filtrate il composto con una garzina o con un fazzolettino di stoffa.

    Trasferite l’estratto di vaniglia in una bottiglietta di vetro; potrete usarlo per i vostri dolci dosando un cucchiaino circa per ciascuna preparazione.

  4. Cosa fare con i semi ed i baccelli?

    Dopo aver filtrato l’estratto di vaniglia fatto in casa vi rimarranno sulla garzina semi e baccelli macerati; metteteli in una ciotolina e lasciateli asciugare un paio di giorni coperti con un foglio di carta da cucina.

    A questo punto macinateli finemente con un macinino da caffè assieme a due cucchiai di zucchero per evitare che i baccelli si impastino.

  5. Anche il composto ottenuto può essere utilizzato per aromatizzare i vostri dolci; ne basterà mezzo cucchiaino.

    In alternativa potete mescolarlo ad un chilo di zucchero circa e ottenere dello zucchero vanigliato, ottimo per addolcire il caffè o altre bevande.

    Infine potete usare il macinacaffè per ottenere dello zucchero a velo, aggiungere il 3% in peso di amido di mais (1kg di zucchero, 30 grammi di amido) e miscelare il tutto con il macinato di vaniglia. Avrete così ottenuto dello zucchero a velo vanigliato da usare per spolverare le vostre torte preferite!

  6. estratto di vaniglia

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Non perdere le NUOVE RICETTE!

Se vuoi essere sempre aggiornato seguimi sui social: FacebookInstagramTwitterPinterest

 
Precedente CROSTINI con FINTA MAIONESE Successivo SCORZETTE DI ARANCIA CANDITE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.