COSTINE di MAIALE in crosta di NOCCIOLE

Le costine di maiale sono un secondo davvero ricco e goloso, se poi vengono accompagnate da una croccante crosta di nocciole non si può proprio fare a meno di addentarle. E, mi raccomando, le costine si mangiano con e mani! 😀

Essendo un piatto corposo vi consiglio di accompagnarle con un contorno fresco, una insalata mista magari arricchita da spicchi di arancia che sgrassano e creano un piacevole contrasto.

Se vi piace la presenza della frutta secca provate anche la trota salmonata!

COSTINE di MAIALE in crosta di NOCCIOLE
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 16 Costine di maiale
  • 100 g Nocciole
  • 5 cucchiai Pangrattato
  • 2 Albumi
  • Olio

Preparazione

  1. In una padella antiaderente arrostite le costine rosolandole per bene da tutti i lati; non aggiungete grassi e insaporite con sale, pepe e rosmarino.

    Sfumate con del vino bianco e lasciatelo evaporare; togliete le costine dalla padella, scolate il grasso in eccesso e lasciatele raffreddare.

  2. Tritate le nocciole grossolanamente e mescolatele poi con il pangrattato.

    In un piatto fondo sbattete leggermente gli albumi in modo che perdano collosità. Bagnate le costine nell’albume e passatele nel trito di nocciole.

  3. Disponete le costine in una pirofila con un filo d’olio e cuocete in forno preriscaldato a 200°C per 15-20 minuti.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

Quello che lei cercava non era il mio braccio, ma il braccio di qualcuno. Quello che cercava non era il mio calore, ma il calore di qualcuno. Mi sentivo quasi in colpa ad essere io a occupare quel posto

Norwegian Wood, Haruki Murakami

 
Precedente CHIACCHIERE al FORNO senza lattosio Successivo RINGO MUFFIN

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.