CONFETTURA di ALBICOCCHE

La confettura di albicocche è un classico della stagione estiva ed è anche una delle marmellate più amate, assieme a quella di fragole e di pesche.

La confettura di albicocche è una conserva di frutta molto amata per il suo gusto delicato e leggermente acidulo, perfetta per preparare crostate e da gustare su pane e fette biscottate.

Preparare la confettura di albicocche (ricordate che la marmellata è quella di agrumi :)!) non è difficile, serve giusto un po’ di pazienza per pulire la frutta e organizzarsi con i tempi necessari al riposo. Se non volete attendere il riposo potete anche procedere direttamente alla cottura, ma in questo caso i tempi di cottura si allungano ed il colore della confettura sarà meno brillante.

Come personalizzare la confettura di albicocche?

La preparazione che vi propongo con questa ricetta è la confettura di albicocche classica, ma a volte non guasta aggiungere un tocco particolare! Le versioni che ho già testato con successo sono quelle con l’aggiunta di un pizzico di zenzero e quella con le nocciole.

In entrambi i casi potete scegliere di preparare uno o due vasetti con gusto diverso, mantenendo gli altri nella variante classica. Tenete presente che per un chilo di albicocche è sufficiente un cucchiaino di zenzero, quindi se decidete di fare uno o due vasetti regolatevi di conseguenza.

Nel caso delle nocciole utilizzate quelle già tostate e tritatele grossolanamente; unitele poi alla confettura calda. Per un chilo di albicocche sono sufficienti 100 gr di nocciole.

confettura di albicocche
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 10+30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: circa 6 vasetti da 200 gr
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Albicocche (già pulite)
  • 1 Limone (grande o due piccoli)
  • 450 g Zucchero

Preparazione

  1. Lavate le albicocche, asportate i noccioli e tagliatele a cubetti. Raccoglietele in un pentola capiente e irroratele con il succo del limone; aggiungete anche la polpa rimasta nello spremiagrumi avendo cura di rimuovere tutti i semi.

    Se volete misurare il succo del limone quello che ho inserito io era circa 90 ml.
  2. Unite anche lo zucchero, mescolate e cuocete a fuoco medio per qualche minuto, giusto il tempo di lasciar sciogliere lo zucchero.

    Spegnete il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate riposare dalle 4 alle 6 ore circa.

  3. Scolate la frutta e raccogliete il succo che si sarà formato; portate il solo succo ad ebollizione e lasciate bollire per alcuni minuti.

    Se disponete di un termometro da cucina verificate che lo sciroppo arrivi a 105°C.
  4. Nel frattempo scaldate le albicocche a fuoco molto dolce; quando lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura versatelo sulle albicocche, riportate la confettura a bollore e lasciate cuocere per circa 15 minuti.

    Con un mixer ad immersione frullate fino ad ottenere la consistenza desiderata lasciando dei pezzetti di frutta o frullando finemente a seconda del vostro gusto personale.

  5. Quando la confettura comincia a velare il cucchiaio potete fare la prova del piattino mettendo una goccia di confettura e lasciandola raffreddare. Se inclinando il piatto scivola con difficoltà allora la vostra confettura di albicocche è pronta per essere invasettatta.

    Anche in questo caso il termometro da cucina può essere di grande aiuto; quando la confettura arriva a 102-103°C è pronta.

    CONSIGLIO: Prima di trasferire la confettura nei vasetti fate un assaggio per valutare se è necessario aggiungere un cucchiaio di zucchero. Il giusto grado di dolcezza dipende dal vostro gusto e dal grado di maturazione della frutta; è sempre meglio mettere meno zucchero all’inizio e correggere eventualmente a cottura ultimata.

  6. marmellata albicocche

    Come conservare la confettura

    Vi consiglio di usare questo procedimento, comodo e che vi permette di conservare la confettura per due anni!

    Lavate bene i vasetti di vetro ed i relativi tappi; intanto scaldate il forno a 100°C. Disponete vasetti e tappi sulla teglia del forno e lasciate in forno a 100°C per 30 minuti. Questa operazione fatela mentre la confettura sta cuocendo.

    Trascorsi i 30 minuti se la confettura non è ancora pronta potete lasciare i vasetti in forno spento fino al momento dell’utilizzo.

    Quando la confettura è pronta versatela ancora bollente nei vasetti, chiudete con il tappo e fate riposare 10-15 minuti capovolti.

    In questo modo nel vasetto si creerà il vuoto e potrete gustare la confettura di albicocche nei mesi a venire!

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Non perdere le NUOVE RICETTE!

Se vuoi essere sempre aggiornato seguimi sui social: FacebookInstagramTwitterPinterest

Precedente CROSTATA al limone CON MERINGA ALL'ITALIANA Successivo ZUCCHINE RIPIENE AL PROSCIUTTO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.