Come fare la TORTA CON I DINOSAURI

Il piccolo Simone quest’anno compie 4 anni! Che traguardi importanti e che bellezza vedere crescere i bambini e seguire l’evolversi delle loro passioni e dei loro interessi!!!

La torta con i dinosauri è un dolce perfetto per la festa di compleanno di piccoli ometti coraggiosi, da farcire con creme golose alla frutta o al cioccolato.

 torta jurassic park

torta cars

Ho avuto il piacere di preparare la TORTA DI CARS per i suoi due anni, con i personaggi di Cricchetto e Saetta che svettavano in un paesaggio che mi verrebbe da definire texano…tra cartelli stradali solitari e cactus spinosi… 😀 

Una bella sfida cercare di replicare tutti i dettagli e renderli il più naturali possibile ed una bella soddisfazione vederli finalmente terminati!

Poi l’anno successivo è stata la volta dei PAW PATROL…potete vedere le due torte a tema nella sezione TORTE SPECIALI IN PASTA DI ZUCCHERO…i simpatici cagnolini che riescono sempre a risolvere guai e situazioni impossibili!

Ora non potevano mancare i dinosauri,  la prima torta l’ho realizzata con un’ambientazione naturale a due piani. Vi spiego brevemente come è composta in modo da poterla replicare in autonomia; sono indicazioni di massima per chi ha già un poco di esperienza con la pasta di zucchero.  Se comunque avete dei dubbi scrivetemi pure senza problemi!

Scelta della base di appoggio

La BASE DI APPOGGIO della torta è un disco di diametro 35 cm; potete sceglierlo anche di forma quadrata e della misura che preferite, ma la cosa fondamentale è lo spessore. 

La base di appoggio deve essere spessa e rigida per sopportare il peso della torta.  

Il PRIMO PIANO è composto da un rialzo in polistirolo sul quale è poggiata la torta vera e propria. Il diametro che ho utilizzato è di 30 cm con uno spessore di 7.5cm. Anche per il pan di Spagna ho utilizzato uno stampo dello stesso diametro.

Ovviamente la misura  deve essere selezionata in base alle porzioni; il pan di spagna di questa misura con un solo strato di farcitura permette di realizzare circa 18 porzioni. La base di polistirolo della misura inferiore è di diametro 25cm, sufficiente per 13-14 porzioni…dovrete fare attenzione alle scelta della misura dei vari piani in base al numero degli invitati.

Preparazione del PAN DI SPAGNA

DOSI PER IL PAN DI SPAGNA:

275 gr UOVA, 220 gr ZUCCHERO, 20 gr MIELE, 110 gr TUORLI, 140 gr FECOLA, 140 gr FARINA 00

Tutte le indicazioni per realizzare un ottimo pan di spagna senza incorrere in brutti inconvenienti li trovate nell’articolo: Come fare il pan di spagna dalla A alla Z   

Preparate il pan di Spagna uno o due giorni prima in modo da avere il tempo di dedicarvi alla farcitura ed alla stuccatura.

Quando il pan di Spagna è ben freddo pulitelo e preparate i dischi; tutte le dritte per la preparazione le trovate nell’articolo: Preparare il pan di spagna per la farcitura passo a passo

non tagliate mai un pan di spagna ancora tiepido!!!

Ricoprite il disco di polistirolo con della carta pellicola ben tesa oppure poggiate un disco sottotorta adatto al contatto con gli alimenti. Non poggiate il pan di spagna direttamente sul polistirolo!

La CREMA per la farcitura

La CREMA PER LA FARCITURA può essere praticamente qualunque crema di vostro gusto; tuttavia vi consiglio di utilizzare una crema che sia corposa come quella al mascarpone o la crema rocher con wafer e Nutella; per farcire il pan di spagna di diametro 30 cm vi serviranno circa 400 gr di CREMA AL MASCARPONE.

Oltre alla crema potete aggiungere anche pezzetti di frutta o gocce di cioccolato…bianche, fondenti, al latte o un mix di tutte queste.

Ricordatevi di BAGNARE IL PAN DI SPAGNA! Altrimenti la torta risulterà asciutta e stopposa. Come bagna potete usare del semplice latte, preparare uno sciroppo con acqua e zucchero da aromatizzare con il rum, usare del succo di frutta…l’impostante è bagnarlo.

La STUCCATURA con la crema al burro

Ora avete la base di polistirolo con la torta farcita poggiata sopra di essa; mettetela in frigorifero e preparate la crema al burro per la stuccatura.

Con stuccatura si intende rivestire la superficie della torta ed i bordi con la crema al burro; è necessario stenderla bene con una spatola facendo attenzione a non “strappare” il pan di spagna. 

Cercate di realizzare uno strato sottile in modo che la torta non risulti troppo dolce e stucchevole; per rivestire il mio pan di spagna e uniformarlo con la base di polistirolo ho utilizzato circa 700 gr di crema al burro.

DOSI: 220 gr burro, 440 gr zucchero a velo, 4 cucchiai di latte, 40 gr cacao amaro (solo per la crema al  cacao)

Come stendere uno strato sottile di crema al burro?

Stendere la crema al burro non è semplice; dovete innanzi tutto montare bene il burro in modo da renderlo molto morbido. Per ricoprire la torta aiutatevi con una sac a poche con becco piatto; in questo modo la stenderete in modo uniforme e senza eccedere nella quantità.

Se non avete molta manualità vi consiglio di preparare una dose maggiore.

Mettete la torta in frigorifero per almeno 60 minuti in modo che il burro si compatti. Se necessario dopo 30 minuti spatolate nuovamente per livellare eventuali imperfezioni.

Copertura con la pasta di zucchero

L’ultima fase è la copertura con la pasta di zucchero; stendetela molto sottile. Come per la crema al burro anche la pasta di zucchero, se utilizzata in eccesso, rende la torta poco gradevole.

Lavorate velocemente per non far seccare la pasta e rivestite la torta; utilizzate lo smoother per livellarla. Completate la torta con altre decorazioni, sagome, ciuffi d’erba, foglioline, ecc.

Per rivestire la torta diametro 30 cm alta circa 12 cm ho utilizzato circa 900 gr di pasta di zucchero; ovviamente dovete lavorarne una quantità maggiore e ritagliare le parti in eccesso.

IL SECONDO PIANO…

Per il secondo piano ho utilizzato un disco di polistirolo di diametro 20 cm con altezza 7.5 cm; per rivestirlo con la pasta di zucchero è sufficiente inumidire il polistirolo e poggiare la pasta. Ne ho utilizzata circa 400 grammi.

Per la decorazione si possono usare anche cialde, in ostia o in zucchero. E’ il caso della torta Jurassic Park; in cima alla torta è poi stato poggiato un dinosauro giocattolo che ho reso la torta ancora più accattivante.

torta jurassic park

Una seconda versione della TORTA DEI DINOSAURI è quella nei toni pastello con tante sagome colorate;  più lineare nella presentazione ma pressochè identica nelle fasi realizzative.

torta con dinosauri

Procedete quindi come descritto in precedenza; per le sagome è sufficiente stampare dei disegni, ritagliarli con cura e ricavare la sagoma poggiando la carta sulla pasta di zucchero.

Incidete poi leggermente i profili interni e gli occhi e attaccatele sulla torta con della colla alimentare oppure anche semplicemente spennellando il retro delle sagome con un goccio di acqua.

torta dinosauro

 
Precedente PANNA COTTA FRAGOLE e VANIGLIA Successivo PLUMCAKE AL NESQUIK

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.