Crea sito

AGNELLO IN FRICASSEA

L’agnello in fricassea è un piatto perfetto da servire nel periodo pasquale e perfetto anche per tutto il resto dell’anno. La fricassea identifica un particolare tipo di cottura; il termine deriva dal latino frixùra ovvero friggere, arrostire, e prevede che la carne sia cotta in casseruola con burro (o olio) ed erbe aromatiche a cui si aggiungono i rossi d’uovo ed il succo di limone.

L’agnello in fricassea è un secondo piatto dal connubio perfetto di sapori dato dalla ricchezza della carne d’agnello e dalla freschezza dell’emulsione di tuorli e limone

Potete scegliere un taglio di carne particolare come le costolette d’agnello, oppure preparare un arrosto con tagli misti; in questo caso regolate la cottura portandola a 30-40 minuti a seconda della dimensione dei tagli.

Cosa fare con gli albumi avanzati? Non buttarli e prendi spunto dalla raccolta di ricette con albumi!
agnello in fricassea
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Alto

Ingredienti

  • 1 kg Agnello
  • 1 spicchio Aglio
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 1/2 bicchiere Vino rosso
  • 1 cucchiaio Prezzemolo (tritato)
  • 1 Limone
  • 2 Tuorli
  • q.b. Farina
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Schiacciate l’aglio e fatelo imbiondire in una casseruola con l’olio extravergine d’oliva; aggiungete un pizzico di scorza di limone grattugiata e le costolette d’agnello (o altri tagli) precedentemente infarinate.

  2. Salate e pepate e fate rosolare la carne da entrambi i lati, avendo cura di togliere l’aglio.

    Sfumate con il vino rosso e fate stufare per circa 15 minuti a fuoco basso aggiungendo, quando necessario, piccole quantità di acqua.

  3. come preparare agnello

    Nel frattempo mischiate il prezzemolo tritato finemente con la scorza grattugiata del limone; spremete anche il succo del limone ma tenetelo da parte.

  4. Poco prima di servire l’agnello mettete in una ciotola i tuorli d’uovo, salate e pepate e aggiungete il succo di limone con due cucchiai d’acqua. Sbattete bene il composto e versatelo nella casseruola amalgamandolo con il fondo di cottura.

    Si ottiene così una salsa morbida; impiattate e ultimate il piatto con il prezzemolo.

    Preparate il composto di tuorli e limone all’ultimo momento per evitare che si cagli.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Non perdere le NUOVE RICETTE! Se vuoi essere sempre aggiornato seguimi sui social: FacebookInstagramTwitterPinterest

Cibo per la mente

Campane di Pasqua festose

che a gloria quest’oggi cantate,

oh voci vicine e lontane

che Cristo risorto annunciate,

ci dite con voci serene:

‘Fratelli, vogliatevi bene!

Tendete la mano al fratello,

aprite la braccia al perdono;

nel giorno del Cristo risorto

ognuno risorga più buono!’

E sopra la terra fiorita,

cantate, oh campane sonore,

ch’è bella, ch’è buona la vita,

se schiude la porta all’amore.

Campane di Pasqua – Gianni Rodari

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.