Crea sito

Cracker con Semi di Girasole senza Lievito

Stuzzicare qualcosa di croccante a metà mattina o pomeriggio è qualcosa che mi diverte molto. Inoltre per me è fondamentale avere qualcosa del genere anche a cena con un secondo piatto di carne o pesce, o anche con delle semplici polpette di verdure.
Quindi a casa mia non mancano mai crostini, grissini, gallette (di cui puoi trovare la ricetta QUI) e cracker.
Sono però sempre alla ricerca di nuovi gusti e combinazione di ingredienti perchè mi diverte e mi piace avere diverse alternative di sapore.
Oggi ho trovato, in un angolo sperduto della dispensa, due pacchetti abbandonati a loro stessi e in procinto di scadere. Un pacchetto di semi di zucca (con cui ho realizzato un pesto buonissimo) e un pacchetto di semi di girasole e dopo aver pensato un pò su come utilizzare questi ultimi ho deciso di preparare un pò di cracker perchè in casa sono sprovvista di ogni forma di farinaceo croccante…e questo non può andare bene per una come me. Allora ecco che ho creato questi cracker con semi di girasole senza lievito.
Dai se anche a te piacciono queste cose prova questa mia ricetta, ne vale davvero la pena!!

Cracker con semi di girasole senza lievito
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti

Ingredienti

  • 205 gFarina
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 115 gSemi di girasole (io ho usato quelli decorticati)
  • 150 mlAcqua
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. Le istruzioni per fare questi cracker con semi di girasole senza lievito sono veramente molto molto semplici:

    1. Innanzitutto pesa la farina e i semi e riponili all’interno di una ciotola, aggiungi l’olio d’oliva e un pizzico di sale (io ne ho messo molto meno della metà di un cucchiaino, ma dipende dai gusti).

    2. Aggiungi anche l’acqua e inizia ad amalgamare gli ingredienti aiutandoti all’inizio con una forchetta e poi passa ad usare le mani.

    3. Non importa impastare a lungo basta creare una pagnotta che avrà una consistenza un pò appiccicosa.

    4. Chiudi con pellicola la ciotola e riponila in frigorifero per 20 minuti.

    5. Trascorso il tempo di riposo in frigorifero, prendi l’impasto, dividilo in due parti, prendine una e adagiala su un foglio di carta forno della dimensione della teglia da forno che userai per cuocere i tuoi cracker.

    6. Premi leggermente con le mani per appiattire un pò l’impasto, mettici sopra un pò di farina, un secondo foglio di carta forno e inizia a stendere il composto con un mattarello (stendere il composto tra due strati di carta forno facilita di molto l’operazione).

    7. Stendi l’impasto molto sottile, per capire quanto, prova a pensare a quanto sono sottili i cracker in vendita ai supermercati, ecco, anche i tuoi, circa, devono avere quello spessore.

    8. Quando hai terminato, togli il foglio di carta forno superiore, sarà leggermente attaccato all’impasto, ma non ti preoccupare con un pò di attenzione verrà via facilmente.

    9. Prosegui in questo stesso modo anche con il resto dell’impasto che disporrai su un’altra teglia da forno.

    10. Se vuoi puoi mettere in superficie un altro pò di sale e poi inforna a 200° gradi fino a doratura. Ci vorranno pochi minuti quindi fai attenzione che non si bruci.

    11. Poi, quando saranno cotti, tira fuori dal forno le due teglie, fai raffreddare e non appena saranno a temperatura ambiente, con le mani inizia a spezzettare grossolanamente i due dischi di cracker. Otterrai così tanti cracker, ognuno con dimensioni e forme diverse.

    Ecco fatto, hai terminato, puoi decidere di mangiarti i cracker con qualche salsina, servirli insieme ai tuoi secondi piatti, o stuzzicarli durante la giornata.

    In ogni caso, io ti auguro un Buon Appetito!!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.