Pasta con gli spollichini

Pasta con  gli spollichini a Napoli detta spullucarilelli cu’ a pasta  o pasta cu’ e spullucariell.Il termine viene da spellacchiare,spellare,sbucciare,perchè in passato le nonne o le mamme davano il compito a nipoti e figlie di sbucciare i fagioli.E’ un primo piatto della cucina napoletana molto fresco e leggero,infatti viene cucinato molto in estate .Un piatto gustoso,economico e semplice da preparare.La differenza dei fagioli normali sta che gli spollichini sono più freschi e vengono sbucciati e rendono il piatto più fresco e leggero,in pratica è una pasta e fagioli estiva. Va preparata rigorosamente, con la pasta mista, ” a pasta ammiscata” .Gli spollichini con la pasta si possono cucinare sia con aglio e peperoncino (per me più leggeri e freschi) sia con cipolla e sedano,aggiungendo anche un filo d’olio a crudo rendono il piatto ancora più fresco.Gli spollichini necessitano di una cottura abbastanza lunga e cuocendo la pasta insieme ai fagioli e il sugo,in modo da farla venire più cremosa grazie all’amido rilasciato dalla pasta stessa durante la cottura… azzeccosa o azzeccata (appiccicosa) come si dice a napoli,ma c’è chi la preferisce anche più brodosa.La pasta e spollichini  si può cucinare sia in bianco o aggiungendo qualche pomodorino per dargli più sapore e colore.

pasta r fagioli spollichini
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:60 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Pasta Mista
  • 500 g fagioli spollichini
  • 4 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio Aglio
  • ½ Peperoncino
  • 4 Pomodorini
  • q.b. Sale
  • Foglie Basilico

Come preparare la pasta e spollichini

In una pentola capiente fate riscaldare l’olio extra vergine d’oliva e fate dorare 1 spicchio d’aglio

quando l’aglio sarà dorato toglierlo dalla pentola con una forchetta

aggiungete i pomodorini tagliati in due parti e fateli cuocere per 5 minuti, aggiungete il sale.e gli spollichini nella pentola, e ricoprite con l’acqua e far cuocere gli spollichini fino a renderli morbidi (circa 30 minuti)

quindi mettere il coperchio e portare ad ebollizione e versare la pasta e portare a cottura a fuoco dolce.

Se la preferite più cremosa girare molte volte la pasta nella pentola in modo da amalgamare il tutto e farla diventare cremosa (azzeccata)

servire il piatto con un po’ di basilico fresco e un filo d’olio a crudo

(Visited 38 times, 2 visits today)

Precedente Scaloppine al limone Successivo Bistecca con salsa di funghi e panna