Crea sito

Paccheri con frigitelli, pomodorini e pesce spada

Ricetta per i paccheri con frigitelli, pomodorini e pesce spada.

Con la bella stagione che si avvicina, anche in cucina arrivano profumi e sapori. Molti prodotti, sia di terra che di mare, tornano ad essere disponibili (in quanto “di stagione”) e permettono di preparare piatti freschi, semplici e molto gustosi come i paccheri con frigitelli, pomodorini e pesce spada.

Ricetta paccheri pesce spada pomodorini e frigitelli

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g. di paccheri;
  • 400 g. di pesce spada;
  • 100 g. di peperoncini “frigitelli” (o “peperoncini verdi dolci”);
  • 300 g. di pomodorini (“pachino”, “datterino” o vesuviano “del piennolo”);
  • Uno spicchio d’aglio;
  • Un peperoncino;
  • Olio d’oliva;
  • Prezzemolo;
  • Basilico;
  • Vino bianco secco;
  • Sale (quanto basta).

Preparazione

La prima cosa da fare è pulire i frigitelli. Per farlo, bisogna tagliar via il picciolo, tagliarli di lungo e rimuovere i semini bianchi all’interno; fatto ciò, vanno sciacquati in acqua fredda ed asciugati accuratamente.

Il secondo step consiste nel pulire e tagliare i pomodorini: in questo caso bisogna prima lavarli accuratamente; poi, rimossa la parte superiore, vanno tagliati in due parti. Subito dopo si passa a tritare il prezzemolo, così da averlo già pronto per la fase successiva di preparazione.

A questo punto ci si può occupare del pesce spada: la fetta, o il trancio, deve essere prima sciacquata; poi bisogna toglierle la pelle e tagliarla a dadini non troppo grossi. A questo punto, tutti gli ingredienti della ricetta sono pronti.

Primo passaggio: far soffriggere (imbiondire leggermente) uno spicchio d’aglio in una padella capiente e non troppo calda; il consiglio è di rimuoverlo poco dopo per evitare che si bruci.

Poi si possono aggiungere i peperoncini friggirelli e un po’ di sale, così da farli appassire più velocemente. Quando i friggirelli sono leggermente bruniti, interrompiamo la cottura e li lasciamo in un piatto.

Nel frattempo, si può cominciare a cuocere la pasta, in considerazione del fatto che ha tempo di cottura piuttosto lunghi (circa 14 minuti).

In un’altra padella, si procede alla preparazione della base, ossia la salsa di pomodorini. Il procedimento è molto simile: si soffriggono leggermente aglio e peperoncino in una padella, a fuoco vivace ma non troppo. Si aggiungono i pomodorini e si salano leggermente (se sono di una varietà leggermente aspra, si può aggiungere anche un po’ di zucchero). Quando si sono appassiti ed hanno rilasciato il sugo, si toglie lo spicchio di aglio e si aggiungono un paio di foglie di basilico – meglio se strappate a mano e non tritate al coltello – a secondo del proprio gusto. Poi, si uniscono i peperoncini verdi già fritti e i tocchetti di pesce spada alla salsa di pomodoro, fin quando tutti gli ingredienti non hanno raggiunto la completa cottura. È possibile aggiungere un po’ di acqua di cottura all’intingolo per far meglio amalgamare tutti gli ingredienti.

Ultimi passaggi: scolare i paccheri (magari in leggero anticipo rispetto ai tempi di cottura, così da completarla durante il condimento), tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura; calare la pasta nella padella del condimento, messa a riscaldare su fuoco dolce; mantecare il tutto per circa un minuto, aggiungendo il prezzemolo tritato fresco e impiattare.

Altri consigli

Un buon piatto può essere ulteriormente valorizzato abbinandolo ad un buon calice di vino. Per i paccheri con frigirelli, pomodorini e pesce spada si possono scegliere diversi vini naturali, un prodotto acquistabile sia presso i produttori specializzati sia tramite gli store online come Green Wine. La particolarità di gesto genere di vini consiste nell’utilizzo di tecniche di viticoltura e vinificazione completamente naturali, senza l’impiego di presidi enologici chimici, che conferiscono al prodotto finale caratteristiche organolettiche e strutturali molto particolari e facilmente riconoscibili.

(Visited 956 times, 1 visits today)