Crea sito

Calzone fritto (pizza fritta)

Il calzone fritto napoletano o pizza fritta o ripieno fritto è una specialità culinaria della città di napoli riconosciuta in tutto il mondo,un vero must dello street food napoletano.Un cibo da strada saporitissimo che ha origini molto antiche,la pizza fritta fu inventata in periodi di crisi alla fine della seconda guerra mondiale Si tratta di una pizza fritta ripiena di ricotta,salame,mozzarella,pepe.Ma il ripieno fritto lo si può preparare in tanti modi.Con lo stesso nome si indica il calzone fritto (contiene ricotta, provola, cicoli o salame napoletano)

GIà si parlava della pizza fritta nel primo libro di cucina al mondo scritto da Ippolito Cavalcanti (Cucina teorico-pratica). La pizza fritta, o più genericamente ‘a zeppulella, nel 1847 era ripiena di pesce azzurro marinato con olio, sale e pepe.

Fatta di farina, acqua, sale e poco lievito, la sua forma può essere tonda o allungata (il famoso pescetiello/battilocchio) da mangiare calda,e avvolta in un foglio di carta gialla.(o’cuppetiello)

La pizza fritta oggi è una specialità apprezzata e gustata da altre regioni italiane come: sicilia,puglia,lazio,toscana ed oggi approdata anche in lombardia, seppur ripiena in altri modi.

La pizza fritta ha il riconoscimento P.A.T. (Prodotti agroalimentari tradizionali)

Ricetta calzone fritto o pizza fritta

Ingredienti per 4 calzoni grandi:

Per l’impasto:

  • 1 kg di farina tipo 00
  • 4 gr Lievito di birra fresco
  • 650 ml di acqua
  • 30 g di Sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Per la farcitura:
  • 300 g di ricotta vaccina
  • 300 gr di fiordilatte o mozzarella
  • 300 g di prosciutto cotto o salme napoletano
  • pomodori pelati
  • pepe
  • olio di semi di arachidi

Prepariamo l’impasto:

Aggiungere l’acqua,lo zucchero e il sale in ciotola e sbriciolare il lievito con le dita e mescolare in modo da far sciogliere il tutto
aggiungete 1 cucchiaio farina e impastate bene (Per impastare è consentito l’uso delle mani o di una impastatrice)

quindi aggiungere la farina poco per volta mentre Impastiamo

Impastare fino a quando questo non assume una consistenza liscia, soffice ed elastica

La lievitazione:

Dopo aver ottenuto un impasto abbastanza morbido, lasciare riposare la pasta per 2 ore ad una temperatura di circa 25 C°.coprendola con un panno pulito

dopo 2 ore prendete la pasta e fate le porzioni da preparare e fatele riposare per altre 10 ore coprendola con un panno pulito

Preparare la pizza:

Stendere bene la pasta esclusivamente con le mani sulla spianatoia o un tavolo di marmo leggermente infarinato

Quindi farcire la pizza solo su una metà del disco di pizza,con ricotta stesa bene,pepe,pomodori pelati,salame o prosciutto cotto,fiordilatte o mozzarella

Richiudere le pizze a forma di calzone e con le dita pigiare bene i bordi.

in una padella o pentola alta friggere le pizze in abbontante olio di semi a 170°

Sollevare con una schiumarola e metterle su della carta assorbente.

(Visited 275 times, 3 visits today)