Crea sito

Chiacchiere di carnevale

Si avvicina il Carnevale e non ci resta che preparare uno dei suoi simboli per eccellenza. Ieri mi sono cimentata con le ”chiacchiere”, anche dette “bugie”. Con soli pochi ingredienti sono molto veloci da realizzare e buone da gustare per un fine pranzo o come break. Croccanti si conservano tali per più giorni. La ricetta è per un impasto finale di circa 400g di chiacchiere. Assolutamente da replicare, sono pronte in 15 minuti, compresa la cottura. E perché nn approfittarne per regalarle? La bontà è garantita.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Uova

  • 2

Zucchero

  • 30 g

Farina

  • 280 g

Aroma anice o limone

  • 1 cucchiaio

Sale

  • q.b.

Burro fuso

  • 40

Acqua

  • 3 cucchiai

Olio di semi

  • (Per friggere)

Zucchero a velo

  • (Per decorare)

Strumenti

Per preparare questa dolcezza bastano pochi strumenti.

Padella

    Rondella per tagliare le chiacchiere

      Bilancia

        Preparazione delle chiacchiere

        La preparazione è molto veloce. È un Doce che si può preparare anche all’ultimo minuto.

        In una ciotola aggiungere tutti gli ingredienti e per ultimo la farina. Impastare fino ad avere una pallina omogenea.

        1. L’impasto deve avere una consistenza non molto dura ma omogenea.

        Lasciare riposare 15 minuti circa la pasta.

        1. Il tempo di riposo per la pasta è importante per poterla stendere con più facilità.

        Stenderla con la macchina per la pasta

        1. La sfoglia deve risultare molto sottile. Io la stendo fino al numero 4.

        Friggere in olio ben caldo

        1. La frittura deve essere rapida perché le chiacchiere sono sottili e nn hanno bisogno di una lunga cottura.

        Conservazione

        Conservare le chiacchiere in un contenitore chiuso ermeticamente o sotto una campana di vetro per far si che restino fragranti per più giorni.

        / 5
        Grazie per aver votato!

        Pubblicato da prendiamociperlagola

        Il profumo dei dolci che inebria casa è un dolce ricordo delle domeniche in famiglia. Per mia mamma non era domenica senza il dolce in tavola. E oggi che anche io sto per diventare mamma voglio che mia figlia goda dello stesso calore che a me è stato donato.