Ravioli di carne alla russa Pelmeni

Ravioli di carne alla russa Pelmeni: gustosa specialità ruzza costituita da grandi ravioli imbottiti da un raffinato ripieno a base di manzo e maiale.

Ravioli di carne alla russa Pelmeni
  • Difficoltà:
    Alta
  • Preparazione:
    50/60 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per il ripieno

  • Filetto di manzo 200 g
  • Filetto di maiale 200 g
  • Cipolle 1
  • Sale e pepe bianco q.b.
  • Maggiorana 1 pizzico

Per la pasta

  • Farina 200 g
  • Uova 1
  • Sale q.b.
  • Acqua 1 bicchiere
  • Farina (per stendere) q.b.

inoltre

  • Albumi (per spennellare) 1
  • Acqua 2 l
  • Sale q.b.
  • Panna acida 1 bicchiere

Preparazione

  1. Ravioli di carne alla russa Pelmeni

    Per il ripieno: tagliate il filetto di manzo e di maiale a tocchetti, sbucciate la cipolla e tagliatela in quattro.

    Passate la carne e cipolla al tritacarne, raccogliendo il trito in una terrina, oppure mettete tutto nel frullatore riducendo gli ingredienti in poltiglia.

    Insaporite il composto di carne con un’abbondante presa di sale e la maggiorana.

    Quindi tenetelo da parte.

  2. Preparate ora la pasta, mettendo un una terrina la farina, l’uovo, il sale e l’acqua.

    Manipolate bene l’impasto finchè lo sentirete consistente e stendetelo poi su una spianatoia infarinata in una sfoglia sottilissima.

    Ritagliate da questa dei dischetti con un bicchiere o una tazza, del diametro di circa 10 cm. , stendete gli avanzi in una nuova sfoglia e ritagliatela ancora in dischi fino ad esaurimento della pasta.

    Distribuite su ciascun disco  di pasta un cucciaino del ripieno di carne, spennellate il bordo della sfoglia con l’albume sbattuto, piegate la pasta a metà, richiudendo la carne all’interno e premete sui bordi con una forchetta in maniera che rimangano ben attaccati tra loro.

    Portate a ebollizione l’acqua in una grande pentola, aggiungetevi una manciatina di sale e immergetevi i ravioli di carne alla russa Pelmeni.

    Lasciateli cuocere per 10 minuti, o almeno sino a quando verranno a galla (facendo attenzione che l’acqua non bolla più) e toglieteli poi con una schiumarola.

    Scolateli bene, metteteli in una terrina di servizio ben riscaldata e irrorateli con la panna acida, leggermente sbattuta.

    Servite subito.

Precedente Zuppa pavese Successivo Penne alla boscaiola

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.