Crea sito

Polpa di astice alla panna

Polpa di astice alla panna: si tratta di una ricetta più complessa di quello che sembra, ma non difficilissima, il risultato è una sublime portata per un pranzo importante.

polpa di astice alla panna
  • DifficoltàAlta
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3 lAcqua
  • q.b.Sale
  • 1 cucchiainoCumino
  • 1Astice (da almeno 1Kg )
  • 125 gFunghi champignon
  • 2Cipolle
  • 25 gBurro
  • Dragoncello (mezzo mazzetto)
  • 2 bicchieriniSherry
  • 1 bicchierinoBrandy
  • q.b.sale e pepe di caienna
  • 250 mlPanna fresca liquida

inoltre

  • 40 gBurro
  • 25 gFarina
  • Succo di limone (mezzo limone)
  • Margarina vegetale (per ungere)
  • 1 cucchiaioParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 1 cucchiaioPangrattato

Per guarnire

  • 1Limoni
  • ciuffiPrezzemolo

Strumenti

  • Pentola
  • schiaccianoci
  • Conchiglie o piattini resistenti al calore
  • Forno

Preparazione

  1. polpa di astice alla panna

    Mettete a bollire in una grossa pentola l’acqua con il sale e il cumino.

    Spazzolate energicamente l’astice sotto l’acqua corrente e tuffatelo nell’acqua bollente a testa in giù (nel caso di astice surgelato basteranno 15 minuti di cottura).

    Per un astice di 450 gr  considerate 5-7 minuti di cottura.
    Per un astice di 600-800 gr  9-11 minuti.

    Passato il tempo stabilito, togliete il recipiente dal fuoco e lasciate raffreddare il crostaceo per mezz’ora nel liquido di cottura.

    Quindi scolatelo, staccate la coda con un movimento rotatorio e praticate un taglio verticale per tutta la sua lunghezza ed estraetene la polpa.

    Tagliatela a fette diagonali, quindi rompete le tenaglie con uno schiaccianoci ed estraete anche da queste la polpa in esse contenuta.

    Pulite i funghi, lavateli e tagliateli a fettine sottilissime.

    Tritate finemente le cipolle e fatele rosolare nel burro 3 minuti senza farle colorire, unitevi quindi la polpa di astice e i funghi.

    Sbriociolatevi sopra il dragoncello, irrorate con lo sherry e con il brandy e insaporite con una presa di sale e un pizzico di pepe di Caienna.

    Lasciate sobbollire tutto a fiamma moderata per 5 minuti.

    Quindi aggiungete la panna, mescolando continuamente.

    Maneggiate il burro con la farina e incorporate anche questo al composto, sempre mescolando, e lasciatelo cuocere ancora finchè si sarà addensato.

    Togliete il recipiente dal fuoco, insaporite ulteriormente l’intingolo con il succo di limone e ancora un pò di sale e pepe di Caienna, se necessario.

    Riempite con il composto quattro conchiglie resistenti al fuoco unte di margarina, o quattro contenitori monoporzione che possano andare nel forno.

    Cospargete con il parmigiano grattugiato e il pangrattato e mettete a gratinare sotto il grill già acceso per 5 minuti.

    Nel frattempo lavate il limone in acqua calda e lagliatelo a spicchi.

    Sfornate le conchiglie con la polpa di astice alla panna e guarnitele con gli spicchi di limone e ciuffetti di prezzemolo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: