Crea sito

Pollo in salsa di vino

Pollo in salsa di vino: tace le due cose più importanti, e cioè che il vino è un Borgogna e che il pollo durante la cottura viene irrorato con del brandy e infiammato.

pollo in salsa di vino
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaFrancese

Ingredienti

  • 1Pollo (1 Kg. circa)
  • 3 cucchiaiFarina
  • q.b.Noce moscata
  • 6 cucchiaiOlio
  • 1Sedano rapa (piccolo)
  • 2Cipolle
  • 1 spicchioAglio
  • 100 gProsciutto cotto (in un solo pezzo)
  • foglieAlloro
  • q.b.Timo
  • 4Chiodi di garofano
  • 15Cipolline sott’aceto
  • 150 gFunghi champignon
  • bicchieriniBrandy
  • Vino rosso (borgogna un bicchiere e mezzo)
  • 2 cucchiaiFecola di patate

Strumenti

  • Forno
  • Casseruola
  • Pirofila

Preparazione

  1. pollo in salsa di vino

    Lavate il pollo, asciugatelo e tagliatelo con un coltello ben affilato in quattro parti.

    Mescolate in un piatto la farina con uno o due cucchiaini di sale e un pò di noce moscata, e passate in questo miscuglio i pezzi di pollo.

    Fate scaldare bene l’olio in una casseruola, adagiatevi dentro i pezzi di pollo e lasciateli dorare per 5 minuti da ogni lato, irrorandoli spesso con l’olio.

    Toglieteli poi dal recipiente e teneteli al caldo.

    Sbucciate, lavate il sedano e tagliatelo a fettine sottili.

    Tritate le cipolle e schiacciate l’aglio con un pò di sale.

    Versate l’olio di frittura del pollo in una casseruola, fatelo riscaldare, buttatevi dentro il sedano, le cipolle e l’aglio e lasciateli rosolare.

    Tagliate il prosciutto cotto a dadini, uniteli al composto di sedano e cipolle, insieme con la mezza foglia di alloro, un pò di timo, i chiodi di garofano, le cipolline ben sgocciolate dal liquido di conserva e gli champignons, puliti lavati e asciugati.

    Lasciate insaporire tutto per 10 minuti, disponete sul composto i pezzi di pollo, irrorateli con il brandy, lasciatelo scaldare bene e poi infiammatelo.

    Quando la fiamma si sarà spenta, bagnate il tutto con un bicchiere di vino rosso (preferibilmente Borgogna), coprite la pirofila (anche con un foglio di alluminio) e disponetela sul ripiano di mezzo del forno già caldo.

    Fate quindi cuocere il pollo per un’ora a 180°.

    Passato questo tempo, sfornate la pirofila ed eliminate dal pollo l’alloro e i chiodi di garofano.

    Stemperate la fecola con mezzo bicchiere di vino, incorporatela al fondo di cottura e lasciate cuocere ancora per 5 minuti a fuoco lento.

    Quindi servite questo pollo in salsa di vino nello stesso recipiente di cottura.

    Una delizia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: