E come direbbe nada nella famosa canzone “ma che freddo fa?”… Altro che settembre, in un paio di giorni è arrivato novembre.
Oggi è una giornata uggiosa, un po’ come mi sento io, un po’ triste. Ci sono mattine che mi sveglio così, pensierosa e pessimista, e l’unica cosa di cui avrei bisogno è un abbraccio di mio marito. Ma è al lavoro e dovrò aspettare le cinque di questa sera per soddisfare la mia voglia.
Nel frattempo mi sfogo un po’ qui scrivendo i miei pensieri nella speranza che mi abbandonino per qualche istante e, per cercare di distrarmi, sarà meglio passare alla ricettina di oggi: melanzane in agrodolce.
Ieri sera per cena non avevo proprio idea di come cucinarle fino a che non mi è arrivata l’illuminazione. Questa è una preparazione non particolarmente difficile, forse un po’ lunga nella preparazione per via della frittura che va fatta poco alla volta, ma di sicuro vi lascerà soddisfatti.

Un ottimo contorno da preparare in anticipo, molto adatto anche ad accompagnare degli antipasti.
Nella ricetta siciliana originale ci sarebbe voluta anche la menta, ma la mia sul balcone, durante le vacanze, è morta per cui ne ho dovuto fare a meno. La prossima volta però vedrò di aggiungerla.

Melanzane in agrodolce

Ingredienti

  • 2/3 melanzane
  • 10 pomodorini pachino
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco (o di mele)
  • sale e pepe
  • olio per friggere

Preparazione

Pulire le melanzane, tagliarle a tocchetti di circa 1 cm di lunghezza e friggerle poco alla volta in abbondante olio. Una volta cotte, adagiarle su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.
Mettere in una pentola le melanzane preparate, lo spicchio d’aglio sbucciato e i pomodorini lavati e tagliati a metà e rosolare il tutto per qualche minuto. Aggiustare di sale e di pepe.
Unire a mezzo bicchiere d’acqua lo zucchero e l’aceto e, quando sarà tutto ben amalgamato, sfumare le verdure.
Continuare la cottura a fiamma alta fino a che il liquido non si sarà completamente asciugato.
Servire le melanzane in agrodolce fredde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.