Cioccolatini Ripieni al Caramello e Mandorle Tostate

I cioccolatini ripieni al caramello e mandorle tostate sono dei dolcetti deliziosi, ci vuole un po’ di pazienza per prepararli ma ne vale la pena. Avete presente i cioccolatini lucidi come in pasticceria, o come quelli comprati? Per ottenere quella lucentezza è necessario sottoporre il cioccolato ad un processo chiamato temperaggio: non basta sciogliere il cioccolato e versarlo in uno stampino, ma bisogna scioglierlo in due fasi rispettando un preciso valore di temperatura che cambia a seconda del cioccolato che si sta usando. Per effettuare un temperaggio corretto bisogna quindi fornirsi di un termometro da cucina. Per il ripieno potete sbizzarrirvi: io ho optato per caramello e mandorle tostate!

Non vi scrivo le dosi perchè dipendono dal vostro stampino e da quanti cioccolatini farete. Comunque sono solo tre ingredienti, da questo punto di vista è una ricetta semplicissima!

Ed ora vediamo nel dettaglio come preparare i cioccolatini ripieni al caramello e mandorle tostate:

cioccolatini ripieni al caramello_ver_s
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni:

Ingredienti

  • Cioccolato fondente
  • Caramello
  • Mandorle

Preparazione

  1. Per prima cosa iniziamo a tostare le mandorle: fate conto che ve ne serviranno due per ogni cioccolatino, considerando uno stampo di grandezza media. Per tostarle mettetele in un padellino a fuoco medio per qualche minuto, girandole di tanto in tanto. Mettetele da parte.

  2. Ora dovete sciogliete il cioccolato fondente. È un’operazione da compiere con attenzione, come vi ho spiegato nell’introduzione, per ottenere dei cioccolatini lucidi come quelli comprati. Mettete il cioccolato a pezzetti a sciogliere a bagnomaria  e mescolate per farlo sciogliere, misurando la temperatura con un termometro da cucina. Quando il cioccolato avrà raggiunto i 54 gradi versatelo su un piano preferibilmente di marmo o comunque fresco.

    Ora dovete con una spatola mescolare il cioccolato i sulla lastra di marmo, continuando a tenere sotto controllo la temperatura con il termometro da cucina. Durante questa operazione la temperatura del cioccolato si abbasserà: quando sarà scesa a 28 gradi versatelo in una ciotola e scaldatelo a bagnomaria nuovamente fino a che raggiungerà la temperatura di 31 gradi.

    Durante questo processo possono accadere due cose: la temperatura del cioccolato può abbassarsi troppo (durante lo spatolamento) o alzarsi troppo. Nel primo caso il rimedio è semplice, basta scaldare leggermente il cioccolato a bagnomaria. Se però doveste scaldarlo a temperatura più alta di 31 gradi (quindi il secondo caso), allora dovete ripetere il temperaggio e cioè lo spatolamento su marmo.

  3. Versate ora il cioccolato nello stampino (io ho usato uno stampino di silicone), e poi fate scolare l’eccesso di cioccolato capovolgendo lo stampino. Fate raffreddare per far solidificare il cioccolato. Io li ho messi in frigorifero per circa un’ora.

  4. Ora siamo pronti per il ripieno: in ogni cioccolatino ponete due mandorle e riempite con il caramello. Mettete di nuovo i cioccolatini in frigorifero per circa 30 minuti.

  5. Ora siamo pronti per la fase finale: sciogliere il cioccolato nuovamente rispettando le regole di prima per il temperaggio, e ricoprire la base dei cioccolatini livellando con una spatola. Fare raffreddare per almeno due ore. Ecco pronti i vostri cioccolatini al caramello e mandorle tostate!

Ti piace questa ricetta?

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook Polenta Piccante per rimanere sempre aggiornato!

Ci trovi anche su Pinterest ed Instagram!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Crema al Cioccolato e Cacao - per farcire torte o da gustare al cucchiaio Successivo Torta al Latte Caldo con Cacao e Arancia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.